REVIEW PARTY - RECENSIONE - "Un dolce malinteso" di Lidia Ottelli



Titolo: Un dolce malinteso
Autrice: Lidia Ottelli
Editore: Newton Compton
Genere: Romance
Prezzo ebook: € 1.99
Prezzo cartaceo: € 9.90
Data pubblicazione: ebook il 24 giugno e il cartaceo il 27 giugno.
Serie: autoconclusivo
ORDER

Clarissa è una mamma molto giovane e proprio quando sta per rassegnarsi a una vita senza amore, arrivano Luca e Federico…

La notte di Capodanno è da sempre considerata magica e sono molte le persone che aspettano il nuovo anno per rivoluzionare la propria vita. Scoprire di essere incinta non era esattamente nei piani di Clarissa, ma quando nove mesi dopo nasce una bambina, la sua vita ordinaria viene completamente messa sottosopra. E così, per mantenersi, comincia a lavorare nella pasticceria della madre, che sembra avere l’unico desiderio di vederla sposata con qualcuno dei suoi clienti. Ma Clarissa è di tutt’altra idea. Per lei, ora, la priorità è prendersi cura di sua figlia, e di sicuro non ha tempo per gli uomini! Si è rassegnata all’idea di una vita senza amore e vuole proteggersi dalle delusioni. Il destino, però, sembra pensarla diversamente. È solo questione di tempo, infatti, prima che dalla porta della pasticceria si faccia avanti la persona giusta. E se invece fossero due? Proprio quando Clarissa aveva deciso di arrendersi a una vita di solitudine, Luca e Federico si contenderanno il suo cuore…

Lidia Ottelli
è nata nel 1976 in provincia di Brescia. Ha pubblicato alcuni racconti in antologie di piccole case editrici, è ideatrice del blog e della pagina Facebook Il Rumore Dei Libri e organizzatrice del festival romance italiano . Con Newton Compton ha già pubblicato Odio l’amore, ma forse no, Fino all’ultimo battito e Emma in love.
È giunto il mio momento di parlarvi "Un dolce malinteso" di Lidia Ottelli, edito dalla Newton Compton Editori che ci ha fornito il file per la lettura.

Clarissa ha solo 25 anni ma ha già dovuto fare delle scelte importanti nella sua vita, ha accantonato i suoi sogni e tutti i desideri per fare la mamma. Maia, la sua piccola, è diventata la sua ragione di vita, il motivo per cui affronta le giornate e vederla sorridere serena è la cosa che più la aggrada. Una donna in cui è facile immedesimarsi per via dei problemi quotidiani e dei momenti di sconforto che ha. Appare superficiale, accomodante  e senza desideri ma grazie alle sue riflessioni si conosce una donna profonda che cela la propria sofferenza per non far preoccupare gli altri. Una persona che non si permette di sognare per paura della delusione che potrebbe provare.

"Mio caro destino, un giorno vorrei incontrarti di persona per chiederti: “Ti rendi conto di quanto hai complicato la mia vita?”. Mi hai fatta innamorare, per ben dieci anni, di un ragazzo che ignorava la mia esistenza. Nella mia vita ho festeggiato un solo Capodanno, e sono rimasta incinta."

La sua bambina è un piccolo vulcano e la sua presenza le ricorda costantemente l'errore di giudizio che ha fatto da ragazza. Un errore che le ha modificato la vita ma che non rimpiange del tutto, visto ciò che le ha lasciato.
Lavora con la madre, una donna convinta che per esser realizzate le figlie debbano sposarsi e con la sorella Lilian, che è completamente disinibita e vive la propria sessualità in totale libertà e ne fa un vanto.
Le tre donne passano molto tempo insieme e questo mette in atto siparietti divertenti al punto da portare alle lacrime.
Con un futuro ormai segnato e nessun segnale di miglioramento all'orizzonte, le giornate si susseguono tutte simili ma il destino ha uno strano senso dell'umorismo. In pasticceria giungono due splendidi uomini che scorgono in Clarissa il fuoco che lei cerca di soffocare. La facciata da timida, imbranata e insicura cela in realtà delle fiamme che la animano e chiedono di ardere.

"Mi allungo e vedo mia figlia che tira i pantaloni di quell’uomo. 
«Maia? Cosa stai facendo?!». 
«Se vuoi uscire con la mamma, lei non ha marito, fidanzato o amico di letto», ripete quello che ha detto mia madre prima. 
«Maia!». Vi prego, fatemi sprofondare sotto terra! 
«Capito?», continua. «V-va bene», dice scioccato il cliente. 
«Maia, vai da zia, subito! Ne parliamo dopo!». 
«Uffa! Sei noiosa». 
«Maia! Sei in castigo!». 
«Cattiva», dice a bassa voce. 
«Ti ho sentito sai? Vai dalla zia!». 
Borbottando se ne va."

Per sapere come va a finire dovrete leggere Un dolce malinteso!

Considerazioni

Se avete già letto l'autrice saprete che in ogni libro si reinventa e la chiave di lettura acquisisce mille sfaccettature. In questo libro è l'ironia a farla da padrone.

Una personalità complessa, quella di Clarissa, che si scorge dai piccoli gesti e dai pensieri, che ci rivela grazie alla narrazione in prima persona e al fatto che spesso sembra rivolgersi direttamente al lettore con quesiti o affermazioni dirette.
Un personaggio costruito alla perfezione sia per caratteristiche fisiche che psicologiche, il suo percorso di crescita è graduale e ben equilibrato.
Molte scene strappano delle vere risate e le dinamiche sono al limite dell'assurdo ma effettivamente realistiche. Dialoghi frizzanti, veloci e adatti a un contemporaneo. Vengono affrontati argomenti attuali ma il tutto è fatto sempre con educazione, attenzione e sensibilità.

Una lettura piacevole che permette di apprezzare le caratteristiche di tutti i personaggi ma, non esclude attimi di commozione e aspettativa per conoscere la risoluzione degli eventi.

Questo libro mi è piaciuto, mi ha regalato delle ore piacevoli e mi ha fatto compagnia, alla fine mi è parso di salutare degli amici che ho visto crescere. Per tutto questo faccio i complimenti all'autrice.
Il file in mio possesso  presenta piccole sviste, come d'abitudine ve le segnalo. ma non compromettono la lettura.

Ne consiglio la lettura a chi adora le storie attuali dove vita reale e situazioni comiche si incastrano alla perfezione per regalare delle belle emozioni.

Buona lettura!
Monica S.


Seguite tutte le tappe del Review:

Commenti

  1. Dove sono le due stelline? �� grazie grazie mille ❤❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono moltiplicate, hanno seguito i consigli della mamma di Clarissa 😂
      In bocca al lupo 💖

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni