RECENSIONE - "Stregata" di Kresley Cole

Titolo: Stregata
Autore: Kresley Cole
Editore: Leggereditore
Genere: Paranormal romance
Prezzo ebook: 4,99 €
Prezzo cartaceo: 16,00 €
Data pubblicazione: agosto 2018
Serie: Gli immortali
0.5 Dark Forever
Dark Love
Dark Pleasure
Dark Passion
Dark Night
Dark Desire
Dark Dream
Dark Whisper
Dark Prince
Dark Demon
10 Dark Warrior
11 Lothaire
12 MacRieve
13 Dark Skye
14 Dark Heart
15 Il richiamo dell'ombra
16 Stregata

 Abyssian ''Sian'' Infernas non ha mai dimenticato la bellissima fanciulla, Karinna ''Kari'' di Sylvan, che tempo addietro gli ha spezzato il cuore. Millenni dopo, una maledizione lo ha trasformato in un mostro demoniaco, proprio mentre lei si è reincarnata nella principessa Calliope ''Lila'' Barbot. Per Sian è arrivato il momento di ottenere giustizia. Dopo aver catturato la principessa e averla rinchiusa nel suo castello, il demone re dell'Inferno ha finalmente l'opportunità che aspettava: vendicarsi di migliaia di anni di pene e dolori. Anche la principessa, tuttavia, è salda nel suo proposito di abbattere per sempre quell'essere mostruoso e malvagio. Ma nonostante i loro propositi, i due finiscono con provare l'uno per l'altra sentimenti di natura ben diversa dall'odio e dal rancore. Le verità di un passato molto lontano, però, sono destinate ad affiorare e a mettere in crisi il rapporto che sta nascendo tra Lila e Sian. Il loro tenue legame riuscirà a sopportare millenni di inganni, una maledizione e una guerra soprannaturale incombente?


Kresley Cole è una scrittrice statunitense.
Prima di diventare una scrittrice, Cole è una stata un'atleta famosa a livello mondiale e un coach. Ha viaggiato molto e ha raccolto esperienze che le sono servite nella stesura dei suoi libri e nella creazione dei suoi personaggi. Ha esordito nel 2003 con The Capitain of All Pleasures, e da allora ha pubblicato più di quindici romanzi che fanno capo alla fortunatissima serie dei Fratelli MacCarrick, una trilogia di romantic novel a sfondo storico incentrata sulla vita degli Highlander, e alla serie best seller Gli Immortali, insignita del premio RITA. Le sue opere sono state tradotte in più di dieci Paesi e quindici lingue.

I marchi della Cole azione, sensualità e umorismo sono esemplificati nella popolare serie Gli Immortali, che ruota intorno al Lore, uno strato segreto composto a centinaia di creature sovrannaturali, che spaziano da Vampiri a Lykae, da Valchirie a Demoni, Streghe e Furie con i propri punti di forza, debolezze e antichi pregiudizi contro le altre specie. Anche se queste creature vivono segretamente tra gli esseri umani sono costantemente in lotta tra lotta tra loro.

Vive in Florida con il marito e i loro cani. Trascorre ogni momento libero viaggiando e gode di tutte le cose relative alle imbarcazioni e all'acqua.

Eccomi con una nuova recensione per la serie gli immortali di Kresley Cole, serie che ha al suo attivo ben 16 uscite e uno spin-off, vi parlo di "Stregata", in uscita ad Agosto per la Leggereditore.

Calliope, Lila è la principessa dei Fey, ha 24 anni ed è ancora mortale. I suoi tratti distintivi sono gli occhi di colore diverso e le orecchie a punta. Piccola di statura e deliziosa ha una sorte avversa, infatti è stata esiliata dal suo regno per espiare al complotto ai danni del suo fidanzato nonché re del popolo dei Fey.
Intelligente, vulnerabile e mortale è in costante pericolo in quanto non può dimostrare agli umani la sua vera natura e deve nascondersi da una grande minaccia che le incombe addosso per via della sua appartenenza alla stirpe reale.

Abyssian, Sian è il re dell'inferno e ne personifica a pieno le caratteristiche: corna lunghe, ali come quelle di un pipistrello, artigli neri, occhi di color cangiante dal verde al nero. 
Un guerriero sanguinario e temuto, capace di sterminare intere legioni grazie alla sua ascia. È suscettibile, dedito al rancore e propenso a sbalzi d'umore.
Un demone solitario che non riesce a sfuggire al rancore per i torti subiti in gioventù e, nonostante i suoi 10.000 anni, non riesce a superare la delusione d'amore.

Tra la cattiveria di Sian e l'innocenza di Lila verrà ingaggiata una lotta che vedrà contrapposti: orgoglio, forza di volontà, astuzia, sentimenti  e perdono o l'incapacità di perdonare.
I due dovranno lottare fra di loro ma al contempo capire chi gli è nemico e chi amico.
Una piccola mortale e un demone, chi dei due sarà più valoroso e chi dei due l'avrà vinta lo scoprirete leggendo la loro storia.

Considerazioni

Con Stregata, ci troviamo nel mondo del Lore dove tutto è possibile e ogni cosa può succedere.
Per chi, come me, segue la serie gli immortali non può che ringraziare Kresley Cole per ogni nuova storia.
I suoi personaggi sono fantastici: i maschi veri alfa con atteggiamenti da cavernicoli e le femmine non sono da meno, forti, maliziose e pronte a sfoderare assi nelle maniche per cavarsela in ogni situazione.
Sian e Lila li personificano magistralmente. Già dalle prime battute si percepisce il carattere caparbio di Lila che aldilà della sua fragilità di mortale non si arrende di fronte a nulla; le ripercussioni psicologiche ci sono e ne veniamo a conoscenza grazie alle riflessioni che lei stessa fa.
Stessa cosa per Sian che ha un grande conflitto interiore: da un lato vuole la vendetta ma il suo istinto urla "protezione". Un braccio di ferro costante e per nulla scontato.

Una particolarità della Cole sono le descrizioni dettagliate e vi posso assicurare che sembra veramente di trovarsi nel regno degli inferi al cospetto di demoni e altre creature, o di percorrere i corridoi del castello e scorrazzare per le distese ricoperte di lava ma, in realtà, anche l'inferno ha i suoi angoli di bellezza e scoprirli con gli occhi dei due protagonisti è un'emozione unica.

Voglio fare una piccola precisazione per chi non avesse letto questa serie; gli abitanti del Lore hanno un'ossessione o meglio due: la ricerca della compagna, l'unica femmina (la specie è un cavillo) con la quale costruire un futuro e una famiglia, e il sesso.
Anche in questo libro le scene di sesso hanno una parte importante e le descrizioni sono veramente hot e dettagliate, va però detto che non sono, o almeno a me, risultate volgari.

La storia di Lila e Sian è divertente, in continuo mutamento, con battute ironiche che strappano più di un sorriso. Il finale per nulla scontato e il coinvolgimento del lettore è completo.

Se dovessi finire qui la recensione il mio voto sarebbe un 4,5 Molto buono, perché questa storia lo è e voglio fare i complimenti alla Cole che riesce ancora a stupirmi, o lo sarebbe se non fosse per la traduzione, tasto dolente che mi ha lasciata perplessa in più di un punto.

Non mi piace essere irrispettosa del lavoro altrui ma ci sono delle incorrettezze che non si possono trascurare: Nomi tradotti errati, frasi che richiedono 3 letture e come ciliegina sulla torta la traduzione di LORE in Sapere. Dopo 17 libri, se teniamo conto della serie parallela a questa, Lore non può esser tradotto, tanto più che l'autrice ci fornisce un dizionario, coi termini specifici, alla fine di ogni libro.
Spero che, a differenza del file in mio possesso, quello messo in vendita sia stato letto e corretto perché è davvero un peccato e ingiusto nei confronti dei lettori.

In questo caso farò una media e assegno come voto un 3 con la speranza di poterlo rivedere.

Non mi sento di sconsigliarlo perché è una storia che merita di esser letta ma siate consapevoli di ciò che troverete.

Alla prossima lettura.
Monica S.




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni