RECENSIONE "Élite - Amore e potere" di Laurelin Paige

Titolo: Élite - Amore e Potere
Autore: Laurelin Paige
Editore: Always publishing
Genere: Contemporary romance
Prezzo ebook: 4,99 €
Data pubblicazione: 6/02/20

ORDER



Il mondo più scintillante nasconde il più torbido dei segreti.

Dopo una relazione istintiva e tormentata col facoltoso Donovan Kincaid, Sabrina Lind ha scoperto una verità sconvolgente su di lui. È un segreto oscuro quanto l’uomo che gliel’ha nascosto. Un segreto che ha il potere di ossessionarla quanto l’uomo che glielo ha celato per dieci anni.
Ora Donovan l’ha abbandonata, c’è un oceano a dividerli, e Sabrina ha il cuore spezzato. Non le resta che dimenticare. Dovrebbe disprezzare Donovan, e soprattutto, temerlo.
Dieci anni prima, però, tra loro si è creato un legame inscindibile, una connessione in cui il confine tra ossessione, possessività e passione svanisce. Una connessione che, inevitabilmente, finisce per riportare Donovan nella sua vita.

Sabrina ha appreso le regole che vigono nel mondo dell’Élite, e ora è lei a detenere il potere. Stavolta, prima di lasciarsi consumare dal loro amore bruciante, Sabrina pretende di avere tutte le risposte sul passato di Donovan. Ma è davvero pronta ad accettare la verità più inconfessabile dell’Élite e dell’uomo che ne muove i fili?

Ogni dettaglio verrà messo a nudo, tutte le carte verrenno scoperte, perché solo la verità potrà rendere Sabrina e Donovan liberi di amarsi e concludere la loro partita ad un gioco di bugie, controllo e potere cominciato dieci anni prima.

Laurelin Paige conclude l'opulenta e suggestiva rivisitazione del film Sabrina in un finale avvincente e inaspettato.


Buongiorno Librosi,
Oggi vi parlo del secondo volume di "Élite - Amore e potere" di Laurelin Paige.

Spoiler
Il primo capitolo ci aveva lasciato con la partenza di Donovan e uno scottante segreto che ha segnato la rottura della loro relazione.

Ma in questo secondo volume assisteremo al suo ritorno. Un Donovan quasi irriconoscibile, nudo nei sentimenti e rammaricato, ma non pentito, dei suoi gesti nei confronti di Sabrina.

"Donovan Kincaid mi amava. Nel profondo, l’avevo sempre saputo. Mi sembrava l’unica spiegazione plausibile. Aveva amato Amanda e si era comportato allo stesso modo con lei. I pezzi combaciavano. Era una conclusione razionale. Ma dal punto di vista emotivo non riuscivo a esserne così sicura. Distolsi lo sguardo. La mia testa si affannava a ripercorrere tutte le tappe della nostra storia, riquadrandole alla luce di questa nuova consapevolezza, guardandole attraverso la lente del “lui mi ama”, cercando di scoprire se acquisissero un senso".

Questa nuova versione di Donovan concede un po' di potere a Sabrina, senza mai dimenticare chi è colui che comanda. Sa che lei ha tanto da digerire e domande da fare ma soprattutto deve iniziare a fidarsi di lui, con l'obiettivo di iniziare a costruire un rapporto che vada oltre al sesso.
Quest'ultimo di certo non manca, ogni incontro, persino ogni telefonata nasconde un profondo erotismo, una carica erotica intensa che si trasmette tra le pagine.

"Me ne andrai prima che lui potesse aprire bocca. Prima che potesse toccarmi. Prima che potesse guardarmi per un altro secondo con quei dannati occhi castano verde che sapevano leggermi dentro. Quegli occhi mi avevano indotto a confessare segreti che non avrei mai voluto condividere. Quegli occhi mi avevano insegnato a essere, sentire, provare. Come diamine era riuscito a vedere così tanto in me per poi distogliere il suo fottuto sguardo tanto facilmente?"

Non sarà facile scoprire i segreti che Donovan nasconde, che risalgono a tempi inimmaginabili, sarà costretto a scoprire completamente le sue carte per amore di Sabrina. Un amore che sfocia in ossessione tanto da non essere definito normale. Ma chi può esattamente dichiarare quale sia realmente la normalità? Donovan e Sabrina sono complementari l'uno all'altra. Nel loro amore quasi malato si completano. Creando qualcosa di unico e talmente forte da essere speciale.

Una diologia che consiglio a chi ama gli amori viscerali, tanto tormentati quanto potenti. Fatti di segreti e colpi di scena, carichi di erotismo e con due protagonisti unici e affascinanti. Una scrittura scorrevole ma carica di pathos. Una di quelle storie che nasce da ragazzi e si propaga all'età adulta dimostrando che il tempo non scalfisce i veri sentimenti. Una serie che per chi ama il romance non potrà far altro che adorare.

"Non lo so. Qualunque cosa tu sia, non posso impedirmi di tornare da te. Non riesco a trattenermi, perché voglio che anche tu mi dica cosa sono io".


Buona lettura!


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino