REVIEW PARTY - RECENSIONE "Figli delle stelle" di Emily Pigozzi

Titolo: Figli delle stelle
Autrice: Emily Pigozzi
Editore: Self publishing
Genere: Erotico romance contemporaneo
Prezzo ebook: 0,99 €
Data pubblicazione: 15 gennaio 2019
Pagine: 231 pagine
Serie: Autoconclusivo

ORDER

«Non dirmi che non ti va di giocare.»
«No. Non così. Io…» 
Giò fa per divincolarsi. È spaventata, lo vedo dal tremore leggero delle labbra, dal tono della sua voce. E una parte di me grida, vorrebbe sapere che cosa la spaventa tanto, perché ha così paura. Ma un’altra, l’altra parte, impazzisce dal desiderio nel vederla così vulnerabile. 
Potrebbe essere chiunque, ma adesso siamo insieme, lontani dal mondo. 
E lei è in mio potere. Completamente mia.

Rafael Venturi vive per correre. La velocità è nel suo dna, scritta nelle stelle fin dalla sua nascita. Figlio di un campione del mondo di Formula uno prematuramente scomparso, per lui la vita è una gara, una sfida con i suoi demoni e l’impulso continuo a scattare a trecento all’ora senza voltarsi indietro, fino al traguardo. Finché un brutto incidente in pista lo costringe a rallentare e a mettersi in discussione. E una notte, in fuga, salva un ragazzino che fa l’autostop da un’aggressione. Solo che non si tratta di un ragazzino, ma di una misteriosa ragazza dall’aspetto di elfo e dal piccolo corpo nervoso e sensuale.
Gioia, detta Giò perché come gli confessa con ironia la gioia non la riguarda, e Rafael si avventureranno in un esaltante viaggio on the road alla scoperta delle loro paure, senza regole se non quella di un’attrazione impossibile da dominare.
Ma chi è davvero Giò? Da cosa sta scappando?
E la passione sarà la chiave giusta per vincere davvero?

Ogni viaggio nasconde un segreto. Una vittoria. Un amore da conquistare.


Emily Pigozzi scrive da sempre. Parla troppo e legge altrettanto, adora i dolci e la quiete della notte. Per diversi anni ha lavorato come attrice, prendendo parte a cortometraggi  e film e partecipando a tournée che hanno toccato i maggiori teatri d’Italia.
Vive a Mantova con il marito e due figli piccoli, un maschio e una femmina.
Ha esordito nel rosa con “L’angelo del risveglio” (Delos digital) a cui è seguito “Il posto del mio cuore”, un rosa di formazione, uscito a fine 2015 per la 0111 edizioni.
Nel 2016 ha invece pubblicato “Aspettami davanti al mare” e “Danza per me”, entrambi per la collana Youfeel di Rizzoli. Nel 2017 escono “Un piccolo infinito addio” e “Il mio vento di primavera”, quest’ultimo edito da Emma Books. Nel 2018 il suo romantic suspense “Magnifico assedio” è stato per diverse settimane ai primi posti della classifica bestseller di Amazon. Nel 2018 è uscito “Una canzone per te”, per Harper Collins Elit.




Ben ritrovati a tutti, carissimi lettori.
Oggi vorrei parlarvi del nuovissimo libro di Emily Pigozzi, intitolato “Figli delle stelle”.

Rafael e Gioia sono due giovani ragazzi che si incontrano casualmente e che insieme inizieranno un viaggio che li porterà alla rinascita di loro stessi.

Rafael, infatti, è figlio di un campione di Formula 1 e come tale segue le orme del padre scomparso prematuramente. Fin da subito si rivela essere un giovane campione come il padre, in grado di tenere testa agli avversari, ma un giorno una mossa indisciplinata lo porterà a un grave incidente. Costretto a prendersi una pausa sportiva per guarire, ma determinato anche nel voler staccare per un po’ la spina, deciderà di partire per un po’ di tempo in guida alla sua auto.

Ma Rafael non ha messo in programma l’incontro casuale e il successivo salvataggio di una giovane ragazza, che a primo impatto le è apparsa in realtà come un maschiaccio.
Lei si chiama Gioia, ma vuole essere chiama Giò perché il suo vissuto e la sua quotidianità sono ben lontani dal significato di questo nome. Fin da subito sia il lettore che Rafael capiscono che la giovane diciottenne è in fuga da qualcosa e pian piano sarà la ragazza stessa a svelarne il motivo, confidandosi con quel ragazzo con cui ha deciso di intraprendere un viaggio che la porterà in visita in varie città. Quel ragazzo con cui inizia a sentirsi sempre più in sintonia.

Una sintonia che diventa per entrambi ben presto una forte attrazione, una passione e un desiderio difficili da contenere.

Figli delle stelle” tratta la storia di due persone che si portano dietro profondi traumi, due persone in fuga da loro stesse, dai sensi di colpa e dal dolore, ma che il destino ha voluto mettere sulla stessa strada.
Come si evolverà questo loro viaggio, cari lettori? Saranno in grado di guarire l’un l’altra dalle ferite della vita?
Come sempre, però, quello stesso destino che li ha fatti incontrare, li metterà anche a dura prova.

Questa non è la prima storia d’amore on the road che leggo, quindi non posso dire di avere trovato esclusiva originalità nell’idea di base. Però una scorrevole e semplice scrittura, delle interessanti descrizioni delle mete attraversate dai due ragazzi e la delineatura stessa dei protagonisti, dei loro sentimenti e delle loro cicatrici, hanno reso questo libro una piacevole lettura.

Ammetto di aver storto un pochino il naso alla velocità con cui nasce questa forte passione tra di loro, perché per come si sono incontrati e hanno deciso di iniziare un viaggio insieme, da perfetti sconosciuti, mi avrebbe fatto piacere leggere una maggior interazione fra di loro, assaporando pagina dopo pagina la loro reciproca conoscenza.

Ma ciò non ha sicuramente reso meno interessante questa romantica e semplice lettura, che consiglio a tutti coloro che sono alla ricerca di una dolce storia d’amore on the road.
Buona lettura a tutti!





Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni