RECENSIONE - "Paris in love" di Monica Gelli

Titolo: Paris in love
Autore: Monica Gelli
Editore: Darcy Edizioni
Genere: Romance
Pagine: 350
Data d’uscita: 26 luglio
Costo:  2,99€ ebook/14 € cartaceo (offerta 1,99€) +KU
Booktrailer
Olivia, detta Olly, è un avvocato romano con una vita prevedibile e incanalata secondo dei binari prefissati, fino a quando il suo mondo subisce uno scossone alla lettura del testamento di sua zia Flaminia, che le lascia in eredità un’inaspettata casa a Parigi.
Senza riflettere troppo, Olly si imbarca in questa prima vera avventura della sua vita, desiderosa di scoprire quali segreti nascondeva la zia.
Olly non ha fatto i conti con la paura e il destino che le metteranno di fronte un fascinoso quanto ombroso italiano…
Alberto è un imprenditore in viaggio d’affari a Parigi. È un uomo taciturno, introverso e di vedute diametralmente opposte a Olly. Dopo i primi battibecchi, però, si lascerà travolgere dalla strana caccia agli indizi della ragazza.
Le imprevedibili scoperte sul passato di zia Flaminia si mescolano con la confusione presente dei sentimenti tra i due giovani, divisi da un’algida fidanzata, gelosie inaspettate, un ex inopportuno e una data di matrimonio che incalza.
In una Parigi romantica e colorata, si intrecciano due storie, una passata e una presente, di amori sbagliati e proibiti, amori mai rivelati che non possono essere svelati al mondo.
Olivia si troverà così costretta a scegliere tra morale e passione.
Riuscirà Parigi con la sua magia a farla innamorare?


Nata nel 1972 a Roma, dove ha sempre vissuto e ancora vive con il marito e i suoi due splendidi bambini. Dopo la laurea in giurisprudenza è in seguito diventata pubblicista, ma poi ha optato per la carriera legale, conseguendo il titolo di avvocato, professione che ancora oggi svolge con amore perché le permette di scrivere. La scrittura è la sua principale passione e dopo aver scritto alcuni racconti, grazie all’incontro sul suo cammino di fantastiche persone, è giunta a pubblicare il suo primo romanzo intitolato “Paris in love” (2018) edito da Darcy Edizioni. Ha la passione per il giardino (meno per l’orto), per il cucito praticato senza averne cognizione, per l’arredamento in stile shabby chic, che l’ha indotta a usare la chalk paint bianca dappertutto nella sua ormai monocromatica casa, non meno per la musica e i film degli anni ’60 con spiccata predilezione per le commedie americane.

Buongiorno Chiacchierine, sono di nuovo qui con voi per parlarvi della mia ultima lettura: Paris in love, di Monica Gelli. Un romance che ha tutto ciò che ci si potrebbe aspettare da tale genere.
Mi ha coinvolta subito, non appena ho letto la trama volevo sapere che cosa sarebbe successo e non mi ha delusa affatto.
Tutto inizia a causa di un’eredità. Dopo la morte della vecchia zia Flaminia, Olivia si ritrova a dover affrontare un viaggio a Parigi per scoprire che cosa la zia le ha lasciato in eredità e i segreti che si nascondono dietro a quel testamento.
Durante il volo conosce Alberto, un impettito imprenditore in viaggio per affari a Parigi e, tra una stretta di mano e la lettura di un contratto, i due riescono a fare amicizia.

«Facciamo un patto» disse Olly, che voleva scendere a una trattativa. «Io ho il terrore di volare, pertanto se lei fosse così gentile da chiacchierare con me fino al decollo e per tutto il tempo in cui l’hostess descriverà le tecniche di salvataggio nel caso in cui precipitassimo, beh, allora io la lascerò in pace, altrimenti rivoglio il mio posto!»

 Alberto fin da subito appare scontroso e privo di humor, non sorride mai e sembra che i problemi del mondo siano addosso lui.
Olivia, invece, è una soffiata di aria fresca, così semplice e innocente da fare quasi tenerezza.
Non potrebbero essere più diversi l’uno dall’altra, ma il destino gioca sempre le sue carte senza che noi possiamo fare nulla e i due si ritroveranno in un modo o nell’altro sempre insieme.
Sarà proprio con Alberto che Olly scoprirà il segreto della zia Flaminia. Sarà con lui che condividerà la maggior parte del tempo della sua permanenza a Parigi. E sarà di lui che Olivia inizierà a innamorarsi. Peccato che lui sia promesso sposo di una top model mozzafiato e il matrimonio è previsto il mese successivo alla loro conoscenza.
Ma questo non impedirà loro di conoscersi meglio e trovare ogni scusa possibile per stare insieme, anche solo per un caffè.

“Olivia non sapeva più cosa pensare di quello che diceva Alberto. Se l’uomo un momento prima non perdeva occasione di sottolineare che loro due erano solo amici e che lei non era Sophie, subito dopo la guardava con quegli occhi profondi e in un modo così toccante da lasciare intendere che tra loro ci fosse molto di più della semplice amicizia.”

Che cosa succederà a Parigi?
Che cosa farà Olivia per il suo Alberto?
Di certo non sarò io a dirvelo, scopritelo voi leggendo questo bellissimo romance e lasciatevi trascinare dalla magia di Parigi.
Questo romanzo è narrato in terza persona, ma non per questo non è coinvolgente. Si percepisce ciò che provano i personaggi, i loro tormenti e dubbi.
I loro caratteri sono ben chiari, così come la psicologia di entrambi. Alberto l’avrei preso a sberle in più di un’occasione, ma anche Olly ha rischiato qualche volta. E questo non ha fatto altro che coinvolgermi di più nella loro storia.
Lo stile dell’autrice è coinvolgente, non vuoi e non puoi smettere di leggere per sapere che cosa succederà. Che segreti nasconde la zia. Che cosa farà Alberto. Insomma, è impossibile distogliere l’attenzione da questo romanzo.
Ho riscontrato qualche refuso, ma non hanno di certo pregiudicato il giudizio o la scorrevolezza della lettura.
Perciò lo consiglio moltissimo. È una lettura leggera adatta all’estate e a innamorarsi per le vie parigine.

“L’amore è paziente, sorprendente, a volte dilaniante, ma quando arriva tu lo riconosci, perché ti rapisce il cuore.”

Buona lettura!




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni