RECENSIONE IN ANTEPRIMA per "REALMENTE NOI" di Emma Chase

Titolo: Realmente Noi
Autore: Emma Chase
Formato: Ebook
Prezzo: 0.49
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton
Data pubblicazione: 01 Agosto 2018
Pagine: 19
Serie: Royal



Royal Series 2.5
«È una gioia, per noi. Tutti loro sono la causa della nostra felicità… Quando non si impegnano per farci venire l’emicrania.» 
King Henry
Nessuno ha mai detto che crescere dei figli sia una cosa facile… Ma crescere degli eredi al trono? Vent’anni dopo l’Incontro Reale tra Henry e la sua Sarah, il re è molto preoccupato per il futuro della maggiore delle sue figlie, Jane. La principessina, infatti, non ha un carattere per niente facile. È arrogante e certe volte si comporta in modo davvero insopportabile con chi le sta intorno. Riuscirà Henry a farle capire che se vuole davvero diventare la regina di Wessco, dovrà imparare il vero significato del rispetto?


Emma Chase
Nonostante sia un’autrice nota per molte scene bollenti, Emma Chase è una moglie fedele e una madre premurosa. I suoi libri sono pubblicati con enorme successo in 23 Paesi. La Newton Compton ha pubblicato tutti i romanzi della Tangled Series e la serie Sexy Lawyers. Incontro reale è il secondo romanzo della Royal Series, iniziata con Amore reale.


Buongiorno Opinionisti e Librose, oggi sono qui per parlarvi di "Realmente Noi" l'ultima Novella della Chase, online da oggi su tutti gli store per la Newton Compton Editori. Legata alla "Royal Serie", vi ricordate? La serie che parla dei Reali, il Principe Nicholas e l'ormai Re Henry.
E questa novella parla proprio di quest'ultimo, alle prese con il suo nuovo ruolo e con l'allegra famigliola avuta con la sua adorata Regina Sarah.

Henry è ormai alla soglia dei 50 anni, ma la sua verve e la sua mascolinità non si sono spenti di un millesimo. Padre di 5 figli: Jane la maggiore, Edward di un anno più giovane della primogenita, la timida Matilde e l'allegra Isabel e infine il piccolo tornado Gilbert, arrivato a sorpresa quando Sarah aveva già 43 anni. Mentre l'ultimo li fa dannare per la sua vivacità è Jane quella sotto la luce dei riflettori, copia perfetta di sua nonna, la Regina Madre Lenora, passata ormai a miglior vita.

La sicurezza e la determinazione per il ruolo che un giorno le sarà di diritto, portano la giovane Jane a mettersi costantemente in mostra per niente intimorita dai riflettori e dai giornalisti, che riesce spesso a tenere al loro posto, spesso con il disappunto del suo caro padre che teme in un suo apparire arrogante alla stampa. E se c'è una cosa che l'esperienza gli ha portato a imparare è che è sempre meglio riuscire a tenersi la stampa e l'opinione pubblica dalla propria parte.

«C'è un accordo tra il governo e il popolo. Noi regniamo perché loro ce lo concedono. E questo accade perché il monarca mette il bene della comunità prima di ogni cosa, persino prima di se stesso. Il benessere del Paese ha sempre la precedenza. Il giorno in cui lo dimenticherai, sarà quello in cui non ti meriterai più la corona, anche se avrai il titolo» A volte anch'io posso parlare come la nonna. Jane estrae il telefono dalla tasca e inizia a digitare rapidamente.«Cosa fai?»«Me lo segno. È un ottimo consiglio.» La tensione che sento sulle mie spalle inizia a sciogliersi. Fino a che... «Voglio assicurarmi che figuri nella mia biografia.»

In questa breve novella, di sole 19 pagine, troviamo un Henry più maturo, responsabile e persino preoccupato per ciò che sarà l'avvenire dei suoi figli. Ho amato questa coppia e in particolar modo il principe Henry, e nonostante io sia entusiasta di aver potuto leggere una novella sul loro continuo... devo ammettere che non mi è bastata! Avrei voluto sapere di più! Avrei voluto sapere qualcosa sul loro quotidiano, su ciò che è realmente la vita di Jane, conoscere Edward e anche il resto della famiglia. Avrei voluto avere più momenti di lui e Sarah. Eppure spero che questo sia stato solo un piccolo assaggio che la Chase ci ha voluto regalare in vista di altre storie su di loro.

Perciò non mi resta che augurarvi una Buona Lettura e consigliare questa breve novella a chi ha seguito la Royal Series, perché sono certa non vorrà farsi sfuggire neanche questo.


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni