RECENSIONE "Se solo... non ti avessi incontrato" di Ingrid Rivi

Titolo: Se solo... non ti avessi incontrato
Autore: Ingrid Rivi
Editore: Self
Prezzo ebook: 2.99 €
Data pubblicaione: 15/10/19
Genere: Romance
Serie: Autoconclusivo

ORDER



“Ci sono due cose durature che possiamo lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali.”
Radici profonde per restare aggrappati ai propri ideali e ali spiegate per alzarsi e librare sopra ogni convenzione. Questa è Faith. Bella, intraprendente, sicura di sé e instancabile nel suo lavoro di architetto, un lavoro che ama e in cui mette l’anima e pezzi di cuore. Ma Faith non è solo questo, lei è la luce, Faith è il faro. È tutto ciò che Connor non ha mai conosciuto prima, perché Faith è diversa da Zoe, la donna che l’ha tradito.
Manager di successo, Connor è prima di tutto un uomo ferito dal passato, un uomo che teme l’amore tanto quanto Faith, limitato dai pregiudizi sulle donne e chiuso nelle sue prigioni mentali. Eppure, il destino ha deciso che un loro incontro scontro diventi ben presto una sfida per entrambi a superare le proprie paure; tra orgoglio e pregiudizi, dubbi e fraintendimenti, abbandoni e ritorni, fino a quando Faith e Connor saranno costretti a decidere se spiegare le ali verso la felicità, restando saldi a forti valori, o perdere tutto.
Un romanzo accattivante e leggero, dove il perdersi tra le righe sarà dolce e facile, divertente e stuzzicante.
Radici e ali… si può essere entrambe le cose senza conflitti interiori?
Faith e Connor dovranno scoprirlo a loro spese.

Ingrid Rivi nata nel 1975 a Reggio nell’Emilia, vive a Cadelbosco di Sopra insieme al marito e alle due figlie. Laureata in Economia e Commercio, lavora come impiegata amministrativa.
Già autrice di romanzi d’avventura per bambini, con i quali ha ottenuto riconoscimenti internazionali, tra cui Lord Jordan e l’Orizzonte Magico e La Radura di Grondal
Scrive per passione fin dall’adolescenza, perché numeri e calcoli non le danno le stesse emozioni delle parole.
Inizia la sua collaborazione con Gilgamesh Edizioni con il romanzo Questioni di scelta.
Se solo... non ti avessi incontrato è il suo secondo romance.

Bentornati sul blog, cari lettori. Oggi vi parlo del nuovo libro di Ingrid Rivi, “Se solo…non ti avessi incontrato”, che ci ha gentilmente fornito il file ARC.
È stato il destino a far scontrare, letteralmente, Faith Ellis e Connor Cooper in stazione, di corsa a prendere un treno per Bologna, ed è sempre il destino a far sì che entrambi siano diretti a una fiera  di interior design.
Faith, infatti è architetto in un piccolo studio, adora il suo lavoro, ed è concentrata sul voler raggiungere i suoi obiettivi professionali, tanto da preferire storie occasionali e senza alcun futuro.
Connor, invece è il manager del più grande studio di interior design della capitale.  Dopo una storia finita male e la consapevolezza che le condizioni di salute di suo padre stanno lentamente, ma inesorabilmente peggiorando; ha deciso di ritornare in Italia, a dirigere la società di famiglia, chiudendo per sempre il suo cuore.  Il tradimento di Zoe ha lasciato infatti un segno indelebile su di lui, lasciandolo pieno di pregiudizi verso le donne, tanto da concedersi solo del sesso occasionale.
I due mal si sopportano fin dall’inizio, ma ancora una volta il fato ci mette lo zampino, e i due non solo si incontrano nuovamente durante la fiera, ma un importante cliente chiede loro di lavorare insieme per un importante progetto, portandoli a doversi incontrare più spesso di quanto avessero previsto. 

“Lui scalfisce la mia dura corazza e suoi attacchi arrivano dritti al bersaglio. Con lui mi sento più debole e vulnerabile.”

L’attrazione tra i due è inevitabile, ma entrambi sono convinti di mantenere la relazione al pari di una storia occasionale, eppure volta dopo volta i loro incontri diventano qualcosa a cui entrambi fanno fatica a rinunciare.

“Ci siamo limitati a prendere ciò che veniva, vivere al momento, a lasciarci guidare dalla passione, aspettando che scemasse per ritornare alla nostra vita da single. Eppure, la passione ha continuato a bruciare, invadendo tutto ciò aveva intorno e consumandolo”

Considerazioni
La storia, per la prima metà del libro risulta essere un po’ il classico cliché. Entrambi i protagonisti , belli, si incontrano per caso, non si sopportano ma provano attrazione l’uno per l’altro. Dopo la prima metà però i personaggi diventano più reali, più vivi, l’autrice è riuscita a renderli più veri. Anche la storia prende vita e risulta essere meno scontata rispetto all’inizio.
Personalmente ho trovato un po’ forzato il fatto che entrambi i protagonisti fossero di origine straniera ma abitassero in Italia, anche se dà una spiegazione plausibile nella storia.
I pov sono in prima persona e alternati, e permettono al lettore di potersi immedesimare nei due protagonisti. La narrazione risulta scorrevole e mai noiosa, e mi ha fatto molto piacere notare che è privo di refusi.
Una storia d’amore, leggera e divertente, adatta a chi vuole concedersi qualche ora di svago.

Buona lettura a tutte!
Alessia


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi