RECENSIONE - "Un ultimo appuntamento al buio" di Erin Brady

Titolo: Un ultimo appuntamento al buio
Autrice: Erin Brady
Editore: Triskell Edizioni
Traduttrice: Elisa Ponassi
Genere: Contemporaneo
Prezzo Ebook: € 4,99
Prezzo cartaceo: € 10,00
Lunghezza: 212 pagine
Data di pubblicazione: 22 Luglio
Serie: Autoconclusivo


ORDER

Sarah Jenkins ha appena compiuto trent’anni e invece di un weekend per sole donne in un’isola tropicale o la borsa firmata che voleva da mesi, la sua migliore amica Amy le ha regalato un’iscrizione di sei mesi a un servizio di incontri online, SoulMates4Everafter. Tramite la brochure patinata con coppie perfette che cavalcano al tramonto e le centinaia di testimonianze sulla loro pagina web, il sito promette di trovare a Sarah la sua anima gemella all’interno del proprio database paradisiaco. Nonostante lo scetticismo, Sarah decide di provare. Dopotutto, chi non risica non rosica. Ma quando ha problemi a creare il suo profilo online e sta per rinunciare alla sua ricerca ancora prima di cominciare, trova l’aiuto divino di Gabriel, un improbabile angelo custode del supporto tecnico dell’azienda. Con il suo aiuto, Sarah si ritrova a farsi strada nell’imprevedibile mondo degli appuntamenti al buio. Incontrerà l’uomo dei suoi sogni o cadrà dal settimo cielo?
Ben ritrovati a tutti, care lettrici e cari lettori!
Oggi vorrei parlarvi del libro "Un ultimo appuntamento al buio" scritto da Erin Brady e nel quale conosciamo Sarah, una protagonista che potrebbe essere chiunque di noi.

Sarah è una giovane trentenne che ha ricevuto dalla sua migliore amica Amy un regalo particolare e inaspettato: un'iscrizione di sei mesi a un sito web di incontri.

Restia a utilizzare un computer programmato per trovare la propria anima gemella, Sarah deciderà comunque di dare il beneficio del dubbio a questo regalo, provando a iscriversi. Sarà un problema tecnico al sito, nella fase di redazione del suo profilo, e la successiva chiamata all'assistenza clienti, che permetteranno a Sarah di conoscere "Gabriel".

L'uomo non darà a Sarah solo un supporto tecnico, ma anche emotivo, cercando di aiutarla a dissipare i tanti dubbi che la ragazza si pone. Tra i due nasce così un'amicizia strana e particolare, che si consolida in una quotidianità fatta di telefonate e messaggi.

Tra consigli e suggerimenti sia di Gabriel che di Amy, Sarah si immergerà così in alcuni appuntamenti al buio con gli uomini conosciuti volta per volta sul sito di incontri, ma ogni appuntamento si rivelerà un mezzo disastro.

Di pari passo a ogni bizzarro e singolare incontro, una decisa consapevolezza si farà strada in Sarah, facendole capire chi realmente vorrebbe conoscere e avere.
Ma riuscirà ad ammettere i propri sentimenti e a essere corrisposta?

Ciò che sembra così facile, viene reso invece difficile da paure e insicurezze, ma un ultimo appuntamento al buio sarà la strada della felicità per Sarah. E non solo per lei.

Considerazioni

Se da una parte ho trovato la trama di questo libro originale per quanto riguarda il ruolo del protagonista maschile, dall'altra parte ammetto di aver sentito molto la mancanza di un suo maggior approfondimento.

Il libro, infatti, si basa molto sui vari e singolari appuntamenti di Sarah, descritti ottimamente in modo ironico e buffo, non dando però, secondo me, molta visibilità al protagonista maschile, soprattutto in relazione al fatto che l'uomo diventa, giorno dopo giorno, una costante per la ragazza.

La scrittura è semplice e scorrevole, con la narrazione dal solo punto di vista in prima persona di Sarah che, assieme a quanto detto poc'anzi, le conferisce il ruolo di protagonista assoluta del libro.
Consiglio questo libro a chi cerca una storia semplice e deliziosa, per trascorrere qualche ora in relax.

Buona lettura a tutti!



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni