RECENSIONE - "Amore +1" di Melissa Pratelli

Titolo: Amore +1
Autore: Melissa Pratelli
Editore: Self publishing
Genere: Music Romance
Prezzo e-book: € 2.99
Data di pubblicazione: 12/05/2020
Pagine: 319
Serie: autoconclusivo

ORDER

Joel Evans non potrebbe volere di più dalla vita.
Batterista degli ScreamDreams, una delle band più amate degli Stati Uniti, assieme al suo migliore amico Charlie Fisher, è riuscito a fare della sua più grande passione il proprio mestiere.
Quando, però, la band approda a Los Angeles per il primissimo concerto nella città degli angeli, e Joel incontra Harper, la receptionist dell’hotel in cui alloggiano i ragazzi, lui si rende conto che forse non ha proprio tutto ciò che desidera. Forse c’è qualcosa che gli manca.
Ma se ciò che lui vuole appartenesse già a qualcun altro?
A volte basta poco per riconoscere la propria anima gemella, più difficile, invece, è ascoltare il proprio cuore.
Melissa Pratelli è nata a Pesaro, sulla riviera Adriatica.
Dopo aver frequentato il liceo linguistico nella sua città, si è laureata presso la facoltà di lingue e letterature straniere di Urbino, perseguendo la sua passione per le lingue. Sin dalla tenera età, ha amato i libri e la lettura e la sensazione travolgente di perdersi dentro nuovi mondi e nuove storie.
Amante del genere fantasy e del genere romance, esordisce nel 2011 con una piccola casa editrice.
Nel 2016 pubblica con la Dark Zone Edizioni un romance young adult dal titolo “Ancora un po’ di Charlie”. Segue, nel 2017 sempre con la Dark Zone, un romance new adult dal titolo “Dillo alla luna”.

Buongiorno chiacchierine, oggi vi voglio parlare dell’ultimo libro di Melissa Pratelli, “Amore +1”, un music romance.
Chi ha già letto “Ancora un po’ di Charlie” ritroverà alcuni protagonisti. “Amore +1” è infatti lo spin-off su Joel, ma è leggibile anche per chi, come me, non l’ha letto.
Joel è il batterista degli ScreamDreams. Bello, pieno di tatuaggi e piercing e il fascino irresistibile del bad boy è circondato dalle fan. Insieme al suo migliore amico Charlie e i due gemelli Sinclair, sono in tour per gli Stati Uniti. In viaggio con loro c’è Grace, la fidanzata di Charlie, e fotografa professionista.
L’unico amore di Joel però, dopo la cotta che si era preso, sono la musica e la sua batteria Winnie.  Colleziona avventure di una notte senza coinvolgimenti sentimentali. 
Impegnati nel nuovo tour gli ScreamDreams hanno in programma il prossimo concerto a Los Angeles, e appena arrivati nell’hotel dove soggiorneranno, Joel incontrerà Harper, receptionist dell’hotel, o meglio incontrerà il suo fondoschiena, in quanto lei è chinata alla ricerca di qualcosa e ne rimane subito affascinato.
Harper pur essendo bella e simpatica, si sente mediocre e mai all’altezza. È sempre stata circondata da persone che l’hanno sminuita e la sua situazione attuale sia affettiva che lavorativa la rendono infelice. Si sente intrappolata in una specie di gabbia invisibile dalla quale non riesce a liberarsi. Quando si innervosisce tende ad arrossire, collezionare gaffe e parlare a macchinetta facendo discorsi senza capo né coda. E soprattutto non ha mai sentito gli ScreamDream.
L’incontro tra i Joel e Harper sarà determinante per entrambi. Forse proprio per il suo modo di fare, semplice e spontaneo, Joel con lei per prima volta riesce a essere sé stesso, non il batterista di una famosa boy band.

“È strano ma, quando sono te, mi sento libero. Non sono più il Joel Evans batterista degli ScreamDreams, il personaggio che viene venduto alla gente, quello che tutti aspettano e vogliono”

Harper grazie a Joel riuscirà per la prima volta a vedersi per quello che è: una ragazza bella, simpatica, meritevole di amore e in grado di poter raggiungere le sue aspirazioni.

“Era quello che amava di del tempo passato con Joel, il modo in cui lui la faceva sentire giusta e all’altezza, la capacità che aveva di prendere le sue aspirazioni, fino a quel momento catalogate come ridicoli sogni a occhi aperti, e farle sembrare qualcosa di assolutamente normale e anzi addirittura fattibile.”

In pochi giorni tra i due si instaura un loro rapporto intimo e confidenziale. Nonostante si conoscano da pochissimo Joel le apre il suo cuore come non aveva mai fatto prima. Harper pur rimanendo molto riservata sulla sua vita attuale, per la prima volta dopo anni si rende conto di quanto abbia permesso ad altri di farla sentire inferiore e sbagliata e l’aiuta a rendersi conto che i suoi desideri possono diventare realtà solo se lei si concede la possibilità di provare.
Nonostante il feeling e i sentimenti che li portano a sentirsi ogni giorno più vicini, Joel e Harper dovranno superare varie difficoltà, perché si sa che l’amore, soprattutto quello vero e importante fa paura.

Considerazioni

Non avevo mai letto niente di questa autrice, e devo dire che è stata una piacevole sorpresa. Il suo stile fresco e frizzante mi ha subito catturato, rendendo la lettura scorrevole.
La narrazione è a punti di vista alternati, e nonostante sia in terza persona, è riuscita a rendere coinvolgenti sia i pensieri che le emozioni dei protagonisti,  portando il lettore alla scoperta dei loro sentimenti più profondi.
Ho apprezzato come l’autrice ha affrontato in modo delicato, sebbene non troppo approfondito, il tema delle violenze verbali, l’evoluzione e crescita della protagonista.
Consiglio questo romanzo a chi ama la musica e le storie d’amore un po’ sofferte. 

Buona lettura.


Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni