Review Party - RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Awaken" di Barbara Bolzan



Titolo: Awaken
Autore: Barbara Bolzan
Editore: Delrai Edizioni
Genere: Fantasy Distopico
Collana: Algol
Pagine: 590
Formato: ebook / cartaceo
Prezzo: 2,99 € /16,50 €
Pubblicazione:11-12-17/6-12-17 #PiùLibriPiùLiberi
Protagonisti: Rya e Nemi
Serie: #RyaSeries #4
ORDER


La serie è composta da:
  1.  Fracture - 12 gennaio 2017 
  2. Sacrifice - 8 maggio 2017
  3. Deception - 16 settembre 2017
  4. Awaken - 11 dicembre 2017

La principessa di Temarin è sopravvissuta e non è più disposta a rinunciare a se stessa.
Rya non smette di combattere e lotta, c'è ancora una speranza a tenerla in piedi. La verità ferisce, l’inganno trama ancora, e gli incubi tornano la notte a tormentarla, ricordandole cosa è stata e cosa non sarà mai. E l’amore non è per lei, che ha scelto di legarsi a un uomo i cui impulsi sono più forti di qualsiasi sentimento. Ma c’è ancora una battaglia da combattere, quella definitiva, che la porterà a una vittoria schiacciante. Tuttavia non è semplice per chi ha amato stravolgere la propria identità e mettersi di fronte al segreto svelato, perché non c’è crudeltà peggiore che cercare traditori tra coloro che ami e di cui ti fidi. Ma l’esistenza è così, colpisce dove meno te l’aspetti.
Nessun dolore, per quanto sordo, può sopraffare il sentimento totalizzante d’amore che Rya prova per Nemi.
Il capitolo conclusivo della Rya Series scritto dalla brillante penna di Barbara Bolzan. L’uomo può toccare il fondo con le sue azioni, ma la realtà è che può scegliere, ed è la scelta a fare di noi quello che siamo.
Un universo pieno di stelle, tutto da esplorare, che riesce a far diventare ogni istante un piccolo momento di perfezione.


Fate scrivere venti romanzi a Barbara Bolzan e non si tirerà indietro. Chiedetele di parlare di sé e vi guarderà come se foste alieni… quando invece l’aliena è lei. Affetta da una forma inguaribile di timidezza cronica, è più simile a una categoria dello spirito che a una persona in carne e ossa. Nonostante questo, collabora come editor, ghostwriter e illustratrice con diverse realtà editoriali e tiene corsi di scrittura creativa. Vincitrice di prestigiosi riconoscimenti letterari, ha già all’attivo varie pubblicazioni. Awaken è il suo quarto romanzo per la Delrai Edizioni, l’ultimo della serie di Rya, che ha già appassionato moltissimi lettori.




Buongiorno librose,
Siamo qui oggi con la prima tappa del #ReviewParty ma prima devo elencarvi
TRE MOTIVI PER LEGGERE LA SERIE RYA DI BARBARA BOLZAN 
  1. In Rya troverete voi stessi. Sarà facile immedesimarvi in lei, non come principessa ma Rya come persona: la amerete, stimerete e odierete forse per le sue scelte, per il suo coraggio e la forza nel non arrendersi mai.
  2. È una serie unica nel suo genere dove vengono toccati e trattati moltissimi temi, e anche se è classificato come distopico, è contornato dalle tinte rosa quindi rivolto a un pubblico ancora più ampio.
  3. Infine, la bravura della scrittrice nel creare intrecci e tenere alta la curiosità è fenomenale e poi ragazze Nemi è Nemi. Leggere per capire. Non potete perdervelo :-p
Chiudiamo qui il cerchio della #RyaSeries, con l'ultimo volume, Awaken che sarà disponibile dal 11 dicembre. E' passato quasi un anno dalla pubblicazione del primo libro e Barbara ci ha tenuti in pugno per tutto questo tempo, accrescendo sempre di più la nostra curiosità.
E' molto interessante vedere l'evoluzione di Rya, il cambiamento interiore, come passa da principessa che vive all'ombra della sorella a donna matura e consapevole. I titoli dei libri mi fanno pensare a un ciclo, ad una crisalide innocente, e delicata, poi alla rottura - dolore e rinascita per trasformarsi in una bellissima farfalla, ammaliante e sicura di sé ma che sotto nasconde la sua fragilità. 

Rya è scappata da Iridethia insieme a Nemi e la piccola Roxile in cerca di una casa. Mejixana non c'è più e trovare un posto nuovo, nascosto agli occhi di Alher non è facile. Il Villaggio sembra il luogo adatto per un nuovo inizio, un nuovo inizio per i  ribelli sopravvissuti ma sopratutto un nuovo inizio per Rya. Sembra aver chiuso un capitolo doloroso della sua vita, adesso insieme a Nemi e la piccola possono essere una famiglia.
Rya cerca di integrarsi e rendersi utile nel Villaggio ma non viene accolta come vorrebbe, il suo passato la perseguita, come un'ombra che non ti lascia mai anche quando chiudi gli occhi e credi di essere tra le braccia rassicuranti di Morfeo. Si può iniziare qualcosa di nuovo senza aver chiuso i conti con il passato? Può costruire qualcosa con Nemi facendo semplicemente finta che tutto vada bene? Riuscirà Rya a raccontare tutto a Nemi? Lui come reagirà, la guarderà come prima?
Sia per Nemi che per Rya il passato ritornerà nei momenti inaspettati e rischierà di distruggere quello che hanno costruito insieme.

Le parole cruciali in questo romanzo sono: 
Perdonare chi ci ha fatto un torto, perdonare le persone a cui teniamo e che ci hanno traditi ma sopratutto perdonare se stessi per gli errori commessi perché è l'unico modo di andare avanti.
La famiglia è un punto cruciale nel romanzo, si parla della famiglia di Rya, sua sorella e suo cognato che insieme portano in alto il nome della famiglia. La famiglia di Nemi, il suo rapporto amore-odio con il padre e il rapporto difficile con il fratellastro Alher e poi loro tre, Nemi, Rya e Roxile. Sono una famiglia unconventional ma che importanza ha se non si è riconosciuti dalla società o se non ci sono legami di sangue? L' importante è amarsi e rispettarsi. Ma sono proprio le persone con le quali abbiamo legami di sangue a sorprenderci e a tradirci e quindi quell'unità si sgretola e non rimane nient'altro se non il triste ricordo.  Noi. I tre Niva. Chissà dove saremmo potuti arrivare, se solo avessimo saputo conoscerci prima, senza nasconderci dietro tutte le nostre maschere!

Come moltissime lettrici ho atteso tantissimo questo capitolo per vedere come procedeva tra Nemi e Rya, leggere il loro #happyending, se ci sarebbe stato un #happyending... Ma attenzione cari lettori, non dobbiamo lasciarci ingannare dalle cover o dal fatto che sia un fantasy, non si inizia con "once upon a time.." e quindi non è detto che finisca con "... and they lived happily ever after".
Le vicende, così come i personaggi sono molto realistici e complessi. Non possiamo scegliere tra bianco e nero, tra bene e male. I personaggi sono "sfumati", come del resto anche noi, siamo delle persone caratterizzate da un lato buono e uno cattivo, e a seconda delle circostanze o dalla forza di volontà prevale uno sull'altro e/o si mescolano. E' proprio questo che ci aiuta a immedesimarci in loro, ma che a volte ci destabilizza. 
Di Rya ne abbiamo parlato abbastanza, anche nei volumi precedenti, parliamo ora un pò di Nemi.
Lui è un personaggio che non parla molto, è così enigmatico e anche sfacciato a volte. Non si riesce a capire chi è il vero Nemi, quello divertente che fa le battute o il capo dei ribelli che prende a cuore la sorte della sua gente e prende delle decisioni difficili. Il dongiovanni o colui che continua a sperare che le persone possano cambiare e diventare migliori. Nemi è tutte queste persone, ma vorrei poter entrare nella sua testa e comprenderlo meglio, leggere quello che non dice e questo si può fare solo se Barbara ci regala un suo POV, ed io sarei felicissima di leggerlo. 
Un'altro personaggio davvero particolare, è il cugino di Rya, il barone Strevj, nonché suo cognato. Un uomo scaltro, ambizioso, calcolatore e cinico, che fa di tutto per raggiungere i suoi obiettivi e tenere in alto il nome dei Niva. Non mi è mai piaciuto del tutto, ma l'ho ammirato  a volte, e di sicuro ci sorprenderà.
 Un romanzo scritto bene, scorrevole che cattura l'attenzione sin dall'inizio, innescando automaticamente  milioni di domande e intanto che la nostra mente risponde, Barbara tramite le parole placa la sete di curiosità. Lo consiglio a tutti coloro che amano il genere, che hanno amato i volumi precedenti e sopratutto ai #TeamNemi.

Come ho ripetuto più volte nelle recensioni precedenti, la #Ryaserie è un puzzle e devo dire che ora tutti i pezzi combaciano e il disegno finale si è rivelato, ma questo non significa che non possiamo aggiungere nuovi pezzi. Barbara ha messo la parola fine ma noi sicuramente con la nostra immaginazione continueremo la storia  di Rya all'infinito e oltre.

Vi lascio ora con quest'immagine. Ho catturato la vostra attenzione? Cosa aspettate? Correte a leggerlo. Dovete aspettare ancora cinque giorni ma intanto acquistatelo, è in pre-order.


Buona Lettura!





Commenti

  1. Non mi aveva preso il commento precedente :P Se è un doppione, togliete pure!
    Grazie infinite a Xhenete e all'intero staff del blog per questa scoppiettante partenza!
    Buona conclusione del viaggio... e grazie per aver camminato insieme a Rya!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni