RECENSIONE - "Jordan + April" di Anita S.

Titolo: Jordan+April
Autrice: Anita S.
Editore: Butterfly edizioni
Genere: Erotic romance
Formato: ebook/Copertina flessibile
Prezzo: 2.99 €/9.98€
Data pubblicazione: 1 luglio 2017
Pagine: 216
Serie: Autoconclusivo
Fan page
Jordan Dubois è un professore universitario segnato da un matrimonio finito in tragedia. È deciso a non lasciare spiragli al suo cuore per paura di essere ferito di nuovo. Nessuna illusione, nessun coinvolgimento e nessun dolore.

April Spector è una studentessa di giornalismo che sta cercando di scappare da una vita che le va stretta e da un padre che la soffoca. Si incontrano una sera per caso e condividono un momento di sfrenata e intensa passione, alimentata dal fatto di essere due perfetti sconosciuti. Nessuno dei due immagina che il destino ha in mente di farli incontrare ancora, nella stessa aula e nello stesso palazzo. E mentre dovranno fare i conti con i fantasmi del proprio passato e con gli ostacoli del presente, riusciranno anche a tener a bada il desiderio alimentato dalla loro attrazione?


I libri sono la mia passione da sempre, soprattutto i classici inglesi. Con “Cinquanta sfumature di grigio” mi sono appassionata agli erotic romance. Ho iniziato a scrivere fan fiction sul sito www.cinquantasfumaturedimrgrey.com , che gestisco collaborando con altri autori. Ho 29 anni e  “Jordan+April” è il mio primo romanzo. 


Buongiorno amiche lettrici, 
Oggi vorrei parlarvi di Jordan+April, romanzo d'esordio di un’autrice italiana Anita S., i cui primi capitoli erano già stati pubblicati singolarmente nel 2015 in un sito web che l'autrice “cura” personalmente.
È la storia di una passione, della passione travolgente che nasce tra Jordan, affascinante professore universitario di 34 anni con un matrimonio alle spalle finito tragicamente, e April, studentessa di 24 anni che cerca di fuggire da un padre troppo egoista e prepotente, e di come questa passione, da semplice  attrazione fisica, diventerà amore. 
Il loro primo incontro avviene una sera in un locale di New York dove Jordan si reca abitualmente in cerca di compagnia femminile, facili conquiste di una sola notte. Niente più amore per lui, solo sesso. La nota subito tra la folla, bellissima, labbra rosso fuoco e enormi occhi color cioccolato. 
Tra i due nasce subito una forte attrazione e, consapevoli del fatto che non si vedranno mai più dopo quella sera, si lasciano andare a un “incontro” molto piccante di sfrenata e intensa passione nei bagni del locale.

“Quella ragazza mi ha prosciugato, letteralmente, e ora sembra sparita nel nulla. Ma in fondo so che è meglio così.
 Nessun coinvolgimento, nessuna seconda volta. Nessuna April.”

Il giorno successivo entrambi avranno una sorpresa, quando Jordan scopre che April, la ragazza incontrata la sera prima e che ha lasciato un ricordo indelebile in lui, è una sua studentessa. Subito cerca di prendere le distanze da lei per salvaguardare la carriera di entrambi, e proteggere il suo cuore per non rimanere più ferito come in passato, ma la forte attrazione fisica che provano l'uno per l'altra rende le cose difficile a entrambi. 
E quando poi lei casualmente si trasferisce nell'appartamento sotto quello dove abita lui... 

Ma prima di ammettere di amarsi e dare a questo amore una possibilità, dovranno affrontare diversi ostacoli. 
Dovranno allontanarsi per superare da soli le proprie paure. 
Jordan dovrà lasciarsi il passato alle spalle.
April dovrà liberarsi per sempre dalla tirannia del padre. 
E, solo allora, ritrovarsi.

«Prima di conoscerti credevo di aver fatto un patto con Dio. Non volevo altro dolore. In cambio avrei accettato la mia solitudine. Dopo Julie, avrei imparato a non volere qualcos'altro del genere nella mia vita. Ma poi sei arrivata tu»... 
«Non posso più rispettare la mia parte di quel fottuto patto» dico a fatica. «Ti voglio, April. Ti voglio così tanto che fa male. Ti voglio nella mia vita, nella mia testa. Ti voglio nel mio cuore. Quindi sì... voglio essere la tua passione».


Anche se l'idea del professore universitario che si sacrifica per salvare la donna che ama non è proprio originale (chi non ricorda il Professor Gabriel Emerson,  protagonista della trilogia di Sylvain Reynard?), ho trovato questo romanzo ben scritto,  appassionante e coinvolgente. Anche le scene di sesso sono ben descritte senza eccedere nella volgarità. Non ci sono momenti di “noia”. La trama è incalzante e l'espediente di suddividere il testo in tanti piccoli capitoli, in totale 36, rende la lettura più scorrevole, facendoti arrivare rapidamente all'epilogo quasi senza accorgetene.

Piccola nota a sfavore: la storia è raccontata quasi esclusivamente attraverso lo sguardo di Jordan, il protagonista maschile. Ma noi amanti dei POV alternati tra i due protagonisti, sentiamo la mancanza di April e del suo punto di vista. Speriamo quindi che l'autrice riprenda in mano la storia e ci faccia questo regalo, una nuova versione arricchita dai pensieri di entrambi i protagonisti.
Buono il lavoro svolto nella revisione.

Consiglio questo romanzo a tutte le romantiche che sognano il lieto fine e che non potranno non amare il Professor Dubois, ma anche a chi ricerca storie piccanti al punto giusto che troveranno il professore irresistibile.

Buona lettura!

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino