PRESENTAZIONE "Ray" di Emma Black

Autrice: Emma Black
Titolo: Ray
Serie: Legio X vol. 4
Genere: Paranormal romance
Editore: self
Data uscita: 26 luglio 2018
Pagine: circa 500
Prezzo ebook: 2,99 euro
Pagina autrice


“Il sesso era sempre stato la sua debolezza. L’amore sarebbe diventato la sua forza.”
Per non farsi schiacciare dal peso della sua lunga esistenza, Luke ha sempre vissuto con leggerezza, annegando nelle relazioni casuali non solo i suoi problemi, ma anche le sue paure più intime.
La notte di capodanno, però, una sconosciuta si presenta alla porta della Legio X. Appare stremata, spaventata, piena di lividi. Cerca proprio lui, ma non è sola. Con lei c’è qualcuno, la cui presenza stravolgerà la vita del vampiro e quella dell’intero gruppo.
I guai, tuttavia, arrivano sempre in coppia. Mentre Luke si sforza di accettare la sua nuova, particolare “condizione”, scopre che quella donna, Sunshine, non è chi dice di essere. Ha un passato difficile e ingombrante, con cui entrambi dovranno fare i conti. Eppure, per guadagnarsi il diritto di stare con lei, Luke sarà disposto a rischiare il collo e, più di quello, il proprio cuore.
Intanto, nell’ombra, altri personaggi si muovono, cercando ognuno il proprio tornaconto. Fragili alleanze si formano, vecchi amori naufragano e qualcuno, accecato da un’ossessione senza limiti, ordisce un piano per ricongiungersi alla persona che ama. Un piano che si rivelerà fatale ma… Per chi?

Questo è un paranormal romance. Contiene alcune esplicite scene di sesso, funzionali alla narrazione, pertanto è una lettura indicata per chi ama i vampiri, le storie d’amore e quel tocco di azione che non annoia mai.


Emma Black è un nome d'arte. L'autrice vive nel sud dell'Italia insieme a suo marito, le sue due splendide figlie e un cane che l'aiuta sempre nelle faccende domestiche.
Dopo aver scritto numerosi racconti di fantascienza, si è cimentata in vari generi, tra i quali il rosa e il paranormal romance. Scrive molto, specialmente nel weekend, quando le sue Muse, dopo aver fatto festa ed essersi ubriacate, gridano tutte insieme nella sua testa. Questo spiega parte delle sue storie.

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni