RECENSIONE - "L'amore che non ti aspetti" di Fabiola D'Amico

Titolo: L'amore che non ti aspetti
Autore: Fabiola D'Amico
Editore: Self- publishing
Prezzo ebook: 3.99 €
Serie: Autoconclusivo
Genere: Contemporary Romance
Data pubblicazione: 09/07/18
Pagine: 220

ORDER


Eric Schneider è il proprietario di un sontuoso castello sede di un club molto esclusivo a Berlino, e passa da una donna all’altra senza la minima voglia di una relazione stabile. Questo almeno finché la sua vita non viene travolta da un’esuberante ragazza dai capelli rossi e l’animo romantico che crede nelle storie a lieto fine e nell’amore vero. Di fronte a Sofia tutte le convinzioni dell’affascinante seduttore si sgretolano tanto da convincerlo a rinunciare a ogni piano di seduzione nei confronti della ragazza almeno finché non riuscirà a dimostrarle di poter essere un uomo diverso da quello che tutti credono. Ma quando sarà pronto a fare il grande passo, un incidente metterà a repentaglio ogni cosa. Un’amnesia retrograda gli farà perdere memoria degli ultimi quattordici anni di vita. Chi è la rossa, l’angelo, che lo ha riportato alla vita?

Venite a scoprire come l’amore cambia le persone.


Fabiola D'Amico è cresciuta ad Aspra, un piccolo borgo in provincia di Palermo, e vive a Bagheria, la città delle ville settecentesche. Il lavoro occupa gran parte del suo tempo ma appena può s’immerge nella lettura o nella scrittura. Ha pubblicato molti romanzi sia con piccole case editrici sia come autrice self-published. Con la Newton Compton ha pubblicato il suo primo romanzo, Un giorno da favola, e Un matrimonio da favola.
I suoi romanzi storici sono Il guerriero e la dama di ghiaccio, Il cavaliere senza nome, Il tesoro del pirata, Sintonia d'amore.

Carissimi, oggi vi parlo de "L'amore che non ti aspetti" di Fabiola D'Amico, il libro è uno spin-off della Serie delle favoleUn giorno da favola e Un matrimonio da favola.

In L'amore che non ti aspetti conosciamo Eric e Sofia.

Eric Schneider è un 37enne, bello, sicuro di sé. Ha un'innata eleganza che si accompagna a una virilità capace di affascinare, carismatico e ricco rappresenta la tentazione per tutte le donne che lo incontrano e ancor più per le fortunate con cui decide di intrattenersi.
Eric è come un buon bicchiere di cognac che va gustato e centellinato senza abusarne perché potrebbe stordire. 

Sofia Tommasini ha 24 anni, è indipendente, caparbia ed estremamente innocente, un po' imbranata ma irresistibile grazie alla sua ingenuità. Bella ma non consapevole di esserlo, coi suoi capelli rossi, i ricci ribelli e gli occhi verdi sembra una ninfa dei boschi dispettosa e birichina.
Sofia è come il cioccolato fondente: forte, speziato e irresistibile.

I due sono agli antipodi, quanto lui è amante del sesso, misterioso e sfuggente tanto lei è pudica, solare e genuina.

"Quest’uomo gioca con il fuoco. Mi tenta, mi seduce pur sapendo che tra di noi non può esserci nulla, per quella stupida promessa fatta a mio fratello."

Ma come il cognac e il cioccolato uniti formano una miscela afrodisiaca e intensa che crea un'esplosione di sensazioni capaci di stuzzicare, ammaliare e conquistare creando una dimensione dove le emozioni crescono, mutano e confondono.


"Poso il mento sulla sua testa e respiro il suo profumo, che sa di me e di lei. Sento i pensieri scivolarmi addosso, non penso a nulla. Non c’è il passato, il presente, il futuro. Solo noi. Solo questo abbraccio. È vero, ci sono gesti che valgono più di mille parole, sarà un concetto trito e ritrito ma è la verità. Sofia mi sta dando quello di cui ho avuto bisogno ma che non sapevo di volere. E mi rendo conto che vorrei fare altrettanto per lei."

L'avventura che li vede protagonisti è il terreno perfetto per mettere alla prova entrambi e vederli mutare man mano che si conoscono, rivedere le loro convinzioni e aprire la strada a diversi modi di vivere. Entrambi hanno dei segreti che custodiscono ma la libertà di Sofia le permette di raccontarsi e aprirsi permettendo a Eric di scoprirla in tutto e per tutto. Eric, al contrario, cela dietro alla seduzione i suoi scheletri e li custodisce gelosamente.
L'alchimia tra i due crea atmosfere cariche di sensualità, i loro desideri e pensieri si rivelano incontenibili e a poco serve la logica ma un imprevisto ribalta tutte le certezze e il cammino verso l'epilogo sarà ricco di ostacoli da superare o che faranno desidere.

Considerazioni

Ho già letto Fabiola e so che è capace di stupirmi sia per genere che per trama. È un'autrice che muta e si reinventa ogni volta con una storia differente, questa volta è riuscita a stupirmi per il cambio della narrazione.
La narrazione è a pov alternati e sono gli stessi protagonisti a raccontarsi in prima persona, riuscendo così a coinvolgere appieno il lettore al quale si rivolgono direttamente in alcuni passaggi.
Le descrizioni degli ambienti sono accennate ma rendono bene l'atmosfera, a farla da padrone sono i sentimenti e i pensieri.

L'alchimia tra i due è molto forte e questo si denota dalle ricche descrizioni degli incontri intimi, questi hanno la particolarità di essere descritti con eleganza e acquisiscono una forte componente sensuale ed erotica ma non risultano mai volgari. 
Il passato di Eric è la parte oscura da scoprire e la D'Amico è riuscita a creare il giusto grado di mistero per invogliare a scoprire che è successo ma è stata attenta a rivelare il tutto al momento giusto. Forse l'espediente dell'incidente è un po' romanzato ma tutto sommato è contestualizzato bene.

Ho apprezzato che i personaggi dei romanzi precedenti e di quelli futuri siano stati presenti ma non invadenti. 

La lettura è stata divertente e scorrevole anche grazie ai dialoghi frequenti e ai dibattiti interiori che i personaggi hanno con loro stessi. L'autrice ha creato una storia bella dosando tutti gli ingredienti nel modo giusto: introspezione, sogni, desideri, riflessioni, erotismo e mistero.
Ho letto un file staffetta che presenta piccole sviste che però non influenzano la lettura e credo siano imputabili alla conversione.
Non mi resta che fare i complimenti e un in bocca al lupo a Fabiola D'Amico, per questo romanzo, che mi ha regalato ore piacevoli e divertenti ma anche un pizzico di preoccupazione per la sorte di Eric e Sofia. 
Consiglio la lettura a chi cerca una storia romantica e piccante, a chi ha voglia di sognare e riconoscersi in una storia che ha il sapore di una favola.

Ps: è stato esilarante scoprire cosa pensano i protagonisti della loro autrice, se volete sapere a che mi riferisco correte a leggere il libro.

Pps: D’Amico mi aspetto di leggere la storia di Melissa e Adam o le storie… vedremo.

Buona lettura!
Monica S.



Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE - "Io sono mio fratello" di Giorgio Panariello

RECENSIONE - "A un millimetro di cuore" di Massimo Bisotti

RECENSIONE IN ANTEPRIMA - "Io non ti lascio solo" di Gianluca Antoni