RECENSIONE "The Golden Boy" di Elisa Gioia

Titolo: The Golden Boy
Autore: Elisa Gioia
Editore: Self Publishing
Genere: Contemporary Romance
Formato: ebook
Prezzo: 2,99
Data Pubblicazione: 25 Gennaio 2018
Pagine: 340



“Mi ci era voluto solo un secondo per notarlo. Mi era bastato meno di un mese per innamorarmi di lui.”
Lo chiamano The Golden Boy per un motivo.
Chad Hart, divo di Hollywood del momento, è amato dalle donne, rincorso dai paparazzi e richiesto dai migliori registi.
Summer Davis è una semplice ragazza che cerca di sopravvivere nella giungla di New York, tra le lezioni alla Tisch e i turni di lavoro come cameriera e dog-sitter.
Due vite agli antipodi, ma solo in apparenza.
Mentre i giornalisti gli danno la caccia, Chad cerca di combattere i demoni del suo passato lontano dai riflettori, finché Summer non irrompe nella sua vita. Lei ha imparato fin da piccola che l’amore porta solo dolore, è meglio difendere il cuore dietro a una corazza e una lingua tagliente, che permettere a qualcuno di avvicinarsi e correre il rischio di soffrire di nuovo.
Doveva essere un semplice incontro, invece è cambiato tutto…
Summer credeva di essere solo una comparsa nella vita del ragazzo d’oro di Hollywood, invece si ritrova catapultata al centro della scena. Nonostante il passato misterioso di Chad e le sue storie che riempiono i tabloid, Summer si sente comunque attratta da lui, bello e dannato e con il viso da angelo vendicatore.
Solo che Chad non è previsto nei suoi piani. Ma nemmeno innamorarsi di lui.
I destini di entrambi sono però legati più di quanto pensino e ora è tutto nelle loro mani: permettere ancora una volta al passato di negargli un futuro o salire al centro del palco, lasciar cadere tutte le maschere e ricordare come si fa ad amare.
The Golden Boy è un romanzo che racconta come un semplice incontro possa cambiare ogni cosa, un imprevisto rivelarsi l’occasione di una vita.


Buongiorno a tutti care lettrici e cari lettori!
Oggi vorrei parlarvi del nuovo libro di Elisa Gioia, intitolato “The Golden Boy”, un romanzo che ho tanto atteso perchè adoro le storie di questa autrice e il suo modo di scrivere, tanto più che i suoi libri “So che ci sei” e “Il mio lieto fine... sei tu” sono tra i miei preferiti (Gioia e Christian nel cuore!) e per chi non li avesse ancora letti li consiglio fortemente!!

Ma torniamo a noi e a questa nuovissima uscita.
Il titolo di questo libro è il soprannome dato al protagonista maschile, Chad, il quale sarà lui stesso in prima persona a spiegarci direttamente il motivo.
Chad è un attore famoso, ma che si porta dietro un grande trauma, a seguito del quale non solo ha perso la persona più importante per lui, ma anche l'affetto della sua famiglia.
La protagonista femminile di questa storia d'amore invece è Summer, una ragazza adottata all'età di dieci anni da una famiglia fantastica che non le ha fatto mancare nulla, diplomata con il massimo dei voti e con in mano la lettera di accettazione dell'Università desiderata per la realizzazione del suo sogno di diventare un'attrice di teatro.
E' una ragazza determinata e con la testa sulle spalle, che si trova persino a dover fare due lavori per poter racimolare dei soldi che proprio non si sente di chiedere alla sua famiglia e che verrebbero utilizzati a sostegno della casa famiglia che aiuta, con quei bambini abbandonati e senza genitori così importanti per lei, con un significato profondo perchè lei stessa da piccola si era ritrovata in quella situazione.
Fin dal primo incontro, tra Chad e Summer scoppiano vere e proprie scintille e soprattutto lei, pur non riconoscendo a primo impatto la notorietà di Chad, rimane affascinata dalla bellezza e da ciò che trasmette questo ragazzo per lei sconosciuto.

“Due occhi azzurri mi stavano fissando, ma erano più l'intensità e la durezza nel suo sguardo a destabilizzarmi.
Solitamente gli angeli venivano rappresentanti con gli occhi chiari, caldi, avvolgenti come una carezza. Ma non nel suo caso, assomigliava più a un angelo vendicatore”

Inizialmente ci viene raccontato un Chad impertinente e spavaldo, persino presuntuoso, ma pagina dopo pagina facciamo la conoscenza di un ragazzo più profondo, che ogni tanto vorrebbe semplicemente evadere dal suo ruolo.

“Tu credi che abbia tutto dalla vita, ma credimi che mi limito a recitare. Pagherei qualsiasi cosa per avere un padre come il tuo che insista a farmi scrivere ogni anno una lista dei desideri. E' vero, potrei volare a Parigi in questo momento o adottare un intero zoo in Africa, ma non posso andare a comprare i miei cereali preferiti senza avere i paparazzi alle costole o andare in campeggio senza che la mia foto finisca sbattuta in prima pagina su qualche tabloid”
“Perchè mi stai dicendo questo?”
“Perchè cerchiamo sempre la felicità lontano da noi quando magari l'abbiamo proprio davanti ai nostri occhi”

E questa è ciò che sarà Summer per Chad.
Summer, questa ragazza a volte così insolente, che non si è mai fermata alla sola immagine di Chad, alla sua fama, ma è andata oltre.
Summer che, nei capitoli iniziali, nell'ultima sera a disposizione con Chad prima che lui ritorni a casa a riprendere il ruolo del “figlio perfetto” agli occhi delle persone esterne solo per la campagna politica della famiglia, decide di portarlo in un........target!!
Ciò che sembra un gesto strano e inusuale, in realtà è pieno di significato.
Il rapporto tra Chad e Summer è inizialmente un po' conflittuale, pieno di frecciatine, di sarcasmo, ma destinato a emozioni più importanti, tanto che l'attrazione provata l'un l'altra diventa sempre più forte.
Fino a quanto non c'è più via di fuga.

“Chad Hart sorrideva spesso, ma il più delle volte si trattava di pose studiate con anni di recitazione alle spalle.
I suoi veri sorrisi, quelli pieni di luce che gli inondavano il viso, erano rari. Come le sue risate.
Lo vidi gettare la testa all'indietro e scoppiare a ridere. Fu in quel momento che capii che mi stavo innamorando di lui”

Credo di aver detto fin troppo, ma in realtà cari lettori c'è tanto da scoprire in questa storia.
Vi arrabbierete, rimarrete delusi, sorpresi, curiosi, tiferete chi per uno e chi per l'altra, vi verranno gli occhi a cuoricino, ma vi commuoverete anche.

Dal punto di vista della scrittura ammetto che secondo me la storia parte un po' sottotono, forse anche dovuto al fatto di sottolineare un po' troppo e ripetitivamente la descrizione del fisico di Chad.
Inoltre, per quanto in effetti sia un linguaggio naturale parlato, non ho apprezzato totalmente la frequente presenza di termini un po' "grezzi".
Ma senza dubbio il punto di forza di questo libro sono stati i dialoghi dei nostri protagonisti: semplici, ironici, con quella punta di presunzione, di sarcasmo, che spesso mi hanno lasciata col sorriso sulle labbra.
Molto originale poi la struttura del libro, non divisa nei consueti capitoli, ma in quattro “atti”, all'interno dei quali troviamo le cosiddette “scene”.
La narrazione è dal punto di vista in prima persona di entrambi i protagonisti, anche se prevale per gran parte del libro il pov di Summer.
Purtroppo in diverse scene ho sentito un pochino la mancanza di lettura dei pensieri e delle emozioni di Chad.
Ma ci sarà anche un misterioso altro punto di vista tutto da scoprire.

Come dicevo all'inizio, ho già letto i precedenti libri di Elisa, rimanendone sempre piacevolmente coinvolta. E quando accade che un'autrice piace molto, è inevitabile avere sempre aspettative molto alte sulle successive uscite.
Posso dire con certezza che anche stavolta sono state pienamente soddisfatte, seppur i miei libri preferiti, non c'è nulla da fare, rimarranno quelli su Gioia e Christian Kelly.
Tra frappuccini al caramello, recite di teatro, ironia, baci, bugie, misteri, gelosie, tensione sessuale, questa storia d'amore è da assaporare pagina dopo pagina!
Buona Lettura!!




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino