REVIEW TOUR - RECENSIONE "Mia suocera è un mostro" di Valentina Vanzini

Titolo: Mia suocera è un mostro
Autrice: Valentina Vanzini
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Romance
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo: € 2,99 / € 9,90
Data Pubblicazione: 02 luglio 2020
Pagine: 320 pagine
ORDER




Lexie Woods è una fashion victim e vive a New York, lavora come giornalisra per una rivista di tendenze e si muove con disinvoltura tra inaugurazioni e feste esclusive. Potrebbe sembrare una vita perfetta se non fosse che le sue relazioni sentimentali sono un vero disastro. Ecco perché, quando incontra Mr Perfect, un bellissimo giovane italiano emigrato di successo, è disposta a tutto pur di far funzionare le cose. Persino partire senza preavviso alla volta della Sicilia, per conoscere quella che, se tutto andasse secondo i piani, potrebbe diventare presto la sua adorabile suocera. Non è forse vero che per conquistare il cuore di un uomo bisgona piacere a sua madre? Quello che Lexie non sa è che la donna che la aspetta oltreoceano non è la dolce mamma italiana che aveva immaginato, tutta preghiere, manicaretti e complimenti, ma una perfida manipolatrice determinata a ostacolare il loro, eventuale, matrimonio... tra segreti di famiglia, una ex agguerrita e un futuro cognato decisamente irritante, Lexie dovrà schivare la potenziale catastrofe e dimostrare di aver diritto al suo romantico futuro.

Buongiorno Librosi, 
oggi ho il piacere di parlarvi del nuovo romanzo di Valentina Vanzini "Mia suocera è un mostro", un titolo che è tutto un programma. Un libro davvero divertente, ironico, romantico. Ho letto la maggior parte di questo libro con il sorriso sulle labbra. Pronti a scoprirne di più?

Lexie è una ragazza newyorkese, scrive per una rivista un po' particolare e ha una vita amorosa molto complicata. Perché, così come pensa la sua amica Trixie, lei è solita attirare solo dei veri e propri casi umani. Insomma le sue relazioni sono un vero disastro. Ne ha conosciuti di tutti i tipi da uno che le ha svaligiato la casa, a quello che pur di lasciarla si inventò di essere stato minacciato da un capo mafioso. Eppure da sei mesi sta insieme all'uomo perfetto, non a caso lei lo ha soprannonimato Mr Perfect. 

"Da quando lo conosco non sono riuscita a trovargli un solo maledettissimo difetto. Non solo è bellissimo, ma è anche educato, intelligente, curioso, una vera rarità quando si parla di uomini. Incarna alla perfezione il mito del macho italiano, mescolato con il fascino dell'intelletturale newyorkese."

Il nostro Mr Perfect è nato in Italia, precisamente in Sicilia, e si è trasferito da qualche anno a New York. È bello da togliere il fiato. Dotato della classica bellezza mediterranea oltre che a innumerevoli doti e pregi. Insomma sembra essere l'uomo perfetto. Ed è per questo che Lexie farà di tutto pur di tenerselo stretto. Lui è l'unico che le ha fatto sognare l'abito bianco ed è certa che molto presto avrà al dito un anello di fidanzamento. Ecco perché decide di partire con lui alla volta della sua città natale Pachino in Sicilia. Vuole a tutti i costi conoscere la futura suocera, sicura che se dovesse piacere alla mamma nulla potrà impedirle di vivere la sua vita da sogno con Mr Perfect.

"Se superi il test e piaci alla mamma è fatta. Ti sei spianata la strada verso l'altare"

Peccato che però non va tutto secondo i piani di Lexie. Infatti l'adorabile suocera in realtà si rivela un mostro. Intenzionata nel metterle i bastoni tra le ruote e impedirne il futuro matrimonio tra i due. Avete presente la classica mamma che stravede per il figlio, convinta che nessuna sarà mai alla sua altezza? Eccovi presentata alla perfezione la madre di Mr Perfect.

"Sappi che qui non si accettano certi comportamenti da...", tentanna cercando la parola giusta, "da città!" esclama poi. "Questa è una casa rispettabile. Qui siamo al Sud, in Italia. E comanda la mamma!"

Riuscirà Lexie a conquistare il cuore della futura suocera? Cosa succederà tra i due innamorati? 

Non mi resta che lasciare a voi il piacere di scoprirlo e di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura!


CONSIDERAZIONI
Ero titubante nel prendere in lettura questo libro in quanto già il titolo e la trama facevano presagire che il romanzo fosse la fotocopia del film Quel mostro di suocera. Dopo averlo letto posso dire che da una parte sicuramente lo spunto l'autrice deve averlo preso da quel film, ma dall'altra ha una sua storia e che con il film in questione centra ben poco se non la lotta tra suocera e nuora. Nel complesso la storia mi è piaciuta e l'ho letta tutta d'un fiato. I personaggi son ben delineati, sia i principali che tutti quelli secondari. Ognuno di loro avrà un ruolo fondamentale nella storia e questo mi è piaciuto molto, non sono solo messi lì a caso. Però devo ammettere che a volte ho trovato dei buchi incolmati nella storia. Questo sin dall'inizio quando passiamo da Lexie che ha una vita amorosa disastrosa a che sta da sei mesi con Mr Perfect. Un buco di sei mesi che non viene mai colmato. Come si sono conosciuti? Non si sa. Probabilmente in un locale dato che per lavoro Lexie è solita frequentarne. In compenso abbiamo capitoli interi troppo lenti e ripetitivi. Avrei migliorato un po' di più questi aspetti. 
Dal punto di vista tecnico il libro è scritto in prima persona dal punto di vista di Lexie. Non ho trovato refusi o errori. I personaggi e gli ambienti sono descritti in maniera dettagliata. La modalità di scrittura è molto scorrevole e fluida. 
Il libro in generale mi è piaciuto e lo consiglio a chi ha voglia di un libro romantico e divertente. Un'ottima lettura estiva. Alla prossima!



Commenti

  1. Ciao cara, come va? ho letto anche io questo libro, sotto l'ombrellone e stavo proprio a Pachino a godermi il mare.
    Mi ha deluso parecchio la trama, scontata e adolescenziale...nulla da dire sulle stile dell'autrice.
    Passa da me se ti va a leggere la mia recensione.
    Un bacio, Ale!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni