REVIEW PARTY "Élite. Ossessione e potere" di Laurelin Paige


Titolo: Élite. Ossessione e potere (Élite Vol. 1)
Autore: Laurelin Paige
Genere: Contemporary Romance
Editore: Always Publishing
Data Pubblicazione: 26 Settembre 2019
Formato: Ebook e Cartaceo
Prezzo: 4.99 / 12.66
Serie: Élite





C'era una volta una ragazza, povera e bellissima, che aveva un unico desiderio: entrare a far parte dell’élite.
Sabrina è una giovane brillante, ma di origini modeste. Appena giunta ad Harvard, grazie a una borsa di studio, non può fare a meno di restare ammaliata dal fascino dorato dell’élite d’America e dal suo rampollo, il carismatico e spensierato donnaiolo Weston King.
Le insidie di quel mondo esclusivo sono più oscure di quanto Sabrina riesca a immaginare e a salvarla dal suo destino sarà l’enigmatico e tenebroso Donovan Kincaid, amico di Weston. Ma l’affascinante Donovan non è un cavaliere in armatura scintillante e, nonostante la chimica bruciante che lo unisce alla innocente Sabrina, non esita a schiacciarla e a spezzarle il cuore. Il sogno dorato di Sabrina all’improvviso si infrange, e quel mondo irraggiungibile diventa solo un ricordo lontano.

Dieci anni dopo, Sabrina è una pubblicitaria affermata quando dal suo passato riemerge Weston King, l’uomo che lei ha idealizzato, insieme a un’offerta di lavoro irrinunciabile. Ma il suo segreto più torbido e la sua fantasia più proibita, la figura cupa e diabolica che popola i suoi sogni, è Donovan Kincaid, che lei aveva giurato di non rivedere mai più.
Sabrina viene riammessa nel mondo di lusso e privilegi dei due uomini tanto ricchi quanto pericolosi, e rincomincia una partita che in realtà non si era mai conclusa, in un gioco di passione, controllo, gelosia e potere messo in moto dieci anni prima.
Come un’ombra, Donovan non è mai veramente uscito dalla vita di Sabrina, e torna prepotente a ossessionarla, sconvolgerla, sedurla, per poi cercare di respingerla e di tenerla lontano con ogni mezzo dal mondo di cui non vuole che faccia parte.
Ma ora Sabrina è una donna adulta, che conosce le regole che vigono nell’Élite e non si lascerà spezzare... neanche dall’amore.

Il magistrale racconto di un amore proibito in una favola di passione, segreti, bugie, tradimento, gelosia e potere.
Questo è il mondo dell’Élite.



Buongiorno Lettori,
Oggi sono lieta di parlarvi di un libro che sono certa amerete dalla prima all'ultima parola.  Élite. Ossessione e potere di Lauren Paige, edito dalla Always Publishing.

Sabrina e Donovan Kincaid sono due personaggi che vi entreranno dentro, con tutte le loro sfumature e debolezze. Ma anche con il loro carisma, il loro coraggio, la capacità e forza di rinascita, come è successo a Sabrina quando sembrava aver perso tutti i suoi sogni. 

Sabrina ha un sogno: laurearsi ad Harvard. Lei è lì con le solo proprie forze, grazie alle borse di studio meritate con difficoltà, grazie al suo studio e a sacrifici. Il resto dell' Élite è formata da figli di papà che per generazioni e per diritto entrano a far parte della facoltà. Sono dei privilegiati che anche senza meriti vivono la vita che Sabrina ha tanto sognato. Come ogni singola ragazza è innamorata del ragazzo più ambito della sua scuola Weston King, che con il suo carisma e il suo fare sicuro di sé, miete continuamente vittime, ogni sera si accompagna a una ragazza diversa. Sabrina partecipa alle loro feste e spia, inosservata, tutti i suoi movimenti, sognando e sospirando un giorno di far parte della scuderia di Weston. Proprio durante uno di questi incontri Sabrina farà la conoscenza di Donovan Kincaid, una conoscenza che la segnerà per tutta la vita. 

Donovan non solo è un ragazzo ricco che appartiene a una delle famiglie più importanti per generazioni ma è anche l'assistente personale del suo professore. Uno di quegli studenti particolari, carismatici, con un intelligenza che va oltre il normale. Impassibile e indifferente a tutto all'apparenza, ma invece, con una memoria di ferro. Che sa tutto di Sabrina, dal posto in cui si siede solitamente al suo quoziente intellettivo. Ma soprattutto la osserva da sempre, indisturbato, conosce la sua cotta per Weston, suo migliore amico e nasconde oscuri segreti che lo portano spesso a essere sempre presente nella vita di Sabrina, specie nel momento del bisogno.

"Lui conosceva il segreto che io nascondevo dietro i miei sorrisi e i miei sì, e ora io conoscevo la pena che nascondeva dietro la sua freddezza e i suoi modi duri. Forse, in fin dei conti, eravamo uguali".

Tramite uno spazio temporale di dieci anni ci ritroveremo catapultati al vero inizio della storia. Sabrina ritroverà Weston che le proporrà un lavoro e qui ritroverà anche Donovan. Entrambi sono i due uomini che non ha mai dimenticato. Il primo per ciò che è rimasto in sospeso, il "ciò che poteva essere ma non è stato, per circostanze esterne" e il secondo è colui che gli è entrato sotto pelle, di cui vorrebbe dimenticarsi ma che aleggia nell'aria in ogni essenza, anche quando non è presente. 

La storia tra Sabrina e Donovan sarà uno di quelli amori viscerali. Fatti da attrazione e un continuo respingersi. Donovan è il classico uomo che non ha e non vuole legami sentimentali. Attrarrà costantemente Sabrina nella sua rete per poi ricusare continuamente i suoi sentimenti e il loro legame.

L'attrazione sarà palpabile per tutto il romanzo. Un romanzo dove l'eros è una costante continua. Uno di quei libri che si vorrebbe divorare per raggiungere presto la fine, presi dalla curiosità, ma che allo stesso tempo non si vorrebbe mai finire di leggere. Ogni parola, ogni sensazione, verrà centellinata come è stato per me. Questo è uno di quei libri che entra dentro. Erroneamente ho creduto fosse un new adult visto l'inizio, invece si trasforma in un racconto maturo dove ogni azione viene adeguatamente descritta e analizzata. Uno di quei racconti che ti porta alla fine con una sensazione insaziabile, che può essere saziata solo con il continuo della storia, che spero arrivi molto presto. Perché separarsi da Donovan Kincaid  "può far male fisicamente".

"Donovan Kincaid aveva il potere di farmi male. E non solo con le mani o con quel suo modo rude di trattare il mio corpo - quelli erano aspetti che mi avevano sempre affascinato. Trascurandomi, poteva ferirmi molto più profondamente. Poteva lasciare cicatrici permanenti. Ora l'avevo capito. E ne ero terrorizzata. Quindi, avevo ancora paura di lui. Lui mi spaventava ancora. Solo che ora mi spaventava per ragioni diverse."

Libro assolutamente consigliato!
Buona Lettura.



Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Le parole che ho trovato per te" di Alessio Tavino

REVIEW TOUR - RECENSIONE - "Disgraceful" di Autumn Grey

RECENSIONE - "Deacon" di Veronica Scalmazzi