RECENSIONE IN ANTEPRIMA - " Il patto - Irresistibile tentazione" di Veronica Deanike

Titolo: Il patto - Irresistibile tentazione
Autore: Veronica Deanike
Editore: Self Publishing
Genere: romanzo erotico
Prezzo ebook: € 2,99
Data pubblicazione: 28 novembre 2018
Pagine: 330
Serie: Autoconclusivo

ORDER
Il gioco della seduzione può essere molto intrigante quando parte da una provocazione. Lo è ancora di più se le differenze tra un uomo e una donna sembrano incolmabili.
«Sette giorni. Questo è il patto che ti propongo. Vivrai con me e potrai osservare il mio stile di vita, quello che faccio. Capire chi sono è il presuntuoso obiettivo che ti offro di perseguire.»
La sua è una sfida, mi sta accusando di leggerezza e la cosa mi irrita.

«Mi occuperò di tutto io. Vedrai che sarà un’ esperienza formativa.»
Il sarcasmo che trasudano le sue parole si propaga nell’aria ed è tossico.
«Siamo d’accordo?» insiste nella richiesta e nel negarmi il suo volto.
Mi stai punendo Mr. Blake?
No, non verrò. Non ci penso neanche.
Ti piacerebbe?
Non verrò a vivere con te neppure nei tuoi sogni.
«D’accordo!»
Chi è stato a parlare? Io no di certo, ne sono sicura.
Alyssa, una donna vittima dei suoi pregiudizi.
«Non mi ero accorta che ci fosse un altro domatore di tigri ammaestrate. Mi chiedo se tutta questa ostentazione di potere non sia il maldestro tentativo di nascondere una natura debole e bieca.»
Blake Carter, un uomo che conosce il potere: lo governa, ma sa anche cederlo.
«Credevi di indagare me e invece, nel torbido, hai trovato te stessa.»

Un patto che nasconde ragioni oscure.
La scintillante New York fa da cornice a un appassionante gioco dai risvolti inattesi. 
E a te, va di giocare?



Buongiorno lettori, ho letto in anteprima per voi il nuovo romanzo erotico di Veronica Deanike, dal titolo “Il patto - Irresistibile tentazione”.
La storia inizia subito con una scena che ci fa capire immediatamente il mondo nel quale si muoverà la protagonista Alyssa: soldi, sesso e sadomaso.
Alyssa è una sociologa che cura una rubrica per un famoso giornale (si occupa di costume e società) e lavora da due anni a un’indagine sociologica: vuole dimostrare che l’uomo occidentale sta vivendo una crisi d’identità nel suo ruolo. A casa del fratello Robert, conosce in un modo alquanto particolare (non vi svelo nulla per non fare spoiler) Blake Carter, il più grande collezionista d’arte di New York.
Quando parla a Blake del suo lavoro, un po’ per gioco e un po’ perché è attratta da lui, gli dice che lui, essendo un “dominatore sessuale”, rappresenterebbe il campione ideale per la sua ricerca. 
E Blake la sfida.

«Sette giorni. Questo è il patto che ti offro. Vivrai con me e potrai osservare il mio stile di vita, quello che faccio. Capire, invece, chi sono, è il presuntuoso obiettivo che ti offro di perseguire.»

Che cosa farà Alyssa? Subito è combattuta, razionalmente non ci penso proprio ad accettare, ma poi l’attrazione e la curiosità per il mondo di Blake vincono sulla ragione, e si trasferisce a casa sua.

“Non verrò a vivere con te neppure nei tuoi sogni.
Il mio cuore si stanzia nello stomaco. Non ho mai provato niente di simile.
«D’accordo!» Chi è stato a parlare? Io no di certo, ne sono sicura.”

Da questo momento inizia una lotta fra i protagonisti: Blake farà di tutto per cercare di dominarla e Alyssa farà di tutto per non cedere. Questo “tira e molla” durerà per tutto il romanzo, con scene erotiche molto forti, ma mai volgari, e scenette e battibecchi che a mio parere hanno reso i protagonisti un po’ infantili. Alyssa è un personaggio che evolve durante la storia, Blake rimane sempre lo stesso. 

Sono sincera, la storia non mi ha entusiasmato molto, il milionario sexy e dominatore, che vuole sottomettere una donna che arrossisce per qualsiasi cosa lui le dica, è già stato scritto più volte, ma i presupposti per scrivere una storia originale c’erano tutti. L’autrice poteva approfondire meglio la tematica trattata nel romanzo, e anche la personalità dei protagonisti, compreso Robert che sembra avere un ruolo fondamentale nella vita di Alyssa, ma alla fine si comporta anche lui come un ragazzino, nonostante sia un uomo maturo. 
Veronica è stata brava tecnicamente a scrivere la trama (a parte l’ambientazione che è inesistente) e anche le scene erotiche sono scritte bene, ma non sono riuscita ad apprezzare totalmente la vicenda di Alyssa e Blake. Forse sarà che entrambi hanno un’età matura ma ogni tanto si comportando da adolescenti, sarà che l’unico colpo di scena è davvero insensato, e non mi ha stupito né intrigato, sarà che ho trovato una superficialità che mi ha un po’ deluso (dalle premesse mi aspettavo che l’autrice mi svelasse davvero qualcosa di più sul mondo sadomaso, tramite la vita di Blake, e non le solite cose) ma la storia non mi è entrata nel cuore.
Però, per chi ama le storie a lieto fine, con tanto sesso, schermaglie e scenette divertenti, magari trova la lettura piacevole.

Buona lettura!







Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino