RECENSIONE "Afire Soul" di Melissa Spadoni

Titolo: Afire Soul
Autore: Melissa Spadoni
Editore: Self publishing
Genere: Romance Chick-Lit
Data Di Uscita: 22 Febbraio 2018
Prezzo Ebook: 2,99€
Prezzo cartaceo: 8,32 €
Pagine: 270

ORDER


Afire Soul è legato al libro Afire Love; quindi, anche se si tratta di due storie autoconclusive, si consiglia la lettura del primo libro per evitarsi Spoiler. Lucrezia è una ragazza dal carattere schietto, solare. È una ragazza che ama dire quello che pensa e che dietro alla sua aria sicura e fiera di sé, cela una ragazzina che riversava nel cibo la sua carenza di autostima e amici. Ama divertirsi e pensa di avere sempre tutto sotto controllo, almeno fino a quando non incontra Luca, il fratello maggiore del fidanzato della sua migliore amica Barbara. Luca ha un solo obbiettivo nella vita: fare carriera nell’arma. Non pensa ad altro e non ne ha nemmeno il tempo, soprattutto non ha tempo per una relazione. È per questo che quando incontra Lucrezia la prima cosa che metterà in chiaro è il fatto che tra loro non ci sarà nulla di serio, solo del sano divertimento occasionale, senza sapere bene di preciso che quello che inizierà come un passatempo, come una distrazione, si tramuterà in un’ossessione. In un desiderio che li brucerà entrambi fino all’anima.

Cari lettori, torno a parlarvi di un romanzo di Melissa Spadoni, Afire Soul, libro autoconclusivo ma collegato al precedente, Afire Love, per cui vi raccomando la lettura dei due in ordine cronologico. Afire Soul ha come protagonisti: Lucrezia e Luca, che ci erano già stati presentati in Afire Love. Lucrezia e Luca hanno una storia fatta di rapporti occasionali, che non si può neppure definire una storia, ma pian piano in Lucrezia il sentimento nei confronti di Luca cresce, mentre per lui sembra rimanere tutto sul piano fisico. Luca non vuole e non può impegnarsi, pensa solo alla sua carriera, ma il pensiero di Lucrezia comincia ad ossessionarlo. Come finirà tra loro? Lucrezia è una giovane donna di cui conosciamo bene ogni aspetto. Da ragazzina ha sofferto parecchio e alcuni comportamenti che adottava, per autoconsolarsi o riuscire ad affrontare tutto, sono rimasti. Tuttavia, ha una personalità forte e solare, ma non manca di mostrare momenti di fragilità. Luca è un soldato, bello da morire e sicuro di sé. Non ama le relazioni impegnative, anzi le fugge, e pensa che non gli serva avere una donna per stare bene. Ma la vicinanza e la lontananza di Lucrezia fanno sorgere in lui emozioni sconosciute.

“«Cosa diavolo mi sta succedendo?» mormoro tra me e me chiudendo per un istante gli occhi. Cosa diavolo mi sta facendo quella donna?”


Tra i due sono scintille di passione, ma le loro anime non si sincronizzano. Diciamo che chi ha letto anche il primo libro capirà che ci troviamo in una situazione opposta alla precedente, cosa che si nota anche dal titolo.

“Non appena i nostri sguardi si sono incrociati si sono avvinti, facendo nascere un rovente incendio, che sono certa, ha divampato in entrambi fin dentro la nostra anima e non c’è stato bisogno di alcuna parola.”


La storia è molto carina, ricca di ironia, sensualità e un pizzico di erotismo senza esagerare. C’è anche una leggera sfumatura “noir”, che non mi aspettavo, ma che ho molto gradito e che ha movimentato le cose. Lo stile è molto semplice e diretto, il linguaggio molto colloquiale, forse un tantino troppo per me, ma può essere adatto a questo romanzo molto frizzante e allegro. La narrazione è in prima persona con punti di vista alternati dei due protagonisti, e risulta molto fluida. Seppur tutto si è svolto senza troppe sorprese, la storia di Luca e Lucrezia è riuscita a coinvolgermi e rallegrarmi. Una lettura davvero piacevole che consiglio a tutti, soprattutto a chi ha già letto Afire Love. 
Buona Lettura



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni