PRESENTAZIONE - "Saga della sposa" di Amalia & Amaryllis

Titolo: Il Prezzo della Sposa (Vol. I)
Autore: Amalia & Amaryllis
Editore: Self publishing
Prezzo ebook: € 1,76   -  ORDER
Prezzo cartaceo: € 10, 70
Genere: romanzo epistolare
Pagine: 374
Data pubblicazione: 27 ottobre 2018
Serie: Saga della sposa


Nel 1870 i destini di tre famiglie s’incrociano in una tenuta non lontana da San Pietroburgo. La giovanissima Ann di Salmis, nobile svedese e provetta scacchista, stringe un’amicizia indesiderabile con il calmucco Ivan Orchadev, figlio ventenne di una famiglia di mezzadri dei Principi Kuragin.
In una narrazione epistolare corale, che esplora la polifonia dei carteggi privati fra vari membri delle tre famiglie protagoniste e di altre disseminate per l’Europa, la storia di Ann e Ivan, una partita a scacchi dopo l’altra, si dipana negli anni, affrontando gli ostacoli delle differenze di censo e della disapprovazione familiare e sociale.

Il Prezzo della Sposa è il primo volume della Saga della Sposa, una serie di romanzi epistolari a narrazione corale che accompagnano i numerosi personaggi, nella loro evoluzione personale e familiare, per tutta la seconda metà del XIX secolo, fra i fasti dell’Impero Russo, la notte artica di Svezia, le danze sfrenate della Puzsta, passando per la perfida Albione, fino al selvaggio West.
Ivan, gli scacchi sono come la vita. Sono la Vita. E anche da un mediogioco travagliato si può arrivare in finale. Persino quando buttarsi nella disperazione sembra la via migliore.

Non sono disposto a vergognarmi dei miei sentimenti, meno ancora a pentirmene, proprio come mi hai insegnato tu. E se amo Altna così tanto, così tanto da pagare qualsiasi prezzo (senza neppure sapere se mai davvero potrò averla), magari chiediti da chi ho imparato in che modo e fino a che punto si ama la propria donna, e solo lei.




Titolo: L'Onore della Sposa (Vol. I)
Autore: Amalia & Amaryllis
Editore: Self publishing
Prezzo ebook: € 1,76   -  ORDER
Prezzo cartaceo: € 15,76
Pagine: 631
Data pubblicazione: 5 marzo 2019
Serie: Saga della sposa


Pest, 1876.
Liselotte Nilsson raggiunge la cugina in Ungheria, ospite a casa di ricchi borghesi e, fuori dal suo ambiente, in palese difficoltà linguistica, cerca conforto nella scherma, passione coltivata fin dall’infanzia. Inaspettatamente, s’imbatte in un tenace e valido avversario…
Nel frattempo il mondo attorno all’idillio matrimoniale di Ann e Ivan continua a girare.
I personaggi noti evolvono e vengono osservati da occhi e prospettive differenti, mentre l'arazzo complessivo si amplia di nuove voci e nuove situazioni, in una sinfonia poliedrica e variegata, ricca di contrappunti, in cui l’Amore, nelle sua varie e diverse forme, non tutte positive, non tutte romantiche, ma tutte reali, è il vero protagonista.
"Il mio rispetto per te non è in discussione.  E, poiché mi si impone di scegliere, sappi che non mi priverò mai, a nessun costo, del nome con cui sono nata. Posso essere infelice, ma non sarò ingrata con la mia famiglia."

"Ditemi cosa significava quel lungo discorso in svedese. E perché deste la vostra parola di starmi lontana. Quando io invece vi vorrei vicinissima."

"Detesto gli scritti di Mounsieur Dumas. Molto meglio le risse. O i baci."




Titolo: La Colpa della Sposa (Vol.III)
Autore: Amalia & Amaryllis
Editore: Self publishing
Prezzo ebook: in offerta dal 10 maggio
Data pubblicazione: 15 maggio 2019 - preorder dal 10 maggio
Serie: Saga della sposa - Pagina facebook

Il Tempo è tiranno e non smette mai di scorrere, dipana i fili e, d’improvviso, li recide. E proprio un evento luttuoso diventa un nodo imprevisto di sentieri che non avrebbero dovuto incontrarsi. Forse non è un caso che, nella tradizione russa, gli incroci non portino bene.
Nuvole cariche di pioggia si addensano in un cielo che sembrava sereno e in un attimo è la Tempesta. Quando infuriano i venti, il loro impeto si spinge molto lontano e le scelte di pochi finiscono per influenzare le vite di molti.
Quanto dura un’illusione, per chi crede nella Verità?
Non c’è nemmeno mezzo dettaglio di te che io abbia iniziato a dimenticare. O qualcosa di te che brami di meno. Ti amo di più. Ti voglio di più. È una maledizione, questa.

Mi chiedesti, prima che me ne andassi, se è così che si ama una donna. Ti dissi di sì, ma mentivo. No, così si ama solo la propria. E tu questo sei, la mia donna.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino