RECENSIONE "" Brave Woman (Serie Falco Vol.3)" di Anisa Gjikdhima.

Titolo: Brave Woman (Serie Falco Vol.3)
Autore: Anisa Gjikdhima
Editore: Self Publisher
Uscita: 20 Novembre 2018
Prezzo: 2,99 € + KU
Genere: Dark Romance


Kasandra Reyes non ha mai avuto una vita facile. Cresciuta nella paura e vittima della crudeltà umana ha deciso di tenere fuori il mondo dalla sua esistenza. Solo alla sua famiglia è concesso di avvicinarsi, sapere e conoscere i suoi tremendi segreti, ma Adrian Herrera, barista e recente pilota di villa Falco, ha deciso di corteggiarla e non è disposto a lasciarla andare finché lei non cederà alle sue avance. Kasandra sarà così coraggiosa da soccombere ai sentimenti di quest’uomo, disposto a tutto per lei, o la paura di essere distrutta la farà chiudere ancor di più in se stessa? Adrian non sarà l’unico a volerla e lei dovrà fare l’ultima mossa per decidere il suo destino e quello della sua famiglia.

Bentornati a Cuba dove amore, dolore, segreti e colpi di scena vi attendono, lasciandovi fino all’ ultimo con il fiato sospeso.
Bentornati su Opinoni Librose, oggi vi parlerò del romanzo " Brave Woman (Serie Falco Vol.3)" di  Anisa Gjikdhima.
Non è il primo romanzo  che leggo di Anisa, la conosco dal tempo del suo esordio con "Bello ma dannato", il suo stile inconfondibile, risuona anche in questa sua opera.

Kasandra è una giovane donna che porta dentro di sé un grande dolore ormai da troppo tempo, ora ha deciso di dare una possibilità a Adrian un giovanotto al servizio di suo fratello Carlos.

"Non c'è peggior cosa che sentirsi soli con una vita piena di persone che ti vogliono bene"

Brave Woman, è sicuramente un romanzo "forte" il titolo parla chiaro.
Un romanzo di coraggio, quel coraggio che caratterizza la protagonista di questa storia.
Kas affronta la vita ogni giorno, come una prova da superare, combatte con i fantasmi del suo passato.
La protagonista intraprende un percorso alla ricerca di se stessa e spenta dal dolore dei ricordi, Kasandra cerca di rimanere a galla, sopravvive, fino a quando non incontra Adrian.
La qualità spiccata di Adrian è senza dubbio la determinazione e l'amore che prova per Kasandra, senza la quale non sarebbe arrivato a toccare il cuore "duro" della nostra protagonista.

"Sta combattendo contro se stessa, tenta di mostrarsi forte, ma la sua corazza sta cadendo pezzo dopo pezzo, mostrando la sua fragilità."

Kasandra è una donna che si fa scudo con le sue emozioni, la sua corazza può essere scalfita solo da un uomo come Adrian.
Lei ha bisogno di un amore senza riserve di essere accettata, Adrian riesce   ad accettare ogni difetto, ogni cicatrice, mettendo a nudo la sua donna e ridandole "vita".
Adrian affronta un muro insormontabile  con pazienza e dedizione riesce a sfondare la porta del cuore di Kas, e finalmente lei gli dà una possibilità.
Ma tra le pagine mi sono resa conto che Kasandra non sta dando una possibilità solo ad Adrian, ma sopratutto a se stessa, vuole finalmente essere felice, vuole meritarsi quell'amore che pensava le fosse precluso.

«Sei il mio cassetto dei ricordi preferito, l’unico che vorrei aprire tutti i secondi della mia vita e mi dispiace tanto per quello che ho fatto.» Chiudo gli occhi sforzandomi di trattenere le lacrime che vogliono uscire, ma fallisco miseramente. «Non voglio perderti.»

Come Adrian per Kasandra, l'autrice, da vita alle pagine e forti emozioni al lettore, con loro puoi vivere un amore senza riserva
Uno dei punti di forza dell'autrice è la caratterizzazione dei due protagonisti.
Anisa, mentre ci narra di loro, fa sì che la mente riproduca esattamente ogni caratteristica, dai gesti alle espressioni, per arrivare alle emozioni e i sentimenti.
Anisa, si dimostra ancora una volta "versatile" con ottimi risultati, un testo scorrevole, uno stile semplice ma unico, un buon ritmo dato dall'azione, e ricco di emozioni che toccano il cuore.
Buona lettura!




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni