REVIEW PARTY - RECENSIONE - "E tu chi sei?" di Laura Gaeta

Titolo:  E tu chi sei?
Autrice: Laura Gaeta
Editore: self publishing
Genere: contemporary romance
Prezzo ebook: € 2,99
Prezzo cartaceo: € 11,90
Data pubblicazione: 31 luglio 2019
Pagine: 290
Serie: autoconclusivo

Pagina autore

PRE-ORDER


Cosa succederebbe se, per caso, vi imbatteste in un uomo noto per la sua lucida perfidia lavorativa?
La maggior parte delle donne sospirerebbe, per poi crollare sotto al fuoco incrociato delle sue occhiate assassine e del suo indiscusso fascino. Poche immuni, forse, scapperebbero a gambe levate.
Azur Cook, invece, lo affronta a modo suo.
Cresciuta in una comune hippie e con tanti sogni in tasca, crede che il mondo sia un posto bellissimo dove vivere e realizzarsi.
Da semplice tanatoestetista, si ritroverà a escogitare piani e a  tessere la tela per catturare il Puma: intrighi e imbrogli diventeranno il suo pane quotidiano, costringendola a vivere in bilico fra realtà e menzogna.
Riuscirà nel suo piano?
E, soprattutto, sarà capace di resistere al magnetismo felino di Lawrence Sanders?

Laura Gaeta nasce 41 anni fa a Pescara.
Sotto lo pseudonimo di Laura Lewis, ha pubblicato “Pepe Nero” (2016), scritto a quattro mani, e “Io sono Cam” (2017), spin-off del primo.
Come Laura Gaeta ha invece pubblicato la novella gratuita “Oro, incenso e Cam” (2017) e “La Luna di Nephele” (2018).
Su Facebook gestisce la sua pagina “Il salotto di Laura Gaeta”, dove spazia fra vari argomenti.
Pianista, cantante e amante dell’arte in ogni sua sfaccettatura, ha due figli e un marito da lei definiti “le colonne portanti della mia vita”.
Cerca sempre il lato migliore di ogni avvenimento, condividendo appieno il pensiero di Stephen King secondo il quale “si può uccidere il male seppellendolo di risate”.

Buongiorno lettori, ho avuto il piacere di leggere in anteprima il romanzo “frizzante” di Laura Gaeta dal titolo E tu chi sei?, una lettura perfetta per questa calda estate, dove la protagonista Azur Cook, e il mondo che ruota intorno a lei, vi farà sicuramente divertire e vi regalerà qualche ora di piacevole svago.
Ma chi è Azur Cook?
Be’, sicuramente un personaggio travolgente, che vi entrerà nel cuore e che vi incollerà alle pagine fino alla fine.
Azur è una ragazza esuberante che svolge un lavoro insolito, la tanatoestetista (e non vi svelo nulla di più, vi dico solo che lei e la sua amica Pam ne combineranno delle belle durante il lavoro), e per uno strano gioco del destino si troverà a dover affrontare il “Puma”, ovvero Lawrence Sanders, un perfido uomo d’affari, bello, ricco a affascinante che tutti conoscono tranne lei.

Lawrence Sanders, chi sei?
Provo a fare una ricerca su Google col mio telefono, ma davanti alla pagina vuota mi ricordo di non aver pagato l’ultima bolletta per la connessione dati.
Uffa. Gironzolo un po’ per la stanza, finché trovo una soluzione. Prendo di nuovo il telefono e chiamo colei che tutto sa.

Pam. È una sorta di guru del gossip, niente accade fra i vip senza che lei lo sappia.

Azur è una ragazza allegra, un po’ pasticciona ma molto altruista che vorrebbe sempre aiutare le persone in difficoltà o che hanno subito ingiustizie, ed è proprio a causa del suo carattere generoso che si butta a capofitto nella conquista del crudele Puma, con uno scopo ben preciso: farlo soffrire.
Riuscirà nel suo intento? E soprattutto: saprà resistere al fascino dello scapolo più ambito di Denver?
Da questo momento in poi, tutto quello che accadrà nella vita di Azur saranno una serie di eventi divertenti e travolgenti, che vi faranno conosce e amare Azur e Lawrence, e tutti gli altri personaggi che l’autrice è riuscita a rendere originali, simpatici e ben caratterizzati. L’incontro con il tassista Owen è davvero spassoso e i loro battibecchi sono esilaranti. Vi lascio solo un piccolo estratto per farvi capire che peperino è Azur.

«Quindi, amico, ti do un consiglio: prima di rompere le scatole a qualcuno in questo modo, verifica che il tuo interlocutore non stia messo peggio di te, perché potresti davvero ritrovarti quei dadi pelosi che penzolano dallo specchietto al posto delle tonsille. Chiaro?» intimo.
Annuisce, il deficiente.

Non conoscevo Laura Gaeta, è il primo libro che leggo di questa autrice e il suo stile mi ha conquistato. Ho amato molto le scene dove ci sono Azur e Pam, ho davvero riso molto e ho adorato queste amiche pasticcione, e la loro splendida amicizia.
Il romanzo è scritto in prima persona dal punto di vista della protagonista ed è facile lasciarsi catturare dal suo modo ironico di prendersi in giro e da come affronta la vita.
Il testo è scritto bene, la trama è ben costruita, l’ambientazione non è fondamentale in questa storia e l’autrice ha dosato le informazioni necessarie per rendere la giusta cornice a una commedia divertente scritta in modo magistrale. È riuscita a mantenere il ritmo con dialoghi vivaci, scene davvero spassose alternate a episodi emozionanti e baci bollenti (e non solo). Non ci sono momenti lenti o in cui ci si annoia, gli episodi sono ben studiati, le sorprese disseminate nel romanzo creano curiosità e non si ha tempo di distrarsi: si rimane concentrati sulla vicenda fino all’ultima pagina. E ovviamente si fa il tifo per il lieto fine che arriva e ti travolge.


Faccio i complimenti a Laura Gaeta, è stato davvero un piacere leggere il suo libro e scoprire una brava autrice che ha saputo conquistarmi con la sua abilità nel creare storie e la sua protagonista pazzerella, dal cuore buono. Consiglio la lettura a chi ama le storie d’amore e vuole evadere dalla realtà e concedersi qualche ora di puro divertimento. Le risate sono assicurate. 

Buona lettura!



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni