RECENSIONE "Broken souls" di Ilas

Titolo: Broken Soul
Autrice: Ilas
Editore: Self
Genere: Mafia Romance
Formato: ebook
Prezzo: € 1,99
Data Pubblicazione: 28 novembre 2019
Protagonisti: Andrea e Odhran
Pagine: 312 pagine
Pagina Autore
Valutazione: 3,5 stelle

ORDER

"C'è una luce in lui, l'ho vista mentre facevamo l'amore."

Lui è Odhran Farrel, un uomo freddo, pericoloso e tormentato costretto a essere dal destino quello che non voleva: un capo della mafia irlandese. Incastrato in una vita che rinnega, sopravvive grazie al desiderio di vendetta covato verso l'uomo che gli ha sterminato la famiglia.
Lei è Andrea Holden, una ragazza normale dal passato doloroso che, cresciuta tra un orfanotrofio e l'altro, desidera solo una cosa: lasciare la città che non le permette di dimenticare, San Francisco.
Proprio quando troverà il coraggio di affrontare un cambiamento così importante, assisterà a qualcosa che non doveva vedere: un omicidio. Da allora, la sua vita, sarà stravolta di punto in bianco. Tra un passato sofferto e un futuro incerto, Andrea e Odhran vivranno un presente oscuro, caratterizzato dal sangue e dalla polvere da sparo. Lui farà di tutto per allontanarla, ma l'istinto protettivo che lei ha risvegliato, lo spingerà ad aiutarla contro ogni aspettativa. Lei, invece, cercherà di odiarlo, com'è giusto che sia, ma scoprendo il suo lato nascosto non vorrà più lasciarlo da solo. Tuttavia l'ardore della passione non può niente contro la malasorte e quando l'amore si scontrerà con la realtà, crollerà ogni convinzione. Loro, due anime infrante, unite dal destino per combattere un nemico comune. Riusciranno a sopravvivere rimettendo insieme l'uno i pezzi dell'altra, o finiranno per distruggersi a vicenda?


Buongiorno Lettori,
oggi sono qui per raccontarvi del nuovo libro di Ilas Colli "Broken Soul". Si tratta di un romanzo di mafia, questa volta di quella irlandese, e della storia dei nostri due protagonisti Andrea ed Odhran. Entrambi dal passato molto difficile ma al contempo anche troppo affini.

La protagonista è Andrea Holden, ha perso i genitori da piccola e da quel momento è cresciuta tra un orfanotrofio e l'altro. Durante questo periodo ha subito ulteriori eventi che l'hanno segnata per sempre. Questo ha temprato il suo carattere, rendendola più forte, capace di contare solo su se stessa. Inoltre qualche anno prima ha addirittura perso il fratello in un attentato avvenuto davanti ai suoi occhi. Decisa a lasciarsi il passato alle spalle e a cambiare città, si concede un ultimo minuto per se stessa e in quegli istanti si è ritrovata ad assistere a un omicidio. Da quel momento ha iniziato ad avere paura e a essere seguita.


"Ho trascorso tutta la vita a sentirmi nessuno, quasi come se fossi invisibile, ho bisogno di qualcuno che mi faccia sentire più importante di quello che sono in realtà e per quanto possa essere sbagliato, lui mi fa sentire così, speciale."


Lui è Odhran Fellen, anch'esso ha un passato doloroso, in un agguato ha perso la vita sua moglie, l'amore della sua vita. Questo evento cambierà per sempre la sua vita. Cambierà caratterialmente, indossando una maschera, diventerà freddo, pericoloso e tormentato. Inoltre si metterà a capo della mafia irlandese e cercherà in tutti i modi di vendicarsi verso il responsabile della sua perdita.

"In questo momento capisco. Era destino, tutto era già scritto. Che ci piaccia o no, ci siamo dentro insieme e nessuno dei due ne uscirà indenne. Inevitabilmente, saremo entrambi parte delle cicatrici dell'altro, per sempre."

Il destino ci mette lo zampino e i due si incontrano varie volte, gli eventi intrecciano le loro vite e i due si ritrovano immischiati in un presente fatto di inseguimenti, rapimenti, sangue, omicidi. Insomma la vita di Andrea verrà stravolta, e lei si ritroverà a fare i conti con tutto questo e con scelte il più delle volte discutibili. Per quanto i due cerchino di stare lontano l'attrazione che provano l'uno per l'altra è tangibile. Lei sembra aver risvegliato il suo cuore, la sua coscienza, il suo lato protettivo che lo costringe a proteggerla da tutto e tutti. Lei nonostante tutto di lui la porterebbe a odiarlo ma non ci riesce, i suoi occhi parlano e ha intravisto in quello sguardo qualcosa di più di quello che Odhran lascia intravedere.


"Non si può scappare da se stessi, il destino ha già deciso: la mia vita non dovrà essere facile. Potrà sembrare ingiusto, ma è così che funziona. Se non esistesse la sfortuna, non esisterebbe neanche la fortuna, così come se non esistesse il male, non esisterebbe neanche il bene. Si regge tutto intorno a questo labile equilibrio, che prevede a priori che qualcuno soffra. Io sono fra questi."


Nonostante la passione che c'è tra Andrea e Odhran, non sembra che tra i due ci possa essere un lieto fine. Odhran ha un unico scopo nella vita, quello di vendicare la sua compianta moglie. Niente ha senso oltre quello. La sua vita è già segnata, il suo destino già scritto. E Andrea non sembra che sia fra i suoi piani. Quest'ultima si troverà a dover fare i conti anche con il detective sexy e con un futuro incerto.

Cosa succederà tra i nostri protagonisti? Troveranno un po' di pace? Riusciranno a vivere il loro lieto fine?

Non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura!

CONSIDERAZIONI
Quando mi hanno mandato questo libro da leggere, come sempre, sono andata a sbirciare la trama e devo dire che mi aveva intrigato molto, in quanto amante di questo genere di libri. I primi capitoli mi hanno stregato ma dopo un po' nella lettura, ho inziato a capire che si trattava di una trama già letta, a parte qualche colpo di scena. Ho amato Andrea e il suo temperamento, il fatto che non si lasci scalfire nonostante tutto quello che ha passato. Nei vari capitoli mi sembrava quasi di leggere le stesse cose, come se ripetere le stesse frasi con termini diversi potesse rafforzare quanto già detto. Mi dispiace, in quanto la modalità di scrittura è stata la parte che ho apprezzato di più, molto scorrevole, si legge praticamente in un attimo, peccato per le ripetizioni.
A livello tecnico il libro è scritto in prima persona, alternando i vari capitoli con i pensieri dei vari protagonisti. Come detto prima la scrittura è molto fluida e scorrevole. Le descrizioni dei vari protagonisti, degli eventi e dei luoghi è esaustiva e dettagliata. Ho trovato qualche refuso ma nulla che ne impedisca la lettura.
Un libro che mi ha lasciato un po' di amaro in bocca.

Buona lettura!


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi