RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Malvagio fino all'osso" di Tony J Forder

Titolo: Malvagio fino all’osso
Autore: Tony J Forder
Editore: Nua Edizioni
Genere: Thriller
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo:  3,74 €/ 12,75 €
Data pubblicazione: 20 dicembre 2019
Pagine: 400
Serie: Bliss 1

PREORDER
Tra i boschi di Peterborough, nella contea del Cambridgeshire, vengono rinvenuti i resti di uno scheletro. L’ispettore James Bliss e l’agente Penny Chandler investigano sul caso e scoprono che la vittima, una giovane donna, è stata spostata dal luogo di sepoltura originale.
Un testimone è convinto che una ragazza sia stata investita da un’auto nella lontana estate del 1990, e che la polizia sia intervenuta. Tuttavia, non esiste documentazione relativa all’incidente o alla presunta vittima. Mentre il caso progredisce, un paio di agenti in pensione vengono uccisi. I due avevano legami con dei colleghi che erano in servizio al momento della segnalazione di un incidente stradale.
Bliss e Chandler, indagando, scavano più a fondo e cominciano a chiedersi se alcuni ufficiali di alto grado possano essere coinvolti nell’omicidio della giovane donna sepolta nei boschi.
Ogni anello della catena subisce pressioni, compreso l’ispettore, che si scontra con i superiori e i media.
Quando la sua squadra riceve avvertimenti mirati, Bliss dovrà decidere se mollare il caso o perseguire i responsabili.
Abbandonerà, in modo da non danneggiare la propria carriera, oppure lotterà a ogni costo?
Ed è possibile che il killer sia molto più vicino di quanto i due immaginino?
Tony J Forder lavora come consulente IT part-time. È sposato e vive a Peterborough, in Inghilterra. Scrive storie sin da quando era bambino, ma solo quando ha vinto con un racconto un concorso giudicato dall’editor della Pan Books, si è reso conto di avere il potenziale per diventare uno scrittore. Degrees of Darkness, un thriller psicologico, è stato il suo primo romanzo. Malvagio fino all’osso è il suo secondo romanzo e il primo della serie dedicata all’ispettore Bliss.  

Buongiorno lettori, oggi ho il piacere di parlarvi di un romanzo che uscirà il 20 dicembre per la casa editrice Nua Edizioni, e si tratta del thriller “Malvagio fino all’osso” di Tony J Forder.
Questo romanzo mi ha catturato fin dalle prime pagine ed è il primo volume di una serie dedicata all’ispettore Bliss.
Voglio dirvi subito che Bliss mi è entrato nel cuore. L’autore è riuscito a creare un ispettore empatico, con un passato doloroso e un presente travagliato, che suscita da subito simpatia e per cui è facile provare affetto.
In questo primo volume, James Bliss, affiancato all’agente Penny Chandler, dovrà indagare sull’omicidio di una giovane ragazza avvenuto nel 1990. Quando alcuni ragazzini trovano lo scheletro sepolto tra i boschi di Peterborough, nella contea del Cambridgeshire, Bliss chiederà aiuto alla “Donna delle ossa”, ossia la dottoressa Emily Grant, una rinomata antropologa conosciuta dall’ispettore quando lei aveva tenuto un corso sulle fasi della decomposizione umana.

“Bliss la osservò pensieroso, stringendo le palpebre. Emily appariva molto più sicura di sé rispetto a prima. E non c’erano dubbi sul suo essere una persona assai piacevole. Il suo zelo però lo preoccupava un po’. Coinvolgere dei dilettanti in un’indagine di omicidio, non importa quanto entusiasti e competenti, portava in sé un elemento di rischio.”

Anche se Bliss nutre qualche dubbio, sul fatto di aver coinvolto una principiante, Emily gli indicherà la strada giusta da prendere. L’antropologa è una donna che nasconde la sua timidezza con una pungente ironia e si rivelerà fin da subito una persona amabile, tanto da coinvolgere emotivamente l’ispettore. 

“Era vero che trovava Emily Grant attraente, e che si era goduto la sua compagnia durante il pranzo e dopo il corso, ma non lo avrebbe mai ammesso con Penny. Da quando avevano lavorato insieme a un caso di omicidio, sei mesi prima, la sua partner aveva cercato di accasarlo con le sue amiche o con altre poliziotte. Ogni volta lui aveva opposto resistenza con tutta la grazia che gli era possibile. Le intenzioni di Penny erano buone, e apprezzava le sue premure. Ma non le era mai passato per la mente che, all’età di quarantatré anni, lui fosse capace di affrontare la vita con i propri mezzi.”


Grazie all’aiuto prezioso della dottoressa, le indagini condotte da Bliss e Penny innescheranno una serie di eventi che li porteranno sulle tracce di alcuni sospettatti che metteranno in pericolo la sua vita e quella della sua squadra.

Il testo è curato, i personaggi sono tutti ben caratterizzati e la storia si rivela fin da subito un giallo avvincente con diversi colpi di scena e verità nascoste che vi terranno incollati alle pagine.
Mi è piaciuto molto il rapporto fra Bliss e Penny. Entrambi si stimano e si preoccupano l’uno dell’altra e, come vi dicevo, ho apprezzato molto Bliss. L’autore ci ha raccontato una storia mostrandoci il lato professionale dell’ispettore ma anche quello umano, rendendolo un perfetto personaggio seriale al quale affezionarsi. È riuscito a mantenere la giusta tensione e ha creato un intreccio narrativo dove ogni personaggio che compare ha un ruolo importante per la storia. Non ci sono elementi superflui e si rimane coinvolti emotivamente sia per il caso di omicidio sia per il passato di Bliss. Sarebbe interessante leggere un prequel sulla vicenda che l’ha coinvolto e che l’ha visto accusato di un crimine atroce. Non vi svelo nulla di più, ma ho trovato il passato di questo ispettore molto interessante e la curiosità è davvero molta. Come è molta per il rapporto che si è instaurato fra Bliss ed Emily. Anche se fra loro ci sono molti problemi, e l’ispettore ha commesso un errore imperdonabile, mi è rimasta la curiosità di scoprire se nel secondo volume Emily comparirà ancora oppure no. Non mi resta che attendere il seguito. 

Consiglio questa storia a chi ama i thriller ma non solo perché non ci sono scene molto forti o particolarmente violente, e questo rende la lettura adatta anche a una persona che non è abituata a leggere thriller e vuole iniziare ad avvicinarsi a questo genere. 

Buona lettura!

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi