RECENSIONE - "Hate that I love You" di Debora C. Tepes

Titolo : Hate that I love You 
Autrice : Debora C. Tepes
Editore : Self Publishing
Genere : New Adult / Sport Romance
Prezzo e-book: € 0,99
Prezzo cartaceo: € 9,36
Data Pubblicazione : 14 Maggio 2020
Pagine : 274
Serie : Autoconclusivo

ORDER

Houston, Texas. Stafford High School.
Max Rivera, giovane promessa dell’atletica leggera, non ha mai sopportato Brandon Walker, il quarterback più affascinante della scuola, e avrebbe volentieri continuato a ignorarlo se non fosse che sua cugina Sofia, con la quale condivide gran parte della sua vita, ha deciso di fidanzarsi proprio con lui.
Max conosce i tipi come Walker e sa perfettamente che farà soffrire Sofia, rovinandole proprio l’ultimo anno di liceo, quello che per tutti dovrebbe essere memorabile.
Così, con l’aiuto del suo migliore amico Brett, decide di ordire una strategia per allontanare una volta per tutte Brandon e Sofia. La vita, però, sembra avere un piano tutto suo col quale Max dovrà scendere a patti...

Brandon Walker è tra i ragazzi più desiderati della scuola, ma ha un lato oscuro che non tutti sono in grado di intuire. Max, però, non è come gli altri.
Lei ha provato sulla sua pelle il calore bruciante dell’oscurità che si addensa nell’animo di Brandon, ed è per questo che non riesce a provare altro che odio e rancore, nei suoi confronti.
Tra durissimi allenamenti sotto il sole cocente del Texas e sguardi di fuoco lanciati nei corridoi della scuola, Max e Brandon continuano a incrociarsi e a perdersi, a insultarsi e a ferirsi con tutte le armi a loro disposizione, finché la vita non li porrà di fronte alla scelta più dura: perdonare o vendicarsi.
Lasciarsi andare alle spire travolgenti della passione o lottare con tutte le proprie forze per continuare a nascondersi dietro lo scudo dell’odio.
Debora C. Tepes è una lettrice, sognatrice e scrittrice. Ama viaggiare per il mondo e seguire nuove serie tv su Netflix. Scrive da quando è una bambina, ma solo da adolescente ha deciso di creare la sua prima storia. Ha pubblicato il suo primo romanzo Predestined, uno Young Adult paranormale, nel dicembre 2014 con la casa editrice Genesis Publishing. Il 20 luglio 2015 ha auto-pubblicato su Amazon, Sono sempre stata tua, riscuotendo un enorme successo. È  stata prima in classifica per due mesi facendolo diventare bestseller Amazon, e ha venduto più di 4000 copie in poche settimane. Dopo le richieste delle sue lettrici, ha pubblicato il sequel Sei tu il mio paradiso. Come Fuoco sulla pelle è il terzo volume autoconclusivo della serie Dangerous Souls, a cui segue la novella Para sempre. Nel Maggio 2018 pubblica il suo primo mafia Romance, Javer, amatissimo dalle sue lettrici che entusiaste hanno richiesto di scriver il sequel, Cattleya. Nel 2019 pubblica Savage, un Contemporary Romance liberamente ispirato a Tarzan. Nel Febbraio 2020 pubblica Eternal Night, il suo nuovo Dark Romance. Hate that I love you è il suo nuovo New Adult.
Buongiorno cari lettori oggi voglio parlarvi del nuovo libro di Debora C. Tepes dal titolo Hate that I love you. 
In questa storia troviamo Max e Brandon.
Max è una studentessa e promessa dell’atletica leggera. Una ragazza che nella sua vita ha perso molto, ma è sempre pronta a rialzarsi e correre per inseguire i suoi sogni.

Brandon è il bellissimo quarterback della scuola che potrebbe sembrare il solito ragazzo, ma che invece nasconde un lato oscuro che non fa vedere a nessuno, una famiglia assente ma con un padre pretenzioso, fa sì che lui si comporti un po’ da badboy. In questa storia Max e Brandon non faranno altro che scontrarsi e farsi la guerra, soprattutto Max perché non vuole che lui ferisca sua cugina Sofia, una sorella e una migliore amica per lei.
Ed ecco che Max è pronta a scendere in pista insieme al suo migliore amico Brett per escogitare qualcosa e far lasciare Brandon e Sofia; malui non starà a guardare.

"Mi volto, stringendo con rabbia la tracolla del borsone tra le mani. «Cosa vuoi?». Si passa una mano tra i capelli corvini, abbozzando un sorriso diabolico. «Annientarti»."

Da qui in poi vediamo una guerra tra di loro, ma anche una guerra tra i loro sentimenti perché faranno di tutto per non essere coinvolti.

"«Lo so. A te importa solo di te stesso, Walker» incalzo, cercando di non crollare. Mi fissa come se volesse sbranarmi. Mi fissa come se volesse stringermi e non lasciarmi più. «È questo che pensi? Che m’importa solo di me stesso e di quel cazzo di football? È per questo che mi odi? Perché tu mi odi da morire, Max» blatera, alzando il tono di voce."

Sappiamo che odio e amore fanno parte della stessa medaglia  e che loro due nascondono un segreto, quindi chi vincerà questa guerra di odio e amore? Lascio scoprire a voi dove arriveranno Max e Brandon. 

"È come il sole in tutte le fasi della giornata. Brilla di luce propria e riscalda il cuore del prossimo. Se la dovessi paragonare a una stagione, sarebbe l’estate. Se la dovessi paragonare a un elemento, sarebbe il fuoco. Se la dovessi paragonare a una calamità, sarebbe il terremoto."

Considerazioni

Questa potrebbe sembrare una storia che contiene tutti i cliché visto che ci troviamo di fronte a un romanzo che parla di sport, ma i vari elementi si accostano bene. Per me un libro di questo genere deve avere in giusto mix di amore, dolcezza e un pizzico di passione e così è visto che la storia è frizzante, dolce e senza troppi drammi. 
I personaggi sono caratterizzati e la loro giovane età ben contestualizzata. 
Il testo ben scritto ha reso la lettura scorrevole, nel file ARC ho riscontrato solo qualche refuso.
Ne consiglio la lettura a chi ama il genere e a chi piacciono le storie dolci e frizzanti.

Buona lettura!


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni