RECENSIONE IN ANTEPRIMA " Non pensavo fosse amore" di Brittainy C. Cherry

Titolo: Non pensavo fosse amore
Autore: Brittainy C. Cherry
Editore: Newton Compton
Genere: Romance
In uscita il: 03/06/2019
Formato: Cartaceo
Prezzo:  € 5,99






Quando mio marito mi ha lasciato, ho desiderato ogni notte che tornasse. Dopo quindici anni insieme, non riuscivo a sopportare l’idea che se ne fosse andato tra le braccia di un’altra. Ero confusa, smarrita, e ho cominciato a dubitare di me stessa. Volevo soltanto riaverlo con me. Ma poi è arrivato Jackson Emery: la distrazione di cui avevo disperatamente bisogno. Un divertimento estivo. Eravamo perfetti, perché entrambi sapevamo che non saremmo durati, insieme. Jackson, con la sua cinica diffidenza verso le relazioni, e io che non osavo più sperare nell’amore. Tutto procedeva secondo i piani, fino alla notte in cui il mio cuore ha sussultato. Non mi sarei mai aspettata che avesse un’anima tanto tormentata. E da quell’istante l’ho visto sotto una luce diversa. Lentamente i miei pensieri hanno cominciato a concentrarsi su Jackson. L’uomo più diverso al mondo da quello che credevo di volere. Desideravo che Jackson fosse mio, anche se sapevo che non era fatto per amare.

Benvenuti su Opinioni Librose, oggi vi presentiamo in anteprima sul blog, la recensione al romanzo,  attesissimo, in uscita oggi "Non pensavo fosse amore" di Brittany C. Cherry firmato Newton Compton.

Jackson e Grace, sono i personaggi centrali di questo romance, due personaggi molto distanti sia per carattere che per vissuto.
Grace proviene da una famiglia molto benestante, importante e amata a Cester, lei è la figlia del pastore Samuel Harrys.
Nata a Cester, Grace è sempre stata educata a una vita perfetta, e a essere lei stessa la perfezione, una madre durissima ha sempre cercato di fare di lei e di sua sorella delle perfette donne, mogli e madri.
Mentre Grace è l'incarnazione della perfezione, Jackson non è stato altrettanto fortunato, la madre morì in un incidente d'auto quando lui aveva 10 anni, dopo aver lasciato suo marito e suo figlio per un altro uomo; il padre da quel giorno fu totalmente assente per lui, dedito ornai solo all'alcol Jackson cresce solo con l'affetto di suo zio Alex.
Jackson è un ragazzo duro, il suo cuore ha smesso di battere da parecchio, l'immagine che la cittadina ha di lui e di suo padre è quella di due mostri che nessuno vuole.
Jackson sta pagando a caro prezzo gli errori di suo padre e una Cester bigotta e ignorante non ha fatto altro che forgiare ancora di più la mostruosità di un uomo solo e ferito nel profondo.

L'incontro tra i due, è stato molto duro, quello che inizialmente sembra solo una scena esilarante di un ragazzo un po' rozzo e maleducato e una ragazzina piagnucolante e viziata, pagina dopo pagina, si rivela un vero e proprio scontro tra due realtà totalmente opposte.
L'autrice è molto brava con le parole, da ogni parola traspare emozione, pagina dopo pagina ci fa vivere intensamente, la conoscenza di due anime perse, che cercano in tutti modi di sopravvivere, di non annegare in un mondo di odio, tradimento e indifferenza.

Brittainy C. Cherry riesce a portarti dentro la storia in un modo così intenso da tenerti incollata alla lettura, scorrevole ma molto emozionante, riesce a trasmettere la stessa emozione come se fossi tu la protagonista del romanzo.
Questa non è una storia d'amore, Jackson e Grace, affrontano molte tempeste, è una trama incentrata su un lungo percorso che i due protagonisti percorrono con grande difficoltà, cercano di conoscersi, di apprezzare l' uno i difetti dell'altro, di aiutarsi ad amarsi un po' di più, una lunga ricerca di se stessi che affrontano insieme.

L'amore è un sentimento incasinato che non segue mai una strada dritta. Va a ondate e in cerchio, tra alti e bassi. È un sentimento caotico che in qualche modo può riuscire a resistere anche tra il peggior crepacuore e il tradimento.

I due POV aiutano il lettore ad avere una più ampia prospettiva dei personaggi e comprendere meglio la loro caratterizzazione, a interiorizzare meglio le loro emozioni.
Una lettura impegnativa e intensa dal punto di vista emotivo, e intrisa di significati talvolta palesi, talvolta ben celati.

Eravamo gli opposti perfetti per la tempesta perfetta e lei mi stava chiedendo di essere il suo prossimo errore, il suo sbaglio più grande.

Consiglio assolutamente la lettura anche a chi non è molto propenso al genere perché come ha fatto con me può sorprendervi.
Buona Lettura!




Non pensavo fosse amoreNon pensavo fosse amore by Brittainy C. Cherry

My rating: 5 of 5 stars


View all my reviews

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni