RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Come una foglia d'inverno - Quando l'amore non basta" di Penelope White

Titolo: Come una foglia d’inverno - Quando l’amore non basta
Autore: Penelope White
Editore: self-publishing
Genere: Erotic-romance
Prezzo e-book: € 2,99
Prezzo Cartaceo: -
Data di pubblicazione: 12/11/2018
Serie: duologia



Avete presente il rumore di un cuore che si spezza? Io no e credo nessuno di voi, ma la sensazione che si prova, quella si purtroppo e anche molto bene. Il mio cuore è completamente stracciato, in tanti di quei pezzi che neanche Dio riuscirebbe a rimetterli insieme, se anche solo volesse; non servirebbe a nulla sperare, aspettare che il tempo scorra e rimedi a quello che quell’uomo ha creato dentro di me; non servirebbe a nulla perché, in questo momento, quel pezzo di carne che risiede nel mio petto, è talmente devastato da essere completamente inutilizzabile, anche solo per vivere.
Ma nonostante tutto io non mi arrendo; non demordo e continuo a lottare perché so di meritarlo, lo devo a me e lo devo a lui; perché so che lo meritiamo entrambi. Anche se è l’oceano a dividerci non me ne importa nulla, ho intenzione di riprendermi ció che è mio e che lo è sempre stato. Sono pronta ad affrontare questo viaggio verso l’ignoto, verso qualcosa di nuovo che mi aspetta, anche se so che, molto probabilmente, quello che mi attende non mi piacerà affatto.
Ma anche se tento di risultare forte e spavalda, come sempre, nella mia mente continuano a susseguirsi una serie di domande a cui non riesco a dare risposta: a cosa mi porterà tutto questo? Come ne uscirò questa volta? Cosa verrà fuori da questa pazzia che sto per compiere?
Perché sto per farlo davvero, sto per partire verso un posto lontano, a me praticamente sconosciuto, alla ricerca di qualcuno che, con molta probabilità, non vuole nemmeno essere trovato. So che sto rischiando molto ma è il cuore che ha prevalso sulla mente, questa volta, e qualsiasi cosa accada ne pagherò le conseguenze. Perché non si può vivere sapendo che la persona che ami, dopo averti posto la fatidica domanda, ti ha lasciata così, di punto in bianco, senza motivo; prendendo un aereo per una destinazione che è a più di 6.000 chilometri da te.
Jay, io ti troverò, e se non vorrai continuare ad amarmi dovrai spiegarmi almeno il perché: me lo merito, lo meritiamo entrambi!

Ciao a tutti, mi chiamo Penelope White e ho 27 anni. Sono un’autrice esordiente. La mia è una storia abbastanza particolare perché non sono mai stata una patita della lettura, anzi, odiavo tenere un libro tra le mani. Ma quando, qualche anno fa, mi è capitato, per caso, After, di Anna Todd, non ho più smesso di leggere e il mio amore per questo genere è come esploso all’improvviso, travolgendomi completamente! Oggi sono io che scrivo, nonostante non abbia smesso di leggere; cerco di riportare qualcosa di me in ogni pagina; cerco di trasmettere emozioni, almeno la metà di quelle che provo io quando batto i polpastrelli sui tasti della mia tastiera! Mia sorella mi ha chiesto tante volte il perché io abbia iniziato a scrivere e, inizialmente, non sapevo mai bene cosa rispondere. Vi è mai capitato di leggere una storia e non essere completamente d’accordo con l’evolversi del racconto? Con le decisioni prese dai personaggi? Ecco, diciamo che ho cominciato proprio così: volevo avere la possibilità, almeno per una volta, di creare io una storia e decidere io l’evolversi degli eventi! Non so se mi sia riuscito appieno, ma so solo che mi sento bene quando la fantasia prende forma su quel foglio bianco di word.

Buongiorno lettori/lettrici, oggi vi parlo in anteprima di “Come una foglia d’inverno – Quando l’amore non basta” il capitolo finale della duologia di Penelope White.

Avevamo lasciato April in mille pezzi, quando si era resa conto che Jay se ne era andato, sparendo praticamente nel nulla, dopo averle fatto la proposta di matrimonio. 
Questa volta ritroviamo una April più forte e più consapevole dei suoi sentimenti, decisa a non arrendersi, vuole andare in America, trovare Jay e capire cosa lo ha spinto di nuovo ad andarsene, abbandonandola un’altra volta. Ricaccia dentro sé la disperazione e la paura che prova e aiutata da Matt organizza il viaggio, e la ricerca di Jay una volta arrivata là.
Arrivata a New York, April non sarà sola, ma avrà il supporto e l’amicizia di Carola, la sorella di Matt, che abita lì già da qualche anno e la ospiterà per tutto il tempo necessario , standole vicino nei momenti più difficili.
Trovare Jay non sarà difficile, ma rendersi conto che lui la allontana sempre di più, sarà l’ennesima batosta per il cuore martoriato di April, che ancora una volta si appoggerà a Matt.

“Come posso anche solo minimamente pensare di tornare a respirare come prima quando un uomo, l’unico che abbia mai amato, mi ha buttato in faccia dei soldi come una puttana? Come posso convincermi che ha fatto tutto questo solo per me? Solo per qualcosa che potrebbe farmi del male, se lui per primo che me ne sta facendo di più?”

Da questo punto in avanti ogni cosa diventerà più complicata, tanto da far pensare ai nostri protagonisti che a volte l’amore non basta, che quando il destino avverso si mette in mezzo, facendo naufragare ogni possibilità, forse è meglio arrendersi.

“Perché a volte l’amore non basta: non è sufficiente provare un sentimento forte per una persona, se poi rischi di metterla in pericolo ogni volta che condividi con lei una parte della tua vita”

Non vi voglio svelare nulla di più, lasciandovi il piacere di scoprire se April e Jay riusciranno a ritrovarsi ed essere felici insieme.


Considerazioni
Anche questa volta l’autrice mi ha tenuta incollata fino all’ultima pagina, con una trama ricca di colpi di scena che tengono con il fiato sospeso fino alla fine e uno stile molto scorrevole e avvincente. Unica pecca, le numerose frasi in lingua inglese, che rendono la situazione realistica, ma in alcuni casi rallentano un po’ la lettura. Le scene di sesso, pur non essendo molte considerando il genere, l’autrice è riuscita a renderle coinvolgenti e appassionanti.
Se nel primo libro, la storia è principalmente raccontata dal punto di vista di April, con solo qualche capitolo dal punto di vista di Jay, qui il punto di vista di April è alternato più spesso da capitoli dove si potrà leggere anche il pov di Jay, e avere così una visione più completa della storia, permettendo al lettore di comprendere meglio la situazione.  Non solo, ci sono anche un paio di capitoli con il punto di vista di Matt, soprattutto uno alla fine che mi fa pensare che presto ci potrebbe esserci uno spin-off sul suo personaggio. 
Consigliato a chi ama i romance pieni di azione.
Non mi resta che fare un grande in bocca al lupo a Penelope White e augurarvi buona lettura.



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino