REVIEW PARTY "Sapore Proibito" di Catherine Bc

Titolo: SAPORE PROIBITO
Autrice: Catherine Bc
Editore: Self Publishing
Genere: Erotic Romance
Formato: Ebook
Prezzo: 0.99€
Pagine: 229
Serie: Forbidden Trilogy vol. 1



Il sapore proibito è quello agrodolce dell’amore di Stephen per Mya, un sentimento che sembra nascere da una pulsione adolescenziale, ma che invece cresce col tempo fino a trasformarsi in una dolce ossessione.
Stephen è sensibile e tenero, vero a tal punto da esporsi senza remore, mentre Mya, che è la sua insegnante e vicina di casa, è più matura e con un passato che le grava sulle spalle, fino a renderla insicura e diffidente.
Tra loro nascerà un amore capace di sfidare il tempo e le convenzioni, un qualcosa di puro, una fusione di corpo e anima che porterà il lettore a credere che la felicità non abbia bisogno di grandi gesti, ma possa essere fatta soprattutto di piccole cose.
Una storia sospesa sul filo sottile che delimita il sogno dalla realtà, un confine che la fantasia di ognuno è libera di valicare.



Catherine BC (Katy Policante) nasce e vive in provincia di Verona. Compie un percorso di studio variegato sia per attitudine che per esigenze personali. È attratta dalla scrittura fin dall'adolescenza. Ha partecipato a contest e concorsi organizzati da riviste e siti letterari. Ha scritto diversi racconti e qualche poesia, una delle quali è stata pubblicata su un settimanale femminile.
Nell’agosto del 2013 ha autopubblicato “Il sapore del proibito” (Forbidden Trilogy), il suo romanzo d’esordio. Dal 12 dicembre 2013 un suo racconto natalizio è comparso tra le pagine dell’antologia “Natale e dintorni” edita dalla Alcheringa Edizioni . Nello stesso periodo un altro suo racconto “Un nuovo inizio” è stato inserito nell’antologia “Halloween’s Novels”, curata da Le passioni di Brully e pubblicata su Amazon. Nel gennaio del 2014, ancora da self publisher , presenta il racconto, “La sindrome di Stendhal”. Nei primi mesi del 2014 un altro suo lavoro, “L’amore sa di tappo” è stato scelto dalla Butterfly Edizioni per far parte di un’antologia che è uscita il 16 dicembre 2014. Sempre nello stesso giorno è uscito anche un suo racconto, “Samhain, la soglia” per la Delos Digital. Il 13 maggio del 2015 un suo racconto “Pietre leggendarie” è stato pubblicato all’interno dell’antologia Italia. Terra d’amori, arte e sapori” di EWWA. Nell’agosto del 2015 ha auto pubblicato il secondo romanzo della Forbidden Trilogy, “Ricatto proibito”. Nell’ottobre del 2015 è uscito “La più dolce tentazione”, un romance con sfumature erotiche edito dalla Rizzoli per la collana You Feel. Nel settembre del 2016 un altro suo racconto “Riemergere dal passato” è stato inserito nell’antologia “Racconti dal Veneto”.
Dopo un periodo di inquietudine, il 20 ottobre del 2017 torna con il suo primo romanzo a quattro mani, “Scars – Frammenti di noi” scritto con Emma Altieri.



Buon giorno Lettori e Lettrici, oggi mi trovo qui per parlarvi di Sapore Proibito di Catherine BC.
Come ogni estate Mya decide di passare le vacanze nella casa in campagna, si allontana dallo stress del lavoro e dalla routine della città per riscoprire i valori fatti dalla semplicità della terra.
Ritrova gli amici di sempre e tra questi ci sono Elisabeth, rimasta troppo presto vedova e suo nipote che purtroppo è orfano di madre: Stephen.
Mya è un insegnante giovane e bella e Stephen ha bisogno di aiuto per superare alcune lacune.
Sin dal primo incontro, ancora ragazzino, Stephen prova una forte attrazione e si infatua di Mya.
Certo quando sei giovane è facile provare passioni per donne più grandi, ma certamente nel tempo questa passione svanirà e le esperienze la cancelleranno.

“Quella sera, al matrimonio, aveva preso Mya tra le braccia, come fosse la cosa più giusta e naturale del mondo, e l’aveva baciata. Era stato più uno sfioramento di labbra che un bacio vero e proprio, ma per Stephen era stato il Santo Graal delle sensazioni. Mya, però, l’aveva gelato, allontanandolo”

Non è così per Steph, che in ogni ragazza cerca qualcosa di Mya, che la sogna e immagina un futuro con lei.

“«Tu mi sogni?» Stephen sospirò e fece il giro della panchina accomodandosi accanto a lei. 
«Sì, ti sogno spesso. Lì sei tutta mia.»”

Passati alcuni anni, nei quali non si vedono, Stephen diventa un uomo ancora più attraente del ragazzo che Mya ricorda, e grazie alla sua tenacia il loro amore sboccia e si insinua sotto la loro pelle, riempiendo le loro giornate di una passione sfrenata che li inebria.
Se sulla carta il loro amore sembra facile e cosa fatta, saranno alcune presenze del passato che torneranno prepotenti e si insinueranno tra loro.

Mya è una ragazza molto matura per la sua età, ligia al dovere e che riesce a domare anche le pulsioni più profonde. Ha paura della differenza di età che li separa e teme che gli amici di sempre possano non comprendere il loro amore.
Stephen è un ragazzo giovane cresciuto senza madre e con un padre assente, legato alla terra e che crede nell’amore, probabilmente ci crede abbastanza per entrambi, riesce infatti a sopportare i vari rifiuti di Mya senza cedere mai il passo.

Lo stile dell’autrice è impeccabile, ben scritto, seppur in terza persona riesce a coinvolgere il lettore che si trova a empatizzare con i protagonisti.
Ho trovato forse un tantino eccessive le scene erotiche, non tanto per le modalità di descrizione, quanto per la quantità. Risultano ingombranti rispetto a una trama davvero interessante e stuzzicante.

È un romanzo senza tempo, consigliato per chi ama l’eros e le storie d’amore che sconvolgono i protagonisti.

“«Guarda le nostre mani. Sono come noi. Non siamo destinati a scivolarci addosso, ma a incastrarci perfettamente fino a fonderci.» 
Fece scorrere le dita sopra le sue, poi le aprì stringendogliele.”

Buona Lettura!




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni