RECENSIONE "Il sole esiste per tutti" di Giusy Cu

Titolo: Il sole esiste per tutti
Autore: Giusy Cu
Editore: Self
Genere: Contemporary romance
Prezzo ebook: € 0,99
Data pubblicazione: 31/08/2019
Pagine: 305 circa
Serie: Autoconclusivo

ORDER



Quando Natalia, amante dei libri e degli animali, si ritrova a lavorare alla fattoria dell’anziano signor Nicosia, un uomo apparentemente stravagante ma dal cuore grande, ancora non sa ciò che il destino ha in serbo per lei. Il giorno in cui incontra Andrea, un ragazzo bellissimo che sembra essere capace di far cadere ogni donna ai suoi piedi, Natalia si dice che lei non sarà mai bella abbastanza per una persona del genere. Lei è curvy e non ha mai avuto una vera relazione. Andrea, dal canto suo, cambia facilmente amante e, pur avendo un cuore capace d’amare, ha difficoltà a impegnarsi seriamente con una donna e, in realtà, non ha intenzione di farlo. O forse, deve solo incontrare la persona giusta...
Andrea, infatti, capisce ben presto di essere attratto da Natalia, ma accade tutto troppo in fretta e allontanarsi da lei diventa quasi una sfida da vincere o da cui lasciarsi sedurre. Tra slanci di orgoglio e litigi, tra momenti di intimità e tenerezza da tenere a bada per non lasciarsi cadere, riuscirà Andrea ad aprire gli occhi e a scegliere finalmente la strada giusta, benché sia la più tortuosa? E Natalia riuscirà a superare le sue paure e a capire quanto sia degna di essere amata?


“Il sole esiste per tutti” è la prima esperienza di Giusy Cu come scrittrice di un romanzo rosa a soli 24 anni. Dopo aver viaggiato molto tra Londra e Parigi, ha vissuto per alcuni anni in Lussemburgo ed è ritornata nella sua amata Sicilia a soli 11 anni. La passione per la lettura e successivamente per la scrittura, nasce tra i banchi delle scuole medie, grazie all’ausilio di una professoressa che ha saputo cogliere un germoglio in mezzo a diatribe personali. Si scovano così poesie e brevi storie tenute nascoste nel corso dell’adolescenza. Oggi, con la maturità di una donna arriva il primo libro pubblicato. Dopo piccoli dispiaceri lavorativi ed un problema di salute che hanno portato l’autrice a dover restare a casa per un lungo periodo e tra i vari pensieri e dubbi, scrive il libro in soli 4 mesi. La storia racconta di una ragazza Curvy, proprio come lei. Tantissime ragazze che purtroppo nel mondo, spesso, vengono sottovalutate, giudicate, disprezzate e sminuite per una ragione o per un’altra. La trama principalmente nasce da questa ragione. L’obbiettivo è mandare un messaggio, non a chi giudica una ragazza in carne, ma arrivare alle ragazze in questione… “che prima di essere carne noi siamo anime capaci di amare ed essere amate, così come siamo. Forse anche di più delle altre che hanno meno spazio dentro per contenere un cuore più grande”.


 “Vorrei ricordassi tra i drammi più brutti che il sole esiste per tutti, ESISTE PER TUTTI…” Tiziano Ferro  

Buongiorno lettori eccomi qui oggi a parlarvi del libro Il Sole esiste per tutti di Giusy Cu libro autoconclusivo, che ci parlerà  della storia di Natalia una ragazza ventiduenne amante dei libri e degli animali, una ragazza normale come tante e dall'aspetto fisico un po’ abbondante  con tante insicurezze soprattutto per il suo fisico. Un giorno per caso si ritrova in una fattoria del Signor Nicosia, anziano e nonno di Andrea, e sempre per caso incontra Andrea, ragazzo bellissimo che di certo non ha bisogno di faticare per trovare una donna tanto è vero che la nostra Natalia pensa subito di non essere abbastanza per lui, soprattutto fisicamente. Natalia non ha avuto un adolescenza facile per via del suo aspetto e soprattutto si ritrova con una famiglia diciamo insolita, che non l’aiuta per niente tanto da ritrovarsi a pensare che forse da sola starebbe meglio.

"Poi, però, mi convinco del fatto che sola non avrei mai voluto essere. Anche se loro non mi hanno mai capita fino in fondo, anche se non hanno condiviso il mio volere, sono stati e sono la mia casa. Non ho avuto un'infanzia infelice, in fin dei conti…. Non ho una brutta famiglia."

Tra Natalia e Andrea  purtroppo per loro l'attrazione è molto forte e palpabile tant'è vero che si ritrovano a combattere con i loro sentimenti e le loro insicurezze, ma si sa che quando  due poli diversi si attraggono nessuno può separarli e quindi si ritrovano a scappare l'uno dall'altra. Andrea d'altronde anche lui si ritrova a provare sentimenti mai provati prima quindi l’unica cosa che sa fare è comportarsi da stronzo nei confronti di Natalia e non voler ammettere ciò  che prova.

“Avevo ragione a pensare che fosse uno stronzo pieno di sé. Io con lui non c'entro niente. Mi deve entrare in testa, cazzo".

Succede tutto molto velocemente, la scoperta dell'amore, la conoscenza tra di loro e i rapporti intimi molto intensi e, nonostante tutti i suoi dubbi, Natalia vuole viversi questa storia anche se dovesse essere a senso unico e nel momento in cui sembra voler mettere le cose in chiaro riguardo a tutte le domande che si pone, succede l’impensabile che però lascerò a voi scoprire per non togliervi il gusto della sorpresa.

Considerazioni
Sinceramente parlando la storia ripercorre i soliti cliché a cui siamo abituati: la protagonista senza alcuna conoscenza del sesso, il protagonista pieno di sé e allergico alle relazioni. 
La storia è scorrevole e carina, una lettura leggera e senza troppi drammi o forzature. Unica nota dolente, a mio avviso, è stato l'eccesso di punteggiatura che purtroppo sospendeva la lettura senza reale necessità. Tutto sommato voglio considerare che è il primo libro che l'autrice pubblica e che di base la storia è carina quindi voglio dargli una possibilità, se magari ci sarà un'altra occasione di leggerla di nuovo, e mi sento di consigliare la lettura a chi ama le storie senza drammi e con un pizzico di piccante che non guasta mai . 

Buona lettura!



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi