RECENSIONE "Anima e Cuore" di Simona La Corte

Titolo: Anima e Cuore
Autore: Simona La Corte
Genere: music romance
Editore: self-publishing
Prezzo ebook: 1.99 €
Data pubblicazione: Dicembre 2019
Pagine: 247
Serie: Autoconclusivo - Sequel di Anima e Corpo.

ORDER




Carla Salemi lascia il lavoro e la Sicilia con l’intenzione di trasferirsi a Londra e dare una svolta alla sua vita.
Grazie all'amica Miranda, fidanzata con il frontman dei Black Hearts, ha la possibilità di conoscere la celebre rock band inglese, ma non immagina che l’incontro con Taylor Wood, il sexy e arrogante bassista del gruppo, risveglierà in lei emozioni che non prova da tempo.
Carla tenta di opporsi a quella passione travolgente, ma il cuore, si sa, non sempre ascolta la ragione.
Taylor la conquista con il suo fascino selvaggio, ma si rende conto di essere lui stesso vittima di qualcosa che non ha mai provato: Carla è riuscita a far breccia nella sua anima ferita, sulla quale grava il peso di un'antica colpa.
Una storia appassionante alla scoperta di un sentimento unico e potente, come solo l’amore sa essere.



Simona La Corte nasce il 7 gennaio 1988 e vive nel palermitano.
Appassionata di romanzi rosa, sogna di mettere le ali alle sue storie.
Nell’aprile 2019 esordisce con il music romance “Anima e Corpo”, pubblicato in self-publishing.
"Anima e Cuore" è il suo secondo romanzo.

NOTA DELL’AUTORE:
Anima e Cuore è il sequel di Anima e Corpo. Possono essere letti separatamente perché entrambi autoconclusivi, ma per una maggiore chiarezza della storia, sarebbe consigliabile conoscere il primo.


Rieccoci cari Librosi,
Oggi vi parlerò di "Anima e Cuore" di Simona La Corte, sequel di "Anima e Corpo", del quale trovate la recensione qui.

I nostri protagonisti sono Carla e Taylor, (personaggi secondari nel romanzo precedente).
Carla, alla soglia dei 30 anni, senza una prospettiva di una vita soddisfacente in Sicilia. Coglie la palla al balzo, quando le propongono di andare a Londra per il compleanno della sua migliore amica. Si trasferisce a Londra e per ora si deve accontentare di fare la receptionist in un albergo, perché il suo sogno è fare la event planner. Il destino vuole che le propongano di ricoprire un ruolo da manager all'interno della band, anche se momentaneamente. Questa è un'ottima occasione per stare più vicino a Taylor.

Taylor, è il classico rockstar playboy. Però quando vede Carla scatta qualcosa in lui. Non la classica attrazione sessuale ma anche quella mentale. Tra loro non mancano mai di punzecchiasi.

"«Accidenti! Credo di dover uscire fuori a respirare…» dice all’improvviso, voltandomi le spalle e allontanandosi. «Che ti succede?» La seguo, confuso dalla sua reazione. Lei si gira di scatto e porta le mani al seno. «L’aria qui dentro è talmente satura del tuo ego, che rischio seriamente di soffocare.»"

Anche a Carla piace Taylor ma non vuole lasciarsi andare. Ha promesso a se stessa di non donare il cuore a nessuno. Ma questo legame che si è instaurato è più forte dell'orgoglio e dell'autocontrollo. I due condividono un passato simile che li ha portati a indossare delle maschere.

"Siamo anime affini, che vagano nella società indossando una maschera che non ci appartiene. Consapevoli di voler mostrare al mondo solo ciò che non può turbarci, custodi di un cuore che non vuole più sanguinare."

Riusciranno i due a mettere i loro sentimenti a nudo e trovare il coraggio di mettersi in gioco?

"La sento vicina, più di qualsiasi altra donna mai avuta prima d’ora. Siamo pelle contro pelle. Cuore contro cuore."

Considerazioni
Libro scorrevole e intrigante. Infatti l'ho letto in due giorni. Ho trovato l'autrice più matura, cresciuta anche nella scrittura. È una storia concentrata su come esorcizzare i propri demoni, mentre nel primo volume la storia veniva disturbata da fattori o elementi esterni.
I personaggi mi hanno fatto ridere a crepapelle, ma hanno saputo anche commuovermi.
Doppio POV, ovviamente il mio preferito, perché permette di avere una completa visione della storia. I protagonisti sono caratterialmente diversi da quelli del romanzo precedente, sopratutto Taylor. Mi ha sorpresa  con il suo fare dolce, delicato e sincero. (A differenza del suo amico XD

Consiglio la lettura a chi ha letto il primo e a chi merita e ama le seconde chances in amore.
Romanzo scritto meglio ma meno drammatico in confronto al primo. Ecco perché ritengo che un 4 sia più che giusto.

Buona lettura!
XoXo
Jenny




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi