RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Dall'altra parte" di Giuliana Leone

Titolo: Dall'altra parte
Autore: Giuliana Leone
Editore: Nulla Die
Genere: Young Adult
Formato: Cartaceo
Prezzo: 17,95



Emma torna come ogni anno al solito campeggio estivo. Questa volta, però, c’è qualcosa di diverso: è l'estate dei suoi diciassette anni, l'ultima che vivrà da adolescente. Ci sono i bagni notturni al fiume, gli alberi da scalare, i rapporti complicati con i coetanei. C'è l'istruttore di nuoto, per il quale ha una cotta da troppo tempo. Ci sono le scene che ritrova come se non fosse mai andata via da lì e poi c'è altro. In quei tre mesi, che alla sua età sembrano davvero lunghi, scoprirà che diventare adulti non è una staffetta, ma un percorso a ostacoli in cui forse non serve correre, per arrivare dall’altra parte.


Giuliana Leone è siciliana, studia Lettere e ha un quarto di secolo. Ama gli animali, i libri, i viaggi, il buon cibo e un milione di altre cose. E, proprio perché le sue passioni sono troppe, quando le chiedono che farà da grande non sa come rispondere. A sei mesi giurava che sarebbe diventata una scrittrice, poi a quattro anni è cresciuta e ha capito di aver avuto una pessima idea. Da allora le viene in mente un nuovo mestiere a cadenza settimanale e, mentre aspetta di trovare quello giusto, continua a fare scarabocchi che si ostina a chiamare storie.




Benvenuti su Opinioni Librose, oggi in anteprima, vi parlo del romanzo di esordio di Giuliana Leone con la casa editrice Nulla Die, "Dall'altra parte".

Emma è un adolescente alla sua ultima estate da minorenne, presto compirà i suoi tanto agognati 18 anni, e si troverà davanti ai classici problemi adolescenziali che vanno in contrasto con quella che realmente sarà poi la sua nuova vita da adulta.
Gli amici, le prime cotte, il desiderio di ribellione ma anche la responsabilità che preme insistentemente.
Come affronterà tutto questo Emma?

È la prima volta che mi cimento in un YA, non mi era ancora capitato di leggere questo genere ed eccomi qua alla mia prima esperienza, sperando di esserne all'altezza.
Vorrei iniziare parlandovi della protagonista Emma, un'adolescente come tante, che come ogni anno da quando ha nove anni, passa al campeggio estivo ogni estate.
Ma questo è ahimè il suo ultimo anno, e Emma non ha più nove anni, ma diciassette è inevitabilmente alle prese con l'amore, con il senso di responsabilità delle sue azioni, con l'amicizia.
Infatti due elementi forti di questo romanzo, sono proprio l'amore e l'amicizia, Emma tenta di reprimere i suoi sentimenti, ma quando si accorge che la cotta per il suo istruttore, non è una semplice cotta, il suo cuore si apre e inevitabilmente si ritroverà a soffrire per questo.
L'amore, in adolescenza è molto diverso da quello che si vive in età adulta, Emma affronta questo momento lasciandosi andare completamente a Gioele, cercando di celare la parte più fragile di sé.

"Vengo risucchiata dalla realtà con forza e sono ancora di fronte a lui, con la sua mano che preme la mia sul suo petto. Lo guardo e lo vedo. Lo vedo come forse non l’ho mai visto davvero, tormentato e in trappola, proprio come me. Quando le sue labbra tremanti sono sulle mie, le mie resistenze crollano come un vetro in frantumi. La sua lingua cerca disperata la mia e penso che, in qualche modo, lo amerò per sempre."

Infatti l'autrice è riuscita a rendere molto bene l'idea "Dall'altra parte", la protagonista vive questa sua voglia di diventare adulta, donna, lottando ancora con quella parte adolescenziale che riaffiora in molte scene...


Emma: «Non faccio che dire a me stessa: se facessi questo, di sicuro passerei dall’altra parte. Nel mondo dei grandi, intendo. E poi quando lo faccio è come se il traguardo si allontanasse. Mi sembra di essere, qualunque cosa faccia, sempre alla stessa schifosissima distanza.»
Fiona: «Forse allora dovresti smetterla. Non cercare più di raggiungere l'altro lato. Sai, quando cerco una cosa non c'è mai e poi appena non mi serve più ecco che torna tra i piedi»


..quella adolescenza che ama vivere con i suoi compagni di avventura, fatta ancora di giochi, di ribellione di disobbedienza, di incoscienza.
Caratteristiche molto presenti nel romanzo, una forte amicizia lega Emma a Fiona, ma anche questa subisce un forte colpo.
Ciò che mi ha trasmesso è una Emma ormai pronta a passare dall'altra parte e una Fiona invece ancora ancorata alla riva.
Un forte senso di appartenenza al branco dal quale la protagonista vorrebbe staccarsi, ma che per certi versi la trattiene.

Un po' questo romanzo riaffiora in me  emozioni che, una volta hanno fatto parte della mia vita e penso della adolescenza di ognuno di noi.
Una storia semplice, che sa di vissuto, pulita, sincera.
Nonostante a primo impatto possa sembrare una storia non adatta a un lettore adulto, la semplicità e la lettura non impegnativa è stata molto piacevole, scorrevole, per niente noiosa.
Dico non impegnativa, non per sminuire ma per rafforzare la spensieratezza che caratterizza i protagonisti. Da un punto di vista tecnico il linguaggio è: semplice, scorrevole, con un buon ritmo.
Il romanzo presenta un editing molto ben curato.
Consiglio la lettura a chi desidera passare qualche ora in piacevole compagnia dei protagonisti e perché no anche a chi un po' lontano dalla fase adolescenziale vuole rivivere quei momenti.


BookTrailer


Buona lettura!


Commenti

  1. Grazie infinite per la tua recensione. <3

    RispondiElimina
  2. Concordo con tutto ciò che è stato scritto. Credo che questo romanzo trascini molto e renda la lettura piacevole e leggera.

    RispondiElimina
  3. Ciao Giuliana;
    Una bella recensione, che mette in luce gli aspetti più belli di questo romanzo!
    Un abbraccio.
    Sharon.

    RispondiElimina
  4. Grazie per questa recensione! Vorrei anche io rivivere un po' di adolescenza ;)

    RispondiElimina
  5. Una bella recensione, complimenti :)

    RispondiElimina
  6. Bellissima recensione. Appena leggero' il libro, credo che anch 'io rivivro' l'adolescenza....

    RispondiElimina
  7. una recenzione con i fiocchi !

    RispondiElimina
  8. Davvero una bellissima recensione! Mette in luce tutte le caratteristiche del tuo romanzo che non vedo l'ora di leggere!

    RispondiElimina
  9. una recensione davvero completa e sentita. mi ispira molto questo libro, grazieee
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina
  10. Molto bello il Booktrailer! :D :D
    Bella tappa :) :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi