BLOG TOUR - PRESENTAZIONE "Niente di serio, almeno credo" di Cecile Bertod

Titolo: Niente di serio, almeno credo
Autore: Cecile Bertod
Genere: Chick-Lit
Editore: Leone Edizioni
Data Pubblicazione: 17 Ottobre 2019
Formato: Cartaceo
Prezzo: 10.90
Pagine: 504
Collana: Sàtura

UN LIBRO DELLE RISPOSTE E UN
ASCENSORE POSSONO CAMBIARTI LA
VITA?



Dorothy Dorfman ha sempre sognato di lasciare il suo lavoro in biblioteca per vivere un’avventura. Così Nanette, la sua migliore amica, le regala un libro delle risposte e le suggerisce di smettere di ragionare, di pianificare sempre tutto e di farsi guidare dal caso. Per Dorothy non può funzionare, non è possibile che un libro delle risposte cambi improvvisamente la sua vita. E per dimostrarle di avere ragione, mentre ritorna a casa prova a usarlo finendo con l’ascensore al piano sbagliato. Quello che non immagina è di ritrovarsi tra le braccia di un attore di Hollywood che le chiederà di sposarlo. Parliamo di Duke  Kline, una star delle soap appena tornata in città.



Cecile Bertod è una restauratrice archeologica di Napoli. Ha iniziato a scrivere con un fantasy, poi ha proseguito con il rosa. Ha già pubblicato Non mi piaci ma ti amo, Nessuno tranne te, Ti amo ma non posso, Dopo di te nessuno mai, C’era una volta a New York e Mai più innamorata. Niente di serio, almeno credo è il suo esordio per Leone Editore.


Poi le porte si aprono, scricchiolano. Metto da parte la mia animosità contro le radio d’ascensore, mi faccio forza, sbircio fuori e… «Ehi!» Mi ritrovo a fissare due occhi blu oltremare. «Dio…» mi scappa di bocca, completamente senza fiato. «Tu chiamami pure Duke». E ora lo so che non mi crederete mai, ma quel Duke è Duke Kline. Sì, esatto, lui. L’attore di Love Legacy. La supermega stella di Hollywood. L’uomo con la fossetta sul mento più sexy della storia. Il milionario. Duke Kline è… è davanti a me. E non è un’allucinazione, tutt’al più accetto come unica spiegazione la morte per collasso improvviso. Ha tutto l’aspetto e la camicia di quello che ho sempre pensato dovesse essere l’Eden.     

Buona lettura!

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni