RECENSIONE "The Butler" di Marion Seals

Titolo: The Butler
Autore:  Marion Seals
Formato: Ebook / Cartaceo
Prezzo:       Free
Genere: Contemporary Romance
Editore: Self Publishing 
Data pubblicazione: 27 Dicembre 2017
Pagine: 21
Serie: Spin Off di Big Apple
#Living NY
ORDER





Tutti abbiamo un passato.
Tutti facciamo delle scelte, anche se a volte il destino è più forte di qualunque cosa.
Questa è la storia di George e di come lui sia infine approdato a New York, in casa Stenton, insieme a Lex e Dora.
Ora sedetevi e ascoltate.


Buongiorno Lettrici, oggi vi parlerò della breve novella che ho scelto come lettura il primo dell'anno, volevo qualcosa di breve e che mi facesse sognare e The Butler di Marion Seals si è rivelata la scelta adatta. Quest'ultimo è lo spin off di Big Apple, il primo della serie "Living NY". Chi ha letto il primo libro non può non ricordare l'inglese e impeccabile maggiordomo, George. Colui che è stato, anche, un tassello importante per la storia a lieto fine tra il miliardario Lex e la bizzarra e impulsiva Dora.

Vivremo un breve siparietto tra Dora e George, che intento a non farla cedere ai peccatucci di gola dovuti alla gravidanza di lei, si ritroverà messo alle strette con domande rivolte alla sua vita privata. Vita privata che ha sempre tenuto per sé, cercando di mantenere il maggior riserbo sul suo passato. Ma le domande di Dora andranno a scavare in profondità qualcosa che nel tempo ha cercato di tenere sepolto. Così uno spiraglio sul passato di George si aprirà per noi. Facendoci conoscere una parte tenera, ma allo stesso tenace di George, che si è ritrovato da giovane con un futuro già scritto da generazioni, un futuro che non era quello che desiderava ma che si è ritrovato inevitabilmente ad assecondare. 

"Ero altresì certo di un'altra cosa: 
non volevo essere come mio padre e come mio nonno prima di lui. 
Non volevo fare il maggiordomo.
L'idea di passare la vita al servizio di qualche ricco spocchioso non rientrava della mia idea di felicità.
Ma c'era un ostacolo a questo mio proposito:
per generazioni, la mia famiglia ha sfornato fedeli 
ed efficienti servitori alle dipendenze della parte più ricca e blasonata della popolazione. 
Era naturale che tutti si aspettassero la stessa cosa da me."


Vedremo nascere la storia proibita tra il giovane maggiordomo e la contessina Caithlin, fino al punto di non ritorno...

Seppur breve questa novella è davvero bella. Chi ha amato Big Apple deve assolutamente leggerla. Ringraziando l'abile penna di Marion Seals che ci ha regalato questo piccolo squarcio di vita su uno dei personaggi secondari che tanto abbiamo amato. Ne avrei voluto ancora di più ma devo ammettere che è perfetta anche così. 
Da leggere in breve tempo, accoccolati sotto il plaid sul divano o durante una mezz'oretta in attesa, vi farà emozionare, commuovere e scappare anche un sorriso. Un mix di sentimenti che scaldano e fanno bene al cuore. Leggetela!!!

Buona lettura!





Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino