RECENSIONE "Proibito" di Jodi Ellen Malpas

Titolo:  PROIBITO
Autrice: Jodi Ellen Malpas
Editore: Newton Compton Editori
Genere: contemporary romance
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo:   3.99 €/  8.41€
Data pubblicazione: 25/06/2018
Protagonisti: Annie e Jack
Pagine: 384




Annie non aveva mai provato prima una sensazione simile. Credeva che le farfalle nello stomaco e le ginocchia che tremano fossero luoghi comuni... Fino alla notte in cui si è trovata faccia a faccia con Jack. Un uomo affascinante e misterioso, con degli splendidi occhi grigi, che ha letteralmente mandato in cortocircuito i suoi sensi. Perché tra loro non è semplicemente scoppiata una scintilla: è stata un'esplosione. Annie però è spaventata da un uomo in grado di avere su di lei un impatto così intenso e, dopo la notte più incredibile della sua vita, sguscia via dalla camera d'albergo che hanno condiviso, decisa a tornare alla sua quotidianità. Quello che non sa è che presto si incontreranno ancora, perché lo studio dove lavora come architetto ha richiesto la consulenza di un collaboratore esterno: Jack. Questa volta mantenere il controllo sarà indispensabile, per quanto difficile. Perché Jack le aveva nascosto un dettaglio sulla propria vita che lo rende proibito. E cosa c'è di più irresistibile di una tentazione pericolosa?



È nata e cresciuta a Northampton, in Inghilterra, dove fino a qualche anno fa lavorava con il padre in un’impresa di costruzioni. Ha cominciato pubblicando online il primo volume della trilogia This Man, che ha riscosso un enorme, inaspettato successo ed è diventato un bestseller internazionale. Adesso si dedica a tempo pieno alla scrittura. Ha pubblicato la This Man Trilogy; This Man Trilogy 3.5:All I am: la stroria di Drew; L’Attesa. Extra This Man Trilogy; la One Night Trilogy; The protector; e l’ultimo: Proibito.


Buon giorno lettori,
è tornata J.E.M., si lei, Jodi Ellen Malpas, la madre del Lord del Maniero, della This Man Trilogy, con un nuovo romanzo autoconclusivo edito Newton Compton Editori. E ho letto con grande piacere per voi… Proibito.
Preparatevi i fazzoletti, perché non sarà una semplice storia d’amore, ma…

Una notte che non potrà dimenticare. Una tentazione a cui non potrà sfuggire.

Annie è una ragazza che ha deciso di buttarsi a capofitto nel lavoro, quindi realizza il suo sogno di diventare un’architetta affermata di Londra, grazie alla sua determinazione,

“Mi sono sempre detta che avrei avuto un lavoro e una casa entro i trent’anni. Sono arrivata al traguardo con un anno di anticipo.”

visto anche il fatto che non ha ancora trovato la sua metà, non ha ancora trovato colui che le faccia battere il cuore e sentire le farfalle nello stomaco, colui con cui nasce quella connessione indissolubile. Ed inizia a credere che tutte queste storie siano solo luoghi comuni e che per lei non esista nient’altro al di fuori del suo lavoro.
Finchè non incontra lui…Jack.

“Porca …miseria. Non mi capita spesso di rimanere senza parole. Mai, a dire il vero. Questo momento serve a compensare tutti quelli persi, e non riesco a capire se è colpa dell’alcol o dello stupore. E’ uno strafico. Mi godo la vista”…”ho appena sentito un’esplosione colossale”…

Fra loro è subito un’esplosione dei sensi, forti emozioni, connessione naturale.



“Lo guardo rapita, intento a leccare pigramente il dorso della mano, gli occhi nei miei, e poi beve la tequila alla goccia. Uccidetemi ora e morirò da donna felice.”


 Fino a trovarsi in una camera d’albergo dove sono arrivati desiderosi di esplorarsi e di condividere,



“Non è da me. Non sono avventata, ma in questo momento interromperci è impossibile. Forse è per la spontaneità; forse è per il senso di proibito; forse è per i brividi, il pericolo e il mistero. O forse è solamente per qualcosa di semplice come l’intesa inebriante. Non lo so, ma ne voglio ancora.”


ma poi Annie sguscia via mentre Jack dorme, spaventata da tutto quello che è successo, perché fuori dalla sua normalità, fuori dai suoi canoni di brava ragazza.
Ma i loro destini sono già legati e destinati a rincontrarsi, e ad una serata Annie incontrerà il costruttore che seguirà i lavori del progetto a cui sta lavorando: Jack.
Lui è un uomo affermato nel suo settore, un impresario edile che è riuscito a creare il suo piccolo impero da solo.
Fra loro subito c’è connessione, che si rivela anche come sincronia sul lavoro, condividendo la passione per lo stesso settore lavorativo e confrontando le loro idee riguardo al progetto. Mantenere il controllo da parte di entrambi sarà difficile, ma indispensabile, perché Jack è PROIBITO. Jack non aveva avuto la possibilità di chiarire la sua situazione, tenendo così nascosti dettagli importanti della sua vita. Ma la tentazione è tanta e l’attrazione troppa, e tutto è irresistibilmente pericoloso.



Considerazioni:

è stata una lettura intensa, che ha scatenato in me emozioni contrastanti, proprio perché la storia tocca temi davvero forti, che vanno a scalfire i luoghi comuni e a far nascere dubbi su cosa sia giusto o sbagliato, generando veri e propri momenti di riflessione. A mio parere, la scrittrice ha voluto creare questo tipo di trama per sollevare una discussione provocatoria su certi tipi di relazioni, addentrandosi in una realtà ancora abbastanza tabù, pur essendo ambientata nel 2018, in una Londra modernissima. C’è un lungo lavoro che si incentra sul fatto che ancora ci si lasci condizionare dal giudizio altrui e dagli schemi imposti dalla società. Durante tutta la narrazione potrete soffrire con i personaggi in questa lotta interiore di sentimenti che si scontrano e creano dubbi, ansie, paure, dolore, solitudine.
Altro tema importante sono gli amici. Amici che sostengono, che ascoltano, che aiutano, pur esprimendo sempre il loro parere, anche se contrastante, per attivare sempre una discussione costruttiva alla ricerca di una soluzione.
Lo stile è scorrevole e coinvolgente, le descrizioni non sono lunghe, e tutto questo aiuta a entrare in empatia e a lasciarsi travolgere dall’ansia, dall’attesa, ma anche dalla passione dei personaggi.
La narrazione è sempre in prima persona e la voce narrante è quella di Annie, che racconta, a volte anche con un linguaggio duro e diretto, soprattutto nelle scene più intime, la sua vita.
Ho letto tutti i libri della Malpas e devo dire che questo si distingue molto dagli altri, sia per l’argomento trattato, che non ho trovato ne banale e ne retrogrado, parla di un argomento che non viene spesso tenuto in considerazione, che si crede superato perché siamo ormai nel 2018, e parla poi finalmente di un uomo fragile, un uomo che ha bisogno di essere aiutato per essere felice, una fragilità interiore che gli uomini non mettono in mostra, ma che la donna giusta  può aiutare a risanare.
Consiglio di leggere questo libro con uno spirito libero, aperto, senza giudicare, ma lasciandosi trasportare fino alla fine, attraverso curve e salite, dalla passione che la Malpas ha voluto esprimere con questo romanzo.

Buona lettura!


Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni