RECENSIONE - "Ben & Gavin" di J.H. Knight

Titolo: Ben & Gavin (Edizione italiana)
Titolo originale: Ben & Gavin
Autrice: J.H. Knight
Traduttore: Victor Millais
Editore: Triskell edizioni
Genere: Contemporaneo
Prezzo e-book: € 4,99 in offerta a € 3,74
Prezzo cartaceo: € 10,00
Data di pubblicazione: 9 agosto 2019
Pagine: 242 pagine
Serie: autoconclusivo

ORDER

Per Ben Cartwright stare con un ragazzo di ventun anni comporta molte responsabilità e preoccupazioni. Ciò che teme di più è che Gavin si stia negando delle possibilità, senza sapere cosa possa offrirgli il mondo.
Anche Gavin Van Loen ha il suo bagaglio emotivo da gestire, comprese vecchie ferite inflitte da una famiglia che l’ha cacciato di casa quand’era solo un adolescente. 
Mentre i due si sforzano di riappacificarsi dopo una rottura breve ma dolorosa, la sorella incinta di Gavin si presenta alla porta sconvolgendo la loro intera esistenza. Nel bel mezzo di tutto quel caos, però, Ben e Gavin riescono a innamorarsi di nuovo l’uno dell’altro. Questa volta per le ragioni giuste.

Buon pomeriggio a tutti,
oggi vi parlo di Ben & Gavin di J.H. Knight, edito dalla Triskell edizioni che ci ha fornito il file.

Faccio una premessa: nelle note dell'autore c'è un piccolo avviso in cui dice che il libro è leggibile in autonomia, ma consiglia di leggere un capitolo extra presente sul suo sito in quanto permette di approfondire e comprendere meglio alcuni dettagli della storia. Devo dire che io l'ho letto e vi consiglio di andare a scovarlo, perché effettivamente è una piccola ciliegina sulla torta che aiuta davvero entrare in sintonia coi personaggi, nei loro timori, nelle paure ma anche nel desiderio di stare insieme. Nella mia recensione terrò conto anche di questo capitolo, che mi avrebbe fatto piacere fosse integrato nel libro.

Ben è un uomo adulto che nella vita ha avuto un sacco di esperienze che gli hanno permesso di farsi un proprio bagaglio culturale ed emotivo. Alle spalle ha una famiglia che lo ama e lo ha sostenuto in ogni decisione che ha preso.
Un uomo abituato a contare su se stesso e che ha a cuore il bene delle persone che ama. 
Forte, determinato, un punto di riferimento saldo e di cui ci si può fidare.
Con quella sua aria da cattivo ragazzo incarna l'ideale dei sogni erotici di ogni uomo che incontra.
Non ha mai nascosto la sua sessualità e, per fortuna, ha trovato sempre gente che lo ha accettato per l'uomo che è, senza puntare il dito o farlo sentire diverso. 
Vive in totale tranquillità nella dimensione che si è creato, fino a quando la sua vita non viene sconvolta dall'incontro con un ragazzino.
Questo ragazzino è Gavin che è solo un adolescente quando hanno il loro primo incontro ma prima che la loro storia abbia inizio passeranno degli anni.

"«Io ti prendo sul serio, Gav. Sei tutto il mio mondo, sei il mio cuore.» Strinse i fianchi contro i suoi, l’erezione sempre più dura che gli premeva sulla coscia. «Lasciarti andare in modo che potessi trovare te stesso è stata la decisione più difficile che abbia mai cercato di prendere.»"

Gavin è di una bellezza eterea, nella sua giovane vita ha già conosciuto tanto dolore a partire da quando è stato rifiutato da chi avrebbe dovuto aiutarlo. Ma si è rimboccato le maniche e, nonostante la disperazione che l'ha sempre accompagnato e gli ha colmato il cuore, è riuscito ad andare avanti grazie anche al sostegno degli amici che non gli hanno mai fatto mancare il loro sostegno.

Ben è convinto che Gavin potrebbe vivere nel rimorso di non aver goduto la vita appieno, questo è il primo punto in cui i due uomini si trovano in disaccordo e su cui nascono tutte le loro diatribe, dopo 3 anni di relazione stabile. Solamente un grande sentimento e l'aiuto di alcuni amici, che li sostengono, lo porta a riconsiderare il fatto che Gavin sia abbastanza adulto da decidere che cosa vuole.
Se la differenza di 19 anni non è sufficiente a impedire ai due uomini di amarsi, la loro ritrovata tranquillità viene minacciata nel momento in cui bussa alla loro porta qualcuno che appartiene al passato di Gavin, sua sorella.
Questa presenza potrebbe minacciare la ritrovata serenità e, Ben, con la voglia che ha di proteggere il suo uomo, rischia invece di commettere qualche ulteriore errore.

"Lo aveva buttato fuori, letteralmente. Lo aveva rincorso fin fuori dalla porta di casa con una scopa in mano, dicendogli che era sporco, che era un abominio. Lo aveva spintonato e preso a calci fino a quando non si era ritrovato sul marciapiedi con solo i vestiti che aveva addosso, mentre suo fratello e sua sorella, troppo piccoli per andare a scuola, osservavano in un silenzio sbalordito."

Considerazioni

Questa è una storia che parla di vite reali, dei problemi quotidiani che affronta una coppia nel conoscersi, nell'accettare le proprie differenze, di quel timore che ossessiona uno o l'altro e che a volte gli fa commettere l'errore di prendere decisioni che non competono solo a lui.

"Ma Ben capì il messaggio di Nora, cucito con amore in quella trapunta. Adesso fai parte della nostra famiglia, ed è tutto ciò di cui avrai mai bisogno.
Tina non poteva capirne il significato, ma Gavin sì. Ben proveniva da una famiglia di pescatori. L’oceano non era solo un modo di vivere per loro, era la vita stessa."

I due uomini nonostante la grande differenza d'età si sostengono e si completano a vicenda.
In realtà questa differenza, quasi generazionale: 19 anni, non risulta così insormontabile proprio perché l'amore di questi due uomini è puro e la voglia di condividere le loro vite, è tale che ognuno impara ad accettare anche i difetti dell'altro, parlano, si sostengono, si vengono incontro.

Un amore che va oltre le parole o il semplice aspetto fisico,  un sostegno che è anche mentale e aiuta la coppia ad andare avanti e ad affrontare giorno dopo giorno quelle difficoltà che potrebbero effettivamente essere causa di rottura. È stato bello leggere di questo amore.

"«Questa è casa mia.» Parlò in tono sommesso, nella speranza di far diminuire la tensione. «Casa mia e di Ben. Se questo è tutto ciò che avete da dirmi – se non volete rivolgermi delle scuse o delle congratulazioni per essermela cavata così bene da solo dopo che mi avete buttato via – allora dovete andarvene.»"

Le scene sessuali sono dolci e passionali, si avverte il desiderio di condividere quell'attimo come parte integrante di ciò che hanno costruito e quindi risulta e ne traspare l'amore ma soprattutto la voglia di condivisione e appartenersi.

Psicologicamente si nota un bel cambiamento sia nell'uomo più adulto che in quello più giovane, proprio perché il desiderio di stare insieme li porta a ragionare anche dal punto di vista dell'altra persona.
Anche i personaggi secondari sono molto importante ai fini della storia e addirittura, in alcuni casi, prendono parte alle decisioni assumendo un ruolo primario.

Che dire, questa storia mi ha regalato tante emozioni: l'emozione del vivere insieme, quello della condivisione, quello di affrontare insieme i problemi e l'insegnamento che in una coppia non esiste differenza d'età, culturale o sociale quando i due elementi hanno voglia di condividere e costruire qualcosa che appartenga a loro.
Anche il passato più brutto può essere un terreno su cui fondare dei principi di costruzione e quindi decollare verso la vita che si è sempre desiderato.

Ottimo il lavoro di traduzione che ha reso al meglio ogni dettaglio anche in presenza di slang particolari. Spendo una parola anche in merito alla correzione che risulta precisa, motivo per cui mi sento di fare i complimenti alla casa editrice, oltre che all'autrice, per questa una storia che rincuora e mette in serenità.

Un libro che consiglio di leggere a tutti gli appassionati di storie d'amore che hanno però voglia di qualcosa di vero che parla di vita quotidiana, di un sentimento dolce e tenero che però al suo interno contiene anche le normali difficoltà della vita.
È un libro che onestamente consiglierei di leggere anche a chi si approccia per la prima volta agli mm. La dolcezza e l'attenzione che traspare dai due protagonisti e la delicatezza con cui l'autrice ha saputo narrare questa storia la rende perfetta anche per chi non ha grande predilezione verso questo genere. Faccio i complimenti a tutti perché davvero questa storia è di una bellezza infinita.

Buona lettura!
Monica S.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni