PRESENTAZIONI IN ANTEPRIMA: USCITE GARZANTI di Gennaio

La vita inizia quando trovi il libro giusto 
ALI BERG MICHELLE KALUS

Pubblicazione: 10 Gennaio 2019   
Cartaceo: € 17,90
Ebook: €  9,99
Pagine: 280
ORDER


Frankie ha sempre cercato le risposte nei libri. Al perché la sua carriera non sia decollata, al perché sia così difficile andare d’accordo con sua madre o, a ventotto anni, non abbia ancora vissuto la sua grande storia d’amore. Leggere le pagine di Jane Austen, Francis Scott Fitzgerald e John Steinbeck l’ha sempre aiutata. Ma, al di fuori delle amicizie letterarie, Frankie si sente spesso sola. La sua vita, ora, sta per cambiare. Il suo piano non può fallire. I libri non possono tradirla. Per giorni ha lasciato una copia dei suoi romanzi preferiti sui mezzi pubblici che prende per andare al lavoro, scrivendo all’interno il suo indirizzo e-mail. Perché per una grande lettrice come lei non c’è modo migliore di fare nuove conoscenze, o addirittura di trovare l’anima gemella, se non grazie a un libro. Ne è sicura.
Quando le risposte cominciano ad arrivare, Frankie colleziona appuntamenti su appuntamenti. E, purtroppo, delusione su delusione. Perché, di fronte a lei, si presentano le persone più strambe che abbia mai conosciuto e nessuna sembra quella giusta. Tra di loro non c’è l’ombra né di un amico né tantomeno di un fidanzato.
Fino a quando non incontra Sunny, un uomo che sembra uscito da uno dei suoi romanzi preferiti. Ma ha un difetto terribile: gusti letterari opposti ai suoi. Una cosa su cui Frankie non può proprio passare sopra. L’uomo giusto deve leggere i libri giusti. Frankie si trova a un bivio. Per vivere una favola d’amore deve accettare Sunny con i suoi pregi e i suoi difetti. Accettare che l’uomo accanto a lei possa amare autori che lei non ha mai letto. Perché una nuova vita inizia quando trovi l’amore. Ma anche quando trovi una storia da leggere, che apre orizzonti inaspettati e fa scoprire nuovi protagonisti da incontrare.
Un caso editoriale che ha conquistato tutto il mondo. A pochi giorni dall’uscita ha scalato le classifiche internazionali grazie a un passaparola inarrestabile. Perché questa è una storia che parla a chi ama i libri, a chi crede che leggere possa cambiare la vita. A chi non rinuncia mai all’idea di innamorarsi ancora, tra le pagine di un romanzo come nella vita reale. 
Ali Berg ha lavorato come pubblicitaria e gestisce un’agenzia di marketing.
Michelle Kalus lavora come insegnante in una scuola primaria e come volontaria con bambini provenienti dalle comunità indigene australiane.
Amiche da una vita, nel 2016 hanno creato a Melbourne l’iniziativa «Books on the Rail», l’idea di bookcrossing che ha ispirato il loro romanzo d’esordio, La vita inizia quando trovi il libro giusto.

Dove finisce la notte 
DANIELA TULLY

Pubblicazione: 17 Gennaio 2019 
Cartaceo: € 17,90 
Ebook: € 9,99
Pagine: 250
Monaco, 1990. Una lettera inaspettata, datata 1944, è destinata a cambiare la vita di Martha Wiesberg per sempre. Martha è una sopravvissuta, ha conosciuto l’odio e la violenza, ma per la prima volta ha paura. Paura di quelle parole scritte, di quel segreto che la riporta indietro agli anni dell’ascesa di Hitler. Scoprire la verità potrebbe essere molto pericoloso, ma Martha non ha altra scelta. Deve partire per quel luogo che conosce solo lei, anche se questo significa abbandonare la nipote, la piccola Maya, che ha accudito sin dalla nascita. 

Stati Uniti, 2016. In una foresta densa e scura si erge un antico e lussuoso residence. È qui che Maya è arrivata per far luce sulla morte della nonna Martha. Era scomparsa nel nulla, molti anni prima. E adesso la scoperta del corpo. Anche se non è mai riuscita a perdonarla per averla lasciata all’improvviso, sa di doverle molto: è la persona che le ha insegnato tutto attraverso le storie che le raccontava. Favole che narravano di un tempo in cui amarsi era proibito, in cui anche una carezza poteva fare male, in cui la notte pareva non avere fine. Per la prima volta, Maya vede tutto con chiarezza: la nonna ha voluto che lei arrivasse lì disseminando tanti piccoli indizi nelle sue storie. E adesso Maya ha intenzione di riportare a galla la verità. Perché c’è un’ultima storia che deve essere svelata. Quella di un amore profondo e contrastato, che la guerra ha reso impossibile ma non ha distrutto. Di una promessa che attende di essere mantenuta. Di un odio che non bisogna dimenticare, perché è capace di uccidere ancora. 
Daniela Tully vive tra New York e Dubai. Lavora da anni nel mondo cinematografico e collabora con numerose produzioni televisive. Ha partecipato a diversi progetti, fra cui i film Contagion, Hotel Marigold e il vincitore del Premio Oscar The Help.

Le cause innocenti
MATTEO CERAMI

Pubblicazione: 17 Gennaio 2019
Cartaceo: € 18,00
Ebook: € 12,99
Pagine: 140 


Antonio Capace appartiene alla razza di quelli a cui tutto è dovuto: è giovane, benestante, vive a Roma grazie alla rendita del famoso padre scrittore, si atteggia a intellettuale. Ma per qualche motivo decide di scrivere al suo consulente finanziario per disfarsi di tutto: proprietà, conti in banca, buoni del tesoro, azioni. Svuota il posacenere e annulla l’abbonamento a Sky. È la lettera di un suicida? Di un fuggitivo? O è tutto, semplicemente, un grande inganno? In un racconto sempre in bilico tra la confessione e la requisitoria, tra la resa e l’atto d’accusa, la tragedia di Antonio Capace sembra incarnare la solitudine di una generazione senz’altro orizzonte se non il presente, costantemente ferita dall’impossibilità di trovare un proprio ruolo in un mondo in cui tutto sembra esser relativo e niente più può entusiasmare, in cui nulla è vero, viscerale, umano se non, paradossalmente, un attentato terroristico. Attraverso le storie familiari di genitori insopportabilmente perfetti e i ricordi di amori traditi e di amicizie perdute, Le cause innocenti incarnano una pastorale italiana e piccolo-borghese in grado di scavare tra le macerie di un’epoca sbagliata, la più inutile della nostra specie, nella speranza di riuscire così a fare i conti con se stessi e con un senso di inadeguatezza che, come un’ulcera, sembra non lasciare via di scampo all’esistenza.
Matteo Cerami (Roma, 1981) è regista e sceneggiatore. Tra i suoi lavori ricordiamo La voce di Pasolini (2005) e Tutti al mare (2011). Le cause innocenti è il suo primo romanzo.
La nostra famiglia ribelle
GAIA ROTA - MICHELE CATTANEO

Pubblicazione: 31 Gennaio 2019
Cartaceo: € 16,90
Ebook: € 9,99


Sentirsi una famiglia vuol dire avere voglia di stare insieme. Vuol dire esserci sempre l’uno per l’altro. Al di là del tipo di legame, che a volte può non essere di sangue, ma solo di cuore. Così è per Gaia e Michele che si sono innamorati e non hanno avuto paura di intraprendere il loro viaggio che partiva già in tre, perché Gaia aveva una bimba da una precedente relazione. Non hanno avuto paura di superare la burocrazia e i pregiudizi davanti a una famiglia nata da un percorso diverso. Sempre fieri della loro unicità ma consapevoli dell’importanza delle tradizioni. Perché con la piccola Lavinia si può girare l’Europa, ma è sul divano che le coccole hanno il sapore migliore. Perché Gaia porta ogni giorno in casa la sua fantasia costruendo una tenda in salotto per vivere in un mondo magico e Michele arricchisce il tutto con la sua dolcezza e la soluzione pronta a ogni problema. È stata la manina di Lavinia che ha unito ancora di più le loro. Anche se conquistarsi la sua fiducia per Michele non è stato facile. Solo capricci e musi lunghi fino a quella sera indimenticabile in cui le ha permesso di rimboccarle le coperte. Accanto a lui Gaia ha provato a far zittire quella vocina che le diceva che aveva già fallito una volta. Invece ha capito che «casa» non è dove è tutto ordinato seguendo le regole, ma dove ci si sente davvero se stessi. E forti di questa certezza hanno intrapreso insieme una nuova avventura con la nascita di Brando, che ha reso tutto ancora un po’ più speciale e un po’ più complicato.
Gaia e Michele sono i genitori «giovani e colorati» di Lavinia, una bambina instancabile, e del sorridente Brando. La loro famiglia comprende anche un cane, due pesci rossi e mille avventure vissute insieme. Raccontano e condividono questi momenti sui social di La tenda in salotto.

Buona lettura!

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni