REVIEW PARTY - RECENSIONE "La sposa inglese" di Anita Sessa

Titolo: La sposa inglese
Autore: Anita Sessa
Editore: Dri Editore
Genere: Romance Regency
Formati disponibili: ebook 2.99, in preorder dal 7 marzo a 0.99/ cartaceo 12.99
Data pubblicazione: 11 marzo




Giunta nella capitale per la sua prima stagione, Lady Edith Courtenay, figlia di un ricco marchese, finisce nel mirino di un pretendente dalle poco nobili intenzioni. A trarla in salvo, con la proposta di un matrimonio di convenienza, è Archibald Lennox, Duca di Richmond e figlio di un vecchio amico di famiglia. 
L’unione, nata per essere solo una finzione e mettere al sicuro Edith nonché le rispettive proprietà degli sposi, sfocia ben presto in una profonda attrazione. Ma proprio quando lo strano rapporto tra i coniugi arriva ad un punto di svolta, tutto è destinato a mutare. 
Sullo sfondo dei paesaggi selvaggi della Scozia, terra d’origine del Duca, appariranno dal nulla un’amante dai capelli rossi e oscuri personaggi del passato, che metteranno in pericolo la vita di Archibald. Sarà costretto a partire alla volta del Devonshire per cercare di salvare una persona cara, mentre Edith si ritroverà faccia a faccia con la morte.



Dopo essersi cimentata con successo nei romance contemporanei, Anita ha raccolto la nostra sfida nel realizzare un Regency con entusiasmo. Ne è venuto fuori un libro che si schiude piano piano come un fiore che sboccia e dispiega i suoi petali ai raggi del sole. L’intreccio infatti, come anche l’universo emozionale dei protagonisti, parte in sordina e molto allineato allo stile del genere, e si fa piano piano sempre più interessante, tenendo il lettore incollato alla pagina per capire cosà accadrà nella seguente.
Missione compiuta!

Buongiorno Lettori, 
oggi vorrei parlarvi del romanzo storico di Anita Sessa "La sposa inglese", l'autrice mi ha stregato sin dalle prime pagine tenendomi incollata a quelle righe senza riuscire a staccarmi, fino a quando non è purtroppo finito.

Ci troviamo in Inghilterra, nel Devonshire, e la nostra protagonista  Lady Edith Courtenay, figlia di un ricco marchese, vive una vita agiata, ma fatta di obblighi e principi che l'etichetta le impone di vivere. A breve sarebbe arriverà anche il momento di fare il suo debutto in società e partire per Londra per la sua prima stagione. Edith però non è la classica donna che tutti vorrebbero che fosse, in quanto il suo spirito ribelle vorrebbe farle vivere un'altra vita, anche se è consapevole che essendo "solo" una donna questo non le è permesso. 

"Per una sera all'anno, Edith si sentiva libera dall'etichetta, che pur persisteva. I legacci immaginari che la tenevano ancorata al ton, per qualche ora si allentavano e divenivano meno dolorosi e meno rigidi. Lady Edith Courtenay poteva essere, per un fugace attimo, solo Edith. Poi quel fugace attimo terminava e la dama dai riccioli color dell'ebano ritornava a essere una lady".

Ed è così che in primavera le donne della famiglia Cortenay partirono alla volta della capitale inglese. Lady Edith e la sorella Lady Charlotte vengono invitate al tradizionale ballo della stagione a Gardenrose, residenza londinese della famiglia Richmond. 

"Lady Edith lo aveva definito taciturno. Non bello o affascinante. No, l'aggettivo scelto era stato taciturno. Quella cosa lo colpì e infastidì allo stesso tempo. Sapere che il primo tratto della sua personalità notato dalla fanciula fosse la sua riservatezza in qualche modo fu gratificante. Lady Edith gli aveva appena provato che al mondo non esistevano solo sciocche ragazze in cerca di marito, ma anche giovani silenziose e buone osservatrici".

Sarà proprio in occasione dell'evento della Duchessa che la nostra protagonista finisce nel mirino di un pretendente a prima vista molto affascinante, ma non dotato delle più nobili intenzioni A trarre in salvo Lady Edith giunge Lord Archibald, nipote della Duchessa Richmond. Il quale si ritroverà a farle una proposta alquanto impensabile: chiederla in sposa.
Tra i due protagonisti non sarà un matrimonio dettato da sentimenti, ma un semplice accordo segreto per salvare entrambi. Successivamente al trasferimento in Scozia dei novelli sposi, quest'ultimi si ritroveranno in balia di una fortissima attrazione, ma non passerà molto tempo prima che i due si ritrovino vittime anche di altri sentimenti come la gelosia e l'amore.

"«Chi è quella donna, Archibald?» il Duca non ebbe bisogno di chiedere a chi si riferisse. «Il mio passato, Edith. E resterà tale»."

Ma come ben sappiamo il destino ci mette sempre lo zampino e anche in questo caso separerà Edith e Archibald. Lui si ritrova presto costretto a partire per cercare di salvare una persona cara ai nostri protagonisti. 
Lady Edith, rimasta da sola in Scozia, si ritroverà ben presto a fare i conti con il passato: da una parte una vecchia conoscenza di Archibald dai capelli rosso fuoco e dall'altra un vecchio "amico" proveniente dal passato che metterà a rischio la vita della Duchessa e quella della giovane Lady.
Tutto questo sarà motivo di angoscia per la nostra protagonista, ma sarà proprio questa a cambiarla e a farla diventare una donna.

"Finalmente era diventata una donna. E, soprattutto, la donna che voleva essere. Aveva dovuto essere una donzella in pericolo, una figlia amorevole, una sposa per forza, una duchessa, un'assassina e un'anima perduta. Ma alla fine ce l'aveva fatta".

Riuscirà il nostro Lord Archibald a fare ritorno in Scozia dalla sua Edith? I fantasmi del passato avranno la meglio o saranno finalmente rilegati al tempo passato e lasceranno liberi di vivere il presente i nostri protagonisti?

Non mi resta che lasciare a voi il piacere di leggere questo romanzo e augurarvi Buona Lettura!

CONSIDERAZIONI
Libro decisamente ben scritto grazie a una scrittura molto fluida, molto scorrevole, a livello tecnico non ho trovato errori, personaggi sia principali che secondari e ambienti ben descritti, si legge talmente bene e sarà così piacevole che non vi accorgerete neanche di essere arrivati alla fine della lettura. La storia è stata scritta in terza persona, sarà infatti la voce narrante a raccontarci le vicende della vita dei nostri protagonisti.
Trama piena di intrecci, colpi di scena, emozioni, un mix esplosivo per questo romanzo storico. Complimenti all'autrice Anita Sessa, alla prossima avventura!
Libro consigliato. 

Buona lettura!


Ecco le altre tappe :-)




Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni