RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Il bisogno che ho di te" di Simona Burgio

Titolo: Il bisogno che ho di te
Autore: Simona Burgio
Editore: Self publishing
Genere: Romance contemporaneo Young Adult
Prezzo ebook: € 1,99
Prezzo cartaceo: € (Non ancora disponibile)
Data pubblicazione: 22 novembre 2019
Pagine: 230
Serie: autoconclusivo
All’età di tredici anni, Bentley Allen realizza di essere bisessuale. Osteggiato dai genitori, trova conforto in Faith Baker, giovane figlia di un pastore di Wichita Falls.

“Ho vissuto il periodo di confusione come credo succeda a tutti in un particolare momento della
propria vita. Ma di una cosa sono sempre stato convinto: Faith è la mia migliore amica. Lei è il
mio ossigeno.”

Faith ha vissuto con lui il dolore di non essere accettato e vuole solo la sua felicità. “Bentley ha paura di essere etichettato, ma gli ricordo spesso che le etichette vanno bene solo per i barattoli.
Lui è unico. Il mio bellissimo e incasinato migliore amico.”

Un ragazzo che credeva di essere invincibile.
Una ragazza che conosce le fragilità del suo migliore amico.
Questa non è solo una storia di amicizia, è molto di più.
Buongiorno, ho letto in anteprima: "Il bisogno che ho di te" di Simona Burgio che mi ha fornito il file per la recensione.
Sono stata attratta subito dalla cover che mi ha affascinata e messa in allerta, la trama ha fatto il resto. Una storia che catalizza fin da subito.

Bentley è il ragazzo più popolare della scuola, capitano della squadra di basket, bello e sfacciato quanto basta per attirare l'attenzione e fornito di un fisico scolpito dallo sport. Preparato nelle materie e con una passione per shakespeare, riesce ad ammaliare chiunque con un sorriso e con la malizia che lo accompagna. Il vero Bentley è ben lontano da questa immagine sfavillante e provocatoria.

Faith è luce, con un animo buono e caritatevole riesce a entrare nel cuore delle persone. Le illumina grazie alla sua serenità. Ha un sorriso per tutti e una mano sempre pronta a tendersi per prestare aiuto.
Una ragazza molto bella ma senza esserne consapevole, un'amica su cui contare e a cui potersi appoggiare.

L'amici dei due ragazzi nasce fin dal primo istante in cui i loro occhi si incontrano, Faith legge in quelli di Bentley e lo capisce, lo accetta e lo sostiene. Bentley trova in lei e nella sua famiglia quell'amore che non ha mai ricevuto.

"Gli presi la mano gelida. Non appena sentì il contatto con le mie dita calde, il ragazzo alzò lo sguardo. Due occhi azzurri si agganciarono ai miei, e fu quello l’attimo in cui capii che avremmo condiviso ogni cosa da quel momento in poi. Può sembrare strampalato, eccessivamente romantico e poco credibile, ma la sensazione che provai era più che corretta. Non mi sbagliavo.
...
Avevo solo tredici anni allora e sapevo che molte persone sarebbero entrate e uscite dalla mia vita. Ma Bentley Allen era entrato per restare lasciando un’impronta indelebile nel mio cuore."

Un passato complicato arriva a minare la persona, la segna in un modo profondo, fino a renderlo insicuro di sé. Col risultato che non si accetta per primo e teme il giudizio degli altri, di non essere all'altezza delle aspettative, questo lo porta a sminuirsi, a non darsi possibilità e a cercare mille scuse per non essere se stesso. Sofferenza, indecisione, senso di impotenza di fronte a una condizione che sembra non essere lecita. Si convince che la sua sessualità potrebbe fargli perdere i pochi traguardi che ha raggiunto.

"Potrei spiegarle come mi sento, cosa provo, ma sarebbe inutile. L’ultima volta che ci ho provato, è rimasta in silenzio mentre il marito sfogava rabbia e delusione su di me. Pensava che servissero le maniere forti per farmi rinsavire. Per farmi tornare normale . Per cancellare l’immagine del figlio che baciava qualcuno che non doveva assolutamente baciare. Da quel giorno tutto è cambiato tra noi."

Un percorso difficile il suo che lo porta a farsi del male con ogni azione, solo una luce che viene da chi accetta, sostiene e abbraccia può dare conforto. Ma cosa succede quando si perde la fiducia di quella persona, l'unica che da sempre è riuscita a farlo sentire giusto e a permettergli di respirare?

Manca l'ossigeno, il terreno si sgretola sotto i piedi e il futuro sembra oscuro ma... Correte a leggerlo.

Considerazioni

Una storia per nulla semplice, uno young adult dove i personaggi, diciassettenni, vivono tutte le difficoltà di quell'età a partire dal timore di essere giudicati dagli altri e la necessità di far parte di un gruppo.
La narrazione è a capitoli alterni, in prima persona al presente. Faith e Bentley si raccontano e si fanno conoscere in ogni loro sfumatura.
L'autrice ha fatto una scelta che ho trovato molto ponderata, anziché descrivere le angherie, ha fatto sì che il passato ci arrivi attraverso ciò che ha lasciato ai protagonisti: insicurezze, paura del giudizio e del non essere accettati. I ragazzi di oggi sono il prodotto di ciò che hanno vissuto.
Un legame forte il loro che li vede complici oltre quello che sarebbe un normale rapporto di amicizia.

"Amo Faith a modo mio, ma non voglio farla entrare in questo mondo . È solo mio. Lei ha solo la parte più buona di me: il mio cuore. Quello che non ho mai concesso a nessuno. Matt si avvicina ancora di più."

La parte psicologica è davvero ben strutturata, si assiste a ogni sfumatura caratteriale e a ogni decisione con tutti i dubbi e i pensieri che fanno. Si assiste davvero al conflitto interiore e alla crescita che li porta a maturare.
Tanta la sintonia che ho provato con entrambi, arrivando a comprenderli nel profondo e a temere per loro.
Le scene di sesso sono sensuali, c'è tutta la passione ma anche quella voglia di scoprire e vivere le esperienze.
La bisessualità di Bentley ha un ruolo importante nel testo, le scelte e le esperienze che fa sono tutte molto credibili e nelle descrizioni rendono l'intensità che vive ma anche il conflitto interiore.

"Forse un giorno mi innamorerò e non sarà importante il sesso di quella persona. Quello che davvero sarà importante è che amerò e sarò amato. È questo che voglio."

Situazioni esilaranti compensano i momenti di tensione e ne risulta una lettura davvero piacevole e ricca di colpi di scena anche grazie ai battibecchi e ai discorsi veloci e frizzanti.
Ho ricevuto in lettura un file Arc che presenta qualche lieve svista, nulla di grave in realtà.
Faccio i complimenti a Simona perché ha scritto davvero una bella storia e l'ha resa vivida in ogni dettaglio.

Consiglio questa storia a chiunque ami le storie travagliate che affrontano tematiche importanti ma che riescono a regalare anche momenti di leggerezza

 "Dovrebbe fare una scelta che porterebbe a due conclusioni: la prima, amare me rinunciando alla parte omosessuale. La seconda: rinunciare a me e mantenere la nostra amicizia continuando ad essere ciò che è sempre stato. La realtà mi colpisce, mi terrorizza."


Buona lettura!
Monica S.


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi